Meraviglie del barocco a “Purtimiro 2018”

Molte novità per la terza edizione del festival a Lugo di Romagna

Lugo Purtimiro

Giunto alla terza edizione, il Festival Purtimiro presenta quest’anno ben diciotto appuntamenti dedicati alla musica del barocco programmati fra il 27 Settembre e il 14 Ottobre (vedi tutti i dettagli a questo link). I generi proposti spaziano dalle Ouvertures per orchestra di Bach a capolavori dell’opera italiana – quali Arminio di Bononcini e Ester di Stradella – e alle cantate e serenate dei più grandi maestri dell’epoca. Ampio spazio è riservato alla musica strumentale da camera, con tre concerti dedicati ad un particolare repertorio – quello per due strumenti uguali che godette di un certo successo editoriale durante il Settecento – con programmi di volta in volta eseguiti da due violini, due violoncelli e due arpe.

Impossibile nominare qui tutti i solisti che interverranno in questa autentica festa del barocco. Per i complessi impegnati in questa edizione – oltre a Concerto Italiano, l’ensemble residente del Festival diretto da Rinaldo Alessandrini – in cartellone appaiono Atalanta fugiens diretto da Vanni Moretto, Alea Ensemble, Ensemble Zefiro diretto da Alfredo Bernardini, Arsenale Sonoro, Il Sogno Barocco diretto da Paolo Perrone, Cappella Augustana, Imaginarium Ensemble diretto da Enrico Onofri.

Teatro Rossini – Piazzale Cavour, 17 – Lugo (RA) – Tel. 0545.38542
Contatti: info@purtimiro.it – pagina web – pagina Facebook

In occasione degli spettacoli del Festival Purtimiro saranno disponibili biglietti scontati del 15% per gli iscritti a questo Blog o alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino compila il form qui sotto e invialo.

EUYO e OGI: due opportunità per giovani aspiranti orchestrali

Disponibile il bando di selezione per l’Orchestra dei Giovani dell’Unione Europea e per l’Orchestra Giovanile Italiana

EUYO

Il progetto della European Union Youth Orchestra (EUYO), nato nel 1978 su iniziativa – fra gli altri – del M° Claudio Abbado, coinvolge ogni anno 160 giovani strumentisti provenienti da tutti i paesi dell’Unione Europea che dopo le selezioni hanno l’opportunità di partecipare a tournées internazionali nelle più prestigiose sale da concerto. Le selezioni in Italia, curate dalla Rai, sono abbinate a quelle per l’Orchestra Giovanile Italiana.

La partecipazione alle selezioni è aperta a strumentisti di: flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba, trombone, tuba, strumenti a percussione, arpa, violino, viola, violoncello e contrabbasso. Il termine delle iscrizioni, da effettuare online, è alle ore 24 del 14 Settembre 2018. Il regolamento completo è disponibile a questo link.

Limiti d’età:
  • per l’Orchestra dei Giovani dell’Unione Europea “EUYO”, possono partecipare i candidati nati tra il 1º gennaio 1992 e il 31 dicembre 2002.
  • per l’Orchestra Giovanile Italiana, possono partecipare i candidati nati tra il 1º gennaio 1991 e il 31 dicembre 2000.
Info e iscrizioni sul sito della RAI a questo link

UniGraz: selection for one Baroque Oboe teacher

UniGraz baroque oboe teacher selection

The Universität für Musik und darstellende Kunst Graz (Institut für Alte Musik und Aufführungspraxis) has announced the selection procedure for one Baroque Oboe teacher. The contract will start from the Winter semester of the 2019/20 academic year, on a part-time (50%) basis with a monthly salary of  €2502,55 gross, with two extra bonus payments per year.

Basic requirements
  • a degree from an Austrian or comparable foreign educational institute that suits the position, or an equivalent artistic aptitude
  • willingness to participate actively in the further development of the university’s teaching environment and its artistic and scholarly life, as well as helping shape the academic autonomy of the University of Music and Performing Arts in Graz
  • gender competence
Specific Employment Requirements
  • an outstanding personality with the highest qualification and artistic communicative ability, who – in addition to virtuosic mastery of the instrument and construction of oboe reeds –is also an expert in historical performance techniques and in imparting the latest knowledge of historically-informed performance practice based on historical sources
  • an internationally outstanding artistic career
  • an excellent pedagogical and didactic competency
  • willingness and ability to undertake artistic directorial duties

The official regulations indicate that, in case of equivalent qualification, preference will be given to female applicants. Also, following the concept of social sustainability at the University of Music and Performing Arts Graz, which interprets all aspects of special requirements, persons with special needs will be given preference in the case of equal qualifications.

The application deadline for the job of Baroque oboe teacher is on 13 september 2018.
Webpage of the Institut für Alte Musik und Aufführungspraxis: www.kug.ac.at

Bando per un docente di Oboe barocco a Graz

UniGraz docente di oboe barocco

La Universität für Musik und darstellende Kunst Graz (Institut für Alte Musik und Aufführungspraxis) ha annunciato la procedura per la selezione di un docente di Oboe barocco, con inizio del servizio a partire dal semestre invernale dell’anno accademico 2019/20. Il contratto offerto è a tempo parziale (50%) e prevede uno stipendio lordo base di € 2502,55 (per 14 mensilità) con possibilità di contrattare aumenti. I requisiti essenziali indicati nel bando sono:

  • Titolo di studio di livello universitario o formazione equivalente.
  • Massima qualificazione artistica per la disciplina con specifica.
  • Elevata carriera artistica internazionale.
  • Eminente capacità pedagogica e didattica nel campo delle tecniche esecutive storiche così come nell’impartire le più aggiornate conoscenze relative all’esecuzione storicamente informata.
  • Capacità e disponibilità ad assumere incarichi di direzione artistica.
  • Distponibilità a prendere parte attivamente allo sviluppo della cultura didattica e alla vita artistica e scientifica dell’Università così come alla realizzazione dell’autogoverno nella Kunstuniversität Graz.
  • Competenza di genere [N.d.R.: la capacità di riconoscere le prospettive di genere nel proprio lavoro e di concentrarsi su di esse con l’obiettivo dell’uguaglianza rispetto al genere].

In caso di parità di qualifiche, sarà data preferenza alle candidate donne. Analoga preferenza è prevista per i candidati con esigenze speciali. [N.d.R.: con questo termine vengono indicate le persone le cui condizioni fisiche, psichiche o, più in generale, di salute richiedano assistenza per aspetti quali il supporto, l’accoglienza e l’accessibilità ai locali].

Il termine di scadenza per la domanda è il 13 settembre 2018. Il bando completo con le informazioni su come proporsi in qualità di docente di oboe barocco è disponibile a questo link.
Pagina web Institut für Alte Musik und Aufführungspraxis: www.kug.ac.at

 

Tra le note di J.S. Bach – Al CLB Berlin pastelli e tecniche miste su carta di Giacomo F. Albano

«Ho composto la mia serie di quadri su carta in un processo momentaneo in cui ascoltavo Bach e allo stesso tempo disegnavo. Le carte suggeriscono note e, nel caso specifico, quelle delle Variazioni Goldberg».
Giacomo F. Albano
Giacomo F. Albano
Clicca sull’immagine per lo slideshow con le foto delle opere esposte
CLB Berlin im Aufbau Haus – Oranienstraße 142 – Berlin-Kreuzberg
Dal 2 agosto al 2 settembre 2018 APERTURA PROROGATA AL 16 SETTEMBRE
Aperto il lunedì dalle 10 alle 18, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 15 alle 19 – Ingresso gratuito – Pagina web: www.clb-berlin.de
Per la biografia del Maestro vai a questo link.

 

Appuntamenti musicali fra le colline del Morellino

A Montemerano tre concerti nelle splendide location della Chiesa di San Giorgio, Piazza del Castello e della Cava di Travertino

cava Montemerano festival Morellino classica

La Cava di Travertino di Montemerano, location del concerto del 25 Agosto

Il Festival Morellino Classica questa settimana fa tappa a Montemerano con tre eventi musicali nei luoghi più suggestivi della cittadina, recentemente inserita fra I Borghi più belli d’Italia. Si comincia Lunedì 20 Agosto presso la Chiesa Di San Giorgio con un concerto del Trio Il Furibondo dedicato a musiche di W. A. Mozart, J. Sebastian Bach, F. Schubert e L. Van Beethoven. L’ensemble – formato da Liana Mosca (Violino), Gianni De Rosa (Viola) e Marcello Scandelli (Violoncello) – proporrà brani del periodo classico in un’esecuzione storicamente informata.

Si prosegue Mercoledi’  22 Agosto nella Piazza del Castello con l’ensemble di fiati Xylinos Quintett – Tommaso Pratola (Flauto), Lore Neubert (Oboe), Alina Heinl (Clarinetto), Campbell Mcinnes (Corno), Florian Bensch (Fagotto) – in un programma di musiche di A. Dvorak,  F. I. Danzi, M. Ravel, G. Verdi, G. Puccini e G. Donizetti.

L’ultimo appuntamento nella cittadina maremmana vede il debutto come spazio concertistico della Cava di Montemerano, gestita della società Saturnia Travertini Italia. In questa insolita cornice, Sabato 25 Agosto l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro diretta dal M° Franz Schottky eseguirà musiche di L. Van Beethoven, M. Bruch e G. Rossini. Solista di violino sarà la giovanissima Cherry Choi Tung Yeung, studentessa della prestigiosa Juilliard School.

Date e location:
  • 20 Agosto Lunedi’ Ore 21–  Chiesa Di San Giorgio Montemerano – Trio Il Furibondo – Ingresso libero
  • 22 Agosto Mercoledi’ Ore 19 – Piazza del Castello Montemerano – Xylinos Quintett – Ingresso libero
  • 25 Agosto Sabato Ore 19 – Cava Di Montemerano (località Pianetti) – Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro – Biglietti: interi €20, ridotti €15 per giovani fino a 26 anni, gratuiti fino a 18 anni – prenotazioni c/o Segreteria Morellino Classica: tel. 0564-507982 – 349-5380069

Picnic musicale Regency in Maremma con Jane Austen – Le foto

L’Ensemble Regency de Il Teatro della Memoria nel concerto-aperitivo del 12 agosto

Foto scattate da Stefano Nuti.

Accanto alla porta medievale di ingresso al borgo di  Montemerano (Grosseto), la scorsa domenica 12 Agosto le musiche dei salotti all’epoca dei romanzi di Jane Austen sono state protagoniste del concerto-aperitivo Drink to me only with thine eyes eseguito con copie di strumenti del periodo classico. Ospite del bar “Il Glicine”,  l’Ensemble Regency de Il Teatro della Memoria era formato da: Lara Cocca (flauto), Andrea Damiani (chitarra), Angela Paletta (oboe), Andrea Toschi (fagotto e concertazione). Il programma presentato comprendeva musiche di autori quali F.J. Haydn, S. Storace, W.A. Mozart e L. van Beethoven accanto ad arie tradizionali dell’Inghilterra e della Scozia e altri brani rinvenuti nei libri della famiglia Austen.

Per altre info e per la locandina dell’evento vai al precedente post.

“Aria di Spagna” – Un saluto e un ringraziamento

¡Hola! Con i ventagli dell’Aria di Spagna i docenti de “L’Humor Bizzarro 2018” vi augurano una buona estate

Il Teatro della Memoria ringrazia la Regione Lazio patrocinatrice dello spettacolo finale, la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, il Teatro Lo Spazio e tutti coloro che in vari modi hanno collaborato alla buona riuscita del workshop. Un ringraziamento particolare va ai docenti, ai corsisti e agli artisti ospiti che hanno dato vita a questa bellissima XVII edizione dedicata alle musiche e alle danze della cultura iberica o da essa influenzate. Un grazie infine al numeroso pubblico venuto ad applaudire lo spettacolo conclusivo.
Aria di Spagna Humor Bizzarro 2018

Lo Staff di “L’Humor Bizzarro 2018” con l’abanico negro, gadget del workshop

Per info sull’evento vedi il precedente post.

“Un poco veri e un poco finti”: in mostra i Burattini di Mariano Dolci

A Montemerano un’esposizione che ripercorre le tappe dell’attività del Maestro

Mariano Dolci Drago San Giorgio burattini

Nel cuore della Maremma, al centro del medievale borgo di Montemerano, s’inaugura il 18 Agosto un’esposizione rivelatrice delle multiformi potenzialità dei burattini anche al di fuori del contesto strettamente spettacolare. Presso la sala Teatro (ex Pieve di San Lorenzo) sarà possibile ripercorrere le principali tappe della straordinaria attività svolta nel corso di decenni da Mariano Dolci che ha portato marionette, burattini e teatro d’ombre presso scuole e musei, ma anche presso carceri e ospedali psichiatrici. 

Riportiamo la locandina e il comunicato stampa diffuso dalla Pro Loco di Montemerano, organizzatrice dell’evento assieme all’Accademia del Libro e con il patrocinio del Comune di Manciano.

Locandina esposizione Mariano Dolci

Comunicato stampa

Sabato 18 agosto alle ore 17
nella sala del “teatro”di Montemerano

Inaugurazione della mostra

Burattini in società
Le attività di Mariano Dolci

Da tempo ormai burattini e marionette non si incontrano più nel solo mondo dello spettacolo; hanno saputo affermarsi come preziosi strumenti di mediazione nei contesti sociali più diversi; educazione, attività terapeutiche, riabilitative o di reinserimento sociale. Abbandonando il professionismo dello spettacolo, Mariano Dolci per oltre cinquanta anni ha attraversato questi contesti collaborando con varie professionalità più per tentare di trasporre e adattare alcune proprietà dei burattini ad attività dalle finalità più diverse.

Da questo percorso ha tratto una conoscenza sia teorica che pratica delle potenzialità dello strumento burattino di cui il materiale esposto nella sala del “Teatro” di Montemerano fino al 2 settembre a cura della Pro Loco di Montemerano e dell’Accademia del Libro, dà un’esauriente, interessante a spesso anche divertente testimonianza.

Mariano Dolci negli anni sessanta ha lasciato l’insegnamento nella scuola dell’obbligo per far parte della compagnia di burattini di Otello Sarzi. Da allora si è sempre dedicato ai burattini, marionette e alle ombre non solo in quanto particolari forme di spettacolo teatrale ma anche come strumento da utilizzare  in una quantità di contesti educativi o del sociale.

Per venti anni ha diretto a Reggio Emilia il “Laboratorio di Animazione Comunale” istituito per ricercare, sperimentare e diffondere le potenzialità del teatro dei burattini, delle marionette e delle ombre nelle scuole della città.

La notorietà delle Scuole dell’Infanzia di Reggio Emilia gli ha offerto l’opportunità di essere invitato ad  esporre il suo specifico lavoro e a confrontarlo con altre esperienze in varie parti del mondo. Nel contempo ha lavorato nell’Ospedale Psichiatrico di Reggio Emilia e nell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario, in collaborazione con professionisti  interessati a verificare le potenzialità del teatro di animazione a contatto con vari problemi mentali.
 

La mostra rimarrà aperta fino al 2 settembre con i seguenti orari:

Dal lunedì al mercoledì: 17-20

Dal giovedì alla domenica: 17-20 e 21-23

Pro Loco Montemerano                                                            Accademia del Libro

Foto scattate da Andrea Toschi durante l’allestimento

L’esposizione “Burattini in società” sarà aperta dal 18 Agosto al 2 Settembre in questi orari:
  • da Lunedì a Mercoledì ore 17-20
  • Da Giovedì a Domenica ore 17-20 e 21-23
Indicazioni per arrivare

montemerano cuorePer accedere alla Sala Teatro a Montemerano, dalla via principale del borgo (via Italia) salire le scale di fronte al forno. La sala (ex Pieve di San Lorenzo) si trova subito sulla sinistra in via della Chiesa

Chi viene a Montemerano, oltre a visitare la Chiesa di San Giorgio con affreschi del Quattrocento e la Madonna della Gattaiola, può  fare un bagno nelle vicine Cascate del Mulino o alle Terme di Saturnia. 

Indicazioni stradali: dalla costa tirrenica si può raggiungere Montemerano passando per Manciano (da Albinia SS74, da Montalto di Castro SP105); dalla Tuscia Viterbese seguire le indicazioni per Valentano-Ischia di Castro-Farnese. Da Grosseto seguire la SS322 per Scansano. Chi viene dall’Amiata può raggiungere Montemerano passando per Saturnia. Da Roma prendere l’Autostrada per Civitavecchia fino al Tarquinia, poi SS1 Aurelia fino a Montalto di Castro e poi SP105. (coordinate 42.621550, 11.491170 – vedi mappa su Google Maps).

Torna il corso estivo SMAV a Palazzo Grimani

Dal 6 all’8 Settembre la III edizione del corso di musica barocca organizzato dalla Scuola di Musica Antica di Venezia

SMAV corsoestivo Palazzo Grimani

Con piacere diffondiamo il comunicato dei nostri amici della SMAV – Scuola di Musica Antica di Venezia.
La Scuola di Musica Antica di Venezia organizza la III edizione del corso estivo di musica barocca, presso Palazzo Grimani, Venezia, dal 6 all’8 settembre 2018.

Gli insegnanti dei corsi sono:

  • Giulia Semenzato – canto
  • Nicola Lamon – clavicembalo e organo
  • Zoya Karapetyan – laboratorio madrigalistico
  • Simone Amelli – tromba e tromba barocca
  • Ilaria Sainato – danza rinascimentale e barocca
  • Marco Rosa Salva – flauto dolce

Musica d’insieme e da camera a cura di tutti gli insegnanti.

Sabato 8 settembre, al termine delle lezioni, ci sarà il concerto finale dei corsisti.

Per informazioni e domande di iscrizione:
info@smavenezia.com
tel.: 320-7232837 – 041-5231461