Humor Bizzarro 2018 – comunicazioni di servizio

HB 2018 prova 17

Promemoria per i corsisti

  • Il telefono della segreteria durante i giorni del corso sarà il seguente: 320-0557319.
  • Sabato 28 luglio il check-in sarà dalle 15,30 alle 20 a Piazza Giustiniani 4a (entrando a destra dopo il cancello). Da domenica 29 fino a venerdì 3 agosto invece l’apertura della Scuola sarà dalle 10 alle 21,45. Gli orari di sabato 4 (giorno del saggio-spettacolo) e domenica 5 (ultimo giorno dei corsi) saranno comunicati in seguito.
  • Alle ore 16,30 del 28 è programmato il primo incontro con i docenti di canto e strumento per fissare gli orari delle lezioni individuali.
  • Per gli orari dei corsi di danza e di Qi Gong vedi più sotto lo schema.
  • Per effettuare copie, i corsisti potranno usare in qualsiasi momento la fotocopiatrice della Scuola di Testaccio, comprando le tessere da 50 o 100 copie presso la portineria.
  • Gli iscritti ai corsi di danza che dispongono di un costume storico sono invitati a portarlo con sé per il saggio-spettacolo. Fateci invece sapere se invece non ne avete uno disponibile. Per le danze dell’Ottocento si prega di procurarsi una mantiglia con relativo pettine e di guardare il bozzetto allegato inviatoci da Paolo Di Segni.

Orari dei corsi di danza storica e Qi Gong

corso
docente
orario
Seminario di Qi Gong / Arte del respiro
Angela Paletta
16,00-16,30
Danze e contraddanze del XVII-XVIII secolo tra Francia e Spagna
Ilaria Sainato
16,30-18,00
Danze del XVI-XVII secolo fra Italia e Spagna
Claudia Celi
18,00-19,30
Danze di società del XIX secolo
Paolo Di Segni
19,45-21,15
 
Per informazioni complete sui programmi di L’Humor Bizzarro 2018 vai a questo link.
Informazioni per chi vuole visitare la zona di Testaccio a questo link.

Humor Bizzarro 2018: Paolo Tagliapietra, Accompagnamento al Cembalo

Il programma del corso e il curriculum del docente

Paolo TagliapietraArmonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Paolo Tagliapietra

nato a Torino nel 1960, ha conseguito i diplomi di Pianoforte, Musica corale e Direzione di coro, nonché il perfezionamento in Musica da camera presso l’Accademia di Santa Cecilia. Ha studiato Organo, Composizione e Direzione d’orchestra. Premiato in numerosi concorsi di esecuzione musicale, si interessa ai più vari aspetti della musica: dal repertorio strumentale colto alla vocalità corale sacra e profana, alla musica tradizionale di paesi lontani come Armenia, Russia e Giappone, ma anche alla tradizione napoletana e al contemporaneo.

Molto interessato alla musica del Rinascimento e del barocco, è stato direttore, continuista e maestro al cembalo in gruppi di musica antica, ma anche pianista e direttore di numerosi gruppi vocali e strumentali, come l’ensemble “Voci italiane”, col quale ha tenuto concerti in vari paesi del mondo, eseguendo trascrizioni e adattamenti a più voci del repertorio napoletano dell’Ottocento. E’ impegnato come pianista accompagnatore presso l’Accademia Nazionale di Danza. Ha tenuto concerti in tutto il mondo, come pianista, organista, direttore.

Informazioni complete sui costi del corso e scheda d’iscrizione disponibili a questo link.

Bandi per cembalisti a Cuneo e Ferrara

Sono in corso le procedure dei due Conservatori per selezionare esperti esterni per contratti in qualità di Clavicembalista accompagnatore

Cuneo Ferrara bandi Clavicembalista accompagnatore

I Conservatori di Cuneo e di Ferrara hanno pubblicato sui loro siti web i bandi per selezionare esperti esterni destinatari di contratti di collaborazione. Per entrambe le istituzioni è prevista una selezione per titoli seguita da una prova pratica. I requisiti di ammissione e i documenti da allegare alla domanda sono elencati nei bandi sottoindicati.

Sede
Telefono
sito web
ore di impegno compenso lordo link al bando data scadenza domanda
Cuneo
0171-693148
conservatoriocuneo.it
100 €1500,00 totale Bando Cuneo 21/5/2018
Ferrara
0532-207412
conservatorioferrara.it
 non indicato €22,00 l’ora Bando Ferrara  28/5/2018

Le graduatorie compilate dalle commissioni saranno utilizzate al fine della stipula di contratti di collaborazione come clavicembalista accompagnatore, ma non costituiranno in nessun caso graduatoria utile all’insegnamento in Conservatorio. Per informazioni dettagliate è opportuno consultare i bandi e i siti ufficiali delle Istituzioni.

A Roma quattro appuntamenti con gli strumenti storici

Continua la rassegna di visite guidate al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali abbinate a concerti del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Santa Cecilia”

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali Santa Cecilia

Clicca sull’immagine per il programma completo della rassegna

Nuovo incontro nell’ambito della rassegna curata dal Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Santa Cecilia” in collaborazione con il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali. Il prossimo 12 Maggio alle 16,30 è infatti programmata la visita guidata a cura di Americo Gorello alla collezione degli ottoni del museo. Segue alle 17,30 il concerto di musica  Le gioie – I musici di Roma e il madrigale a cura di Sara Mingardo e Angela Naccari, con una introduzione di Giuliana Gialdroni. In programma musiche di R. Giovannelli, P. Quagliati, O. Griffi, C. Monteverdi.

Per i prossimi appuntamenti della rassegna sono in cartellone il 19 Maggio la visita guidata agli organi del museo a cura di Aurelio Iacolenna e il concerto Bach e lo stile italiano concertato a cura di Barbara Vignanelli. Si prosegue il 26 Maggio con la visita alla collezione dei clavicembali a cura di Patrizio Barbieri e la seconda parte del concerto Bach e lo stile italiano concertato.

Il 9 Giugno la rassegna si conclude con la visita agli strumenti ad arco a cura di Antonino Airenti e il concerto di viola da gamba Italia e Francia, due stili a confronto a cura di Bruno Re che presenterà musiche di J.S. Bach, G.F. Handel, T. Hume e K.F. Abel.

[aggiornamento del 5/6/2018: vedi qui sotto la locandina con il programma.]

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali Santa Cecilia

12, 19 e 26 Maggio / 9 Giugno 2018 – visita ore 16,30 – concerto ore 17,30
Museo Nazionale degli Strumenti Musicali – Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/A – Roma
Costo del biglietto: €5 – Infotel: 06-7014796 – web: conservatoriosantacecilia.it

Humor Bizzarro 2018: i programmi

Humor Bizzarro 2018 programmi

XVII Edizione – Roma 28 luglio-5 agosto 2018

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Colori, suoni, danze della cultura iberica o da essa influenzati pervaderanno il workshop internazionale L’Humor Bizzarro giunto alla XVII edizione. I corsi e i laboratori, anche quest’anno ospitati nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio, si concluderanno con lo spettacolo finale, frutto dell’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Programmi di Canto e Strumento

Parte integrante dei corsi di strumento è la Pratica di Musica d’Insieme, di Accompagnamento alla danza e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong. Per gli iscritti al corso di Canto sono inoltre previste lezioni di Gestualità retorica espressamente concepite in relazione ai brani vocali da eseguire e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni

Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco. Unitamente al repertorio italiano, una particolare attenzione sarà rivolta ai repertori spagnoli; è comunque possibile proporre brani da concordare con la docente. Sono previste lezioni individuali e collettive. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme. Il corso verrà integrato da lezioni di Gestualità retorica.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva

Cancioneros de Palacio e de la Colombina – Musica in Spagna tra Quattrocento e Cinquecento.
Le due grandi raccolte manoscritte tramandano le musiche in uso nella corte dei Re Cattolici negli anni della Reconquista. Villancicos, romances e ensaladas testimoniano le commistioni di questo affascinante repertorio, tra polifonia fiamminga e influenze melodiche e ritmiche della musica araba. Il corso di flauto dolce è aperto ad allievi di ogni livello. Il corso prevede lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione dei corsisti). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca – docente Francesco Tomasi

Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verrà approfondito il tema della Spagna con l’analisi e l’esecuzione di brani solistici di Francesco da Milano, Vincenzo Capirola e Joanambrosio Dalza. Verranno discussi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale, della tiorba e della chitarra barocca. Oltre alle lezioni singole di repertorio solistico sullo strumento, verrà dato ampio spazio alla musica d’insieme, sia vocale che strumentale, con approfondimenti sulla realizzazione del basso continuo. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Oboe barocco – docente Angela Paletta

Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico dello strumento, anche in collaborazione con le classi di canto e di danza.  Parte dello programma sarà dedicata alle folìasdiferencias di compositori spagnoli del periodo barocco. Sarà comunque possibile concordare altri brani su proposta degli allievi.

Trombone rinascimentale e barocco – docente Ercole Nisini

Il corso si rivolge a strumentisti di tutti i livelli: amatori, studenti, professionisti e trombonisti che vogliono approfondire lo studio con strumenti d’epoca o che vogliono avvicinarsi alla prassi esecutiva del periodo. Il corso si concentrerà sull’analisi della musica strumentale e alle danze del XVI e XVII secolo. Lo studio e l’esecuzione del repertorio solistico, con consort di tromboni e trombone con altri strumenti, focalizzato all’accompagnamento delle danze, saranno alla base del corso. Tema di studio saranno anche le tecniche esecutive dell’epoca (diminuzioni, articolazioni), l’analisi dei trattati del periodo (stampe originali) con studi pratici da eseguire con lo strumento.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra

Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Programmi di Danza storica, Gestualità retorica e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Balli, passeggi e mutanze al modo di Madriglia – Danze fra Cinquecento e Seicento –
docente Claudia Celi

Il corso – rivolto a danzatori, attori e musicisti – è aperto ad allievi di tutti i livelli e prevede lo studio tecnico dei passi di base e l’apprendimento di coreografie di influenza spagnola tratte dai manuali di danza italiani del tempo. Come consueto, le lezioni verranno coordinate con il lavoro delle classi di strumento per la realizzazione del saggio-spettacolo.

L’Entrée espagnole – Danze e contraddanze del XVII-XVIII secolo tra Francia e Spagna –
docente Ilaria Sainato

Il matrimonio di Luigi XIV e l’Infanta Maria Teresa di Spagna (1660) accresce nella corte francese l’influenza della cultura spagnola che rapidamente si manifesta anche nella musica e nella danza. La presenza a corte de “Les Comédiens de la Reine” (una troupe di attori/danzatori/musicisti spagnoli arrivata al seguito della neo-regina) induce Jean-Baptiste Lully ad includere nei suoi Balletti elementi caratteristici dello “stile spagnolo”. Attraverso le coreografie riportate nelle raccolte Feuillet indagheremo perciò le corrispondenze, i prestiti e le influenze coreografiche e musicali tra Francia e Spagna.

Il corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp–Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza.
Le coreografie da studiare verranno scelte dall’insegnante in base al livello e alle esigenze degli iscritti.

Fandanghi e quadriglie nelle sale dell’Ottocento – Danze di Società del XIX secolo –
docente Paolo Di Segni

Nel corso, aperto ad allievi di ogni livello, si studieranno la tecnica della danza di sala e coreografie di ispirazione spagnola dell’Ottocento.

spazio bianco

Seminario di Gestualità retorica – docente Ilaria Sainato

Il seminario si rivolge a cantanti, danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che si interessano al repertorio del teatro con musica dei secoli XVII-XVIII e offre agli allievi un ulteriore strumento di interpretazione di tale repertorio tramite l’approfondimento teorico-pratico delle caratteristiche del teatro barocco e del gesto retorico e di temi quali la prossemica teatrale, i ruoli, i caratteri e i personaggi tipici, la teoria degli affetti.

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro docente Angela Paletta

Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

Il curriculum dei docenti è disponibile sulla pagina web curricula

Regolamento e costi disponibili a questo link

Per informazioni:
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 28 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso) – e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto:

Informativa sulla riservatezza dei dati personali: conserveremo i tuoi dati in ottemperanza alle normative in vigore; ci impegniamo a non comunicarli a nessun altro soggetto. L’informativa completa GDPR è a questo link.

“Musica galante europea” per oboe, violoncello e clavicembalo

Al Gonfalone composizioni di Platti, Locatelli, Telemann e C.Ph.E. Bach

getreue Musikmeister2Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone il prossimo concerto – intitolato Musica Galante Europea − presenta un programma di musica composta nel cosiddetto stile «galante» che conquistò il favore del pubblico a partire dagli anni ’20 del Settecento. Un genere musicale adatto ai raffinati intenditori che frequentavano i palazzi dell’aristocrazia, ma diffuso, grazie alle edizioni a stampa, anche nei salotti della borghesia in ascesa sociale durante il Secolo dei Lumi.

