Humor Bizzarro 2015: i programmi

PER INFORMAZIONI SULL’EDIZIONE 2016 VAI A QUESTO LINK

XIV edizione – Roma, 26 luglio – 2  agosto 2015

Corsi – concerti – laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (direzione artistica Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Il gioco, in tutte le sue forme legate alla musica e alla danza, farà da filo conduttore a L’Humor Bizzarro 2015, l’ormai consolidato appuntamento internazionale giunto alla sua 14a edizione che si svolgerà anche quest’anno nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di TestaccioCome è ormai tradizione del workshop, il lavoro congiunto delle classi confluirà in uno spettacolo finale nato dall’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Canto e Strumento

Per tutti gli iscritti ai corsi di canto e strumento è prevista la partecipazione gratuita al Laboratorio di Musica d’Insieme e al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni
Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco. Sono previste lezioni individuali e collettive: parte del corso verrà destinato allo studio dell’opera di Monteverdi; è possibile proporre brani da concordare con la docente. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva
“Chiama questo suo giuoco empio e profano / saravanda e ciaccona il novo ispano.” Variazioni su bassi ostinati per flauto e per insieme di flauti.
Argomento del corso,  aperto a flautisti di qualsiasi livello,  saranno le recercadas  sui tenori italiani di Diego Ortiz; le  sonate secentesche su ciaccona, passacaglia e altri famosi bassi ostinati; i grounds di Henry Purcell e le divisions inglesi. Il corso prevede lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale e Chitarra barocca – docente Federico Marincola
Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verranno discussi e approfonditi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale e della chitarra barocca. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Mandolino – docente Fabio Menditto
Il corso è principalmente orientato per un livello iniziale. Non è necessario avere già uno strumento in quanto saranno disponbili strumenti da studio. Per chi già sa leggere la musica si adotterà uno dei metodi “storici”. Per tutti coloro che hanno difficoltà a leggere la musica il corso prevede un approccio “pratico” che consenta , al termine della settimana, di acquisire una buona postura e la possibilità di praticare ed eseguire ritmi ed accordi. L’insegnante resta a disposizione per tutti coloro che, già in possesso di una tecnica di base, vogliano approfondire tematiche specifiche sia del repertorio “classico” che di quello “popolare” (blues, jazz, choro, ballabili,ecc.).

Oboe barocco – docente Angela Paletta
Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico del periodo, in eventuale collaborazione con le classi di canto e di danza. Sarà possibile concordare un repertorio solistico su proposta degli allievi. Alcuni strumenti da studio – gentilmente forniti dal costruttore Alberto Ponchio – saranno a disposizione degli studenti che non ne avessero uno; si consiglia comunque, se possibile, di portare il proprio.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra
Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Laboratorio di Musica d’insieme (gratuito per tutti gli iscritti ai corsi di canto e strumento)
Il laboratorio anche quest’anno vedrà coinvolti gli allievi delle varie classi in un lavoro comune finalizzato alla realizzazione del saggio-spettacolo. In armonia con il filo conduttore del corso verranno concertati canoni a più voci ed altri brani giocosi del repertorio rinascimentale e barocco. Gli studenti saranno raggruppati in insiemi diversi in considerazione del livello tecnico e delle capacità di lettura di ciascuno.

Danza e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al seminario di Qi Gong.

Dal Pelachiù al Bigarà – Giochi e danze italiane e francesi dei sec. XVI-XVII – docente Claudia Celi
Il corso teorico-pratico è aperto ad allievi di tutti i livelli ed è coordinato con il lavoro delle classi di strumento e di musica d’insieme al fine della realizzazione del saggio-spettacolo. Le lezioni prevedono lo studio tecnico dei passi base e l’apprendimento di ricostruzioni coreografiche dai trattati di Fabrizio Caroso, Cesare Negri e Thoinot Arbeau.

Les Plaisirs et les Jeux – Danze europee dei sec. XVII-XVIII – docente Ilaria Sainato
l corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp-Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza. Le coreografie  saranno scelte dall’insegnante a seconda del livello e alle esigenze dei partecipanti al corso e saranno tratte dalle raccolte di A. Lorrin, J. Playford, R.-A. Feuillet, J. Essex, M. Gaudrau, Landrin.

Cotillon – Danze di Società del XIX secolo – docente Paolo Di Segni
Il programma del corso, aperto ad allievi di ogni livello, prevede lo studio della tecnica e dei passi base della danza dell’Ottocento e l’apprendimento di danze dal manuale di Achille Della Croce Piccolo repertorio di danza per l’eletta società (Milano 1872).

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro – docente Angela Paletta
Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

I curricula dei docenti sono disponibili sulla pagina web curricula.htm

Regolamento e costi sono disponibili a questo link

Per informazioni: 
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 25 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso)   e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: