“Lo Specchio d’Amore” nelle foto di Gaetano Pastore

Il nostro spettacolo del 5 Maggio a Viterbo all’interno della XIII Stagione concertistica pubblica dell’Università della Tuscia

Foto di Gaetano Pastore

Ensemble di musica antica e danza storica de “Il Teatro della Memoria”:

  • Danzatori: Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Fiorella Cardinale Ciccotti, Claudia Celi, Paolo Di Segni.
  • Musicisti: Nando Citarella ( canto, chitarra battente, percussioni), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Rosanna Rossoni (canto), Francesco Tomasi (liuto, chitarra barocca), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce)

Per i credits completi vai al precedente post.

Il prossimo spettacolo del nostro ensemble sarà il 25 Maggio 2018 al Teatro Cyrano di Roma. Vedi le info a questo link.

Early Dance and Music performance “Il Torneo amoroso” in Rome

On Friday 25 May the Il Teatro della Memoria Early Dance & Music Ensemble onstage at Teatro Cyrano

Torneo amoroso early dance music

Il Torneo Amoroso

Love battles, musical scherzi and drinking songs between Renaissance and Baroque

Music by: Cosimo Bottegari, Vincenzio Calestani, Giandomenico del Giovane da Nola, Andrea Falconieri, Girolamo Frescobaldi, Giovanni Giacomo Gastoldi, Giovanni Girolamo Kapsberger, Biagio Marini, Diego Ortiz, Salomone Rossi.
Choreographies from the treatises by: Thoinot Arbeau, Fabrizio Caroso and Cesare Negri

Dancers: Simona Buompadre, Fiorella Cardinale Ciccotti, Claudia Celi, Paolo Di Segni, Yari Molinari.

Musicians: Mauro Morini (trombone), Carolina Pace (recorder), Angela Paletta (shawm), Rosanna Rossoni (singins), Francesco Tomasi (lute, baroque guitar), Andrea Toschi (bass curtal, recorder)

Artistic direction: Claudia Celi and Andrea Toschi

Teatro Cyrano Il torneo amoroso early dance

Click for PDF poster

Friday 25 May 2018 – 9.00PM
Teatro Cyrano – via Santa Maria Mediatrice 22 – Roma (Italy) – see map below

Info & booking: (+39) 348.1012415 botteghinocyrano@gmail.com
www.teatrocyrano.net Facebook: Teatro Cyrano

Reduced tickets are available for subscribers to this Blog or to the Il Teatro della Memoria Facebook Fan Page . For info about booking them go to the tickets page.

Tickets available at: Teatro Cyrano Box Office, Ciaotickets sale points or online on webpage www.ciaotickets.com

“Il Torneo Amoroso” al Teatro Cyrano di Roma

Venerdì 25 Maggio 2018 alle 21,00 lo spettacolo dell’Ensemble di musica e danza antica de Il Teatro della Memoria

Venere e Marte_media risoluzione

Il Torneo Amoroso

Battaglie d’amore, scherzi musicali e canti del bere fra Rinascimento e Barocco

Musiche di Cosimo Bottegari, Vincenzio Calestani, Giandomenico del Giovane da Nola, Andrea Falconieri, Girolamo Frescobaldi, Giovanni Giacomo Gastoldi, Giovanni Girolamo Kapsberger, Biagio Marini, Diego Ortiz, Salomone Rossi. Brani coreografici dai trattati di Thoinot Arbeau, Fabrizio Caroso e Cesare Negri

Danzatori: Simona Buompadre, Fiorella Cardinale Ciccotti, Claudia Celi, Paolo Di Segni, Yari Molinari.

Musicisti: Mauro Morini (trombone), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Rosanna Rossoni (canto), Francesco Tomasi (liuto, chitarra barocca), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce)

Coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi

Teatro Cyrano Il torneo amoroso

Clicca per la locandina in PDF

Venerdì 25 Maggio 2018 – ore 21,00 – Teatro Cyrano
via Santa Maria Mediatrice 22 – 
Roma (vedi cartina qui sotto) – disponibile parcheggio
coordinate GPS: 41.898446, 12.444732

Info e prenotazioni: 348.1012415 botteghinocyrano@gmail.com
www.teatrocyrano.net Facebook: Teatro Cyrano

Per gli iscritti a questo Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti ridotti. Per informazioni su come prenotarli vai alla pagina sconti.

Biglietti per “Il Torneo amoroso” acquistabili presso: botteghino Teatro Cyrano e/o www.ciaotickets.com e/o Punti Vendita Ciaotickets 

Il Teatro della Memoria in “Lo Specchio d’Amore” per la XIII stagione concertistica dell’Università della Tuscia

Il 5 Maggio a Viterbo, presso l’Auditorium di S. Maria in Gradi, uno spettacolo di musiche, canti e danze fra Cinquecento e Seicento

Spettacolo S. Maria in Gradi Viterbo

logo UNITUS
logo Carivit

XIII Stagione concertistica pubblica
Anno Accademico 2017-2018
Auditorium di S. Maria in Gradi
Via Sabotino, 20, 01100 Viterbo

Fondatore e Direttore artistico: Franco Carlo Ricci
 Sabato 5 maggio 2018, ore 18
Spettacolo realizzato in collaborazione con

Il Teatro