Quattro compositori tipici di questo stile – due italiani e due tedeschi – saranno così messi a confronto in questo appuntamento che vede la partecipazione di tre acclamati specialisti nell’esecuzione storicamente informata: Fabio Bagnoli (oboe), Rebeca Ferri (violoncello) e Massimiliano Faraci (clavicembalo). Di Giovanni Benedetto Platti verranno eseguite la Sonata à oboe, violoncello e basso in sol minore e la Sonata a tre cioè violino overo oboe, violoncello e basso continuo in Sol maggiore; di Pietro Antonio Locatelli la Sonata per oboe e Basso Continuo N°4 dall’Op. 2 in Sol maggiore. Per il Nord Europa figurano Georg Philipp Telemann con la Sonata per cello e basso continuo in Re maggiore dalla raccolta Der getreue Musikmeister e Carl Philipp Emanuel Bach con la Sonata per Oboe e Basso Continuo Wq 135 in sol minore.

Giovedì 15 Febbraio 2018 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.eu

Convenzione con Il Teatro della Memoria

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per scaricare il coupon da presentare al botteghino vai a questo link.

Qualche immagine dalla serata conclusiva de “L’Humor Bizzarro 2017”

Ringraziamo Damiano Zignani per queste belle foto del saggio-spettacolo di musica antica e danza storica

In attesa di L’Humor Bizzarro 2018, con piacere pubblichiamo una scelta di foto dell’edizione 2017 – dedicata agli “English pastimes” – scattate da Damiano Zignani al Teatro Belli di Roma. Altre immagini si possono vedere nel precedente post.

 

Borse di studio per l’orchestra barocca a Vadstena

Vadstena-Akademien annuncia le selezioni di strumentisti per la prossima produzione estiva 

borse di studio Vadstena orchestra barocca

La prestigiosa Vadstena-Akademien – ospitata nel suggestivo castello di Vadstena sul lago Vättern – ha svolto negli anni un importante ruolo nella riscoperta e nella riproposta di capolavori dell’opera barocca. Per l’estate del 2018 il programma della rassegna prevede l’esecuzione di un pastiche basato sul cosiddetto Narva-Baletten il grandioso spettacolo messo in scena a Stoccolma nel 1701 per celebrare una vittoria militare di Carlo XII a Narva. Recenti ricerche hanno identificato fra i compositori, accanto allo svedese Anders von Düben (1673-1738) cui era stata attribuita inizialmente tutta l’opera, anche il francese Jean Desfontaines (1658-1752) nonché Jean-Baptiste Lully (1632-1687).

La nuova produzione intitolata Solen och Nordstjärnan (Il Sole e la Stella del Nord) unisce nell’omaggio il Re Sole e Carlo XII combinando materiali dal balletto originale con un intermezzo comico di Molière e Lully. Lo spettacolo sarà realizzato sotto la direzione di Karin Modigh (coreografa e regista) con l’assistenza di Lena Cederwall Broberg e di Adrian Navarro per la coreografia. La direzione musicale è affidata a Dan Laurin assistito al cembalo da Anna Paradiso Laurin.

Borse di studio per l’orchestra barocca

Per l’ensemble strumentale (diapason LA=Hz 415) vengono offerte borse di studio per i seguenti ruoli.

strumento note 
Violino strumento moderno o barocco
Violino c. obb. di Viola (o viceversa) strumento moderno o barocco
Viola strumento moderno o barocco
Contrabbasso per il continuo, strumento moderno o barocco
Flauto dolce è richiesto lo strumento barocco
Oboe è richiesto lo strumento barocco
Fagotto per il continuo, strumento barocco
Liuto per il continuo
Clavicembalo per il continuo

Per gli archi non è indispensabile una precedente esperienza con gli strumenti storici. È comunque richiesto un forte interesse all’esecuzione storicamente informata del repertorio per orchestra barocca.

La domanda di partecipazione alla selezione, compilata secondo le indicazioni contenute nel bando ufficiale deve essere presentata entro il 20 Febbraio 2018 all’indirizzo apply@vadstena-akademien.org.  I candidati selezionati riceveranno una borsa di studio a copertura delle spese di vitto e alloggio per i giorni di permanenza a Vadstena per le prove e gli spettacoli nel periodo 30 Giugno –  8 Agosto (per il continuo) ovvero 4 Luglio – 8 Agosto (per tutti gli altri).

Info: Terese Lindström – terese@vadstena-akademien.org
web: vadstena-akademien.org

Jacopo Sibilia al fortepiano per “I Concerti della Domenica”

All’Off/Off Theatre di Via Giulia il prossimo appuntamento della rassegna organizzata dal Conservatorio di Santa Cecilia

Sibilia fortepianoContinuano a via Giulia, nel cuore di Roma, I Concerti della Domenica  organizzati dal Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” diretto da Roberto Giuliani  in collaborazione con Off/Off Theatre. La rassegna a cura del Prof. Giuseppe Garrera, oltre ad essere una vetrina per giovani concertisti offre un un ampio spettro di colori strumentali spaziando dalla musica classica a quella etnica, dal Jazz al contemporaneo.

La mattina della prossima Domenica 14 gennaio il concerto eseguito da Jacopo Sibilia intitolato Sprechi metterà in luce un affascinante strumento storico, il fortepiano, ovvero il pianoforte Cristofori.

fortepianoQuesto strumento, la cui meccanica fu per l’appunto sviluppata dall’italiano Bartolomeo Cristofori che operava presso la corte Medicea di Firenze, è in effetti quello per cui sia Mozart che Beethoven scrissero le loro composizioni e si presta particolarmente all’esecuzione della musica del periodo classico. È quindi importante per un’esecuzione storicamente informata che si possa oggi confrontare la sonorità del fortepiano con quella del pianoforte moderno con struttura in ghisa, soprattutto nel repertorio scelto per questo concerto che ha in programma musiche di C.P.E. Bach, J.G.Eckard, J.C.Bach, L.v. Beethoven.

Domenica 14 Gennaio 2018 – ore 12.00 – ingresso gratuito
Off/Off Theatre – Via Giulia 19-21 – Roma tel. 06.89239515

Annunciate le selezioni 2018 per l’Academia Montis Regalis

Academia Montis Regalis

A Mondovì da Maggio il XXV Corso di Formazione Orchestrale Barocca e Classica

La Fondazione Academia Montis Regalis a partire dal 1994 ha dato vita a Mondovì ai Corsi di Formazione Orchestrale Barocca e Classica che hanno offerto a numerosi giovani musicisti di talento, sia italiani e stranieri, un’esperienza unica nel suo genere in Italia nel campo della musica sei-settecentesca espressa secondo criteri storici e con l’utilizzo di copie di strumenti originali.

È da poco stato pubblicato sul suo sito della Fondazione il bando per la selezione di giovani strumentisti (nati dopo il 1° gennaio 1985) che parteciperanno al XXV Corso di Formazione Orchestrale Barocca e Classica. Fino al prossimo 15 Gennaio 2018 è possibile presentare domanda di ammissione alle selezioni che si terranno il 3 e 4 Febbraio. I candidati concorreranno per 13 borse di studio offerte per i seguenti strumenti:

  • 7 violini
  • 2 viole da braccio
  • 2 violoncelli
  • 1 contrabbasso
  • 1 clavicembalo

I candidati durante la prova dovranno disporre di strumento barocco con corde di budello e arco appropriato, accordato con La = 415 Hz. Per i candidati che ne faranno richiesta sarà disponibile un accompagnatore al Basso Continuo.

Il Corso – tenuto da Olivia Centurioni, Alessandro De Marchi, Luigi Mangiocavallo e  Enrico Onofri  – avrà luogo fra Maggio e Dicembre 2018 e sarà suddiviso in quattro cicli di studio della durata da quattro a quindici giorni con la preparazione di saggi finali per ciascun ciclo di studio.

Periodi di studio:

 date  docente
15-19 maggio 2018 Olivia Centurioni
13-16 giugno 2018 Luigi Mangiocavallo
5-7 luglio 2018 Enrico Onofri
13 novembre–2 dicembre 2018
(date da perfezionare)
Alessandro De Marchi

Oltre alla somma di €2000,00 lordi, i corsisti godranno dell’alloggio nei periodi del corso e di un contributo per le spese di viaggio.  Al termine del Corso di Formazione 2018 la commissione artistica potrà decidere di inserire i migliori corsisti nell’organico dell’Academia Montis Regalis per l’attività concertistica e discografica dell’orchestra nella stagione 2018-2019.

Il bando completo è disponibile a questo link.

Info: tel./fax +39.0174.46351; e-mail: segreteria@academiamontisregalis.it
pagina web: www.academiamontisregalis.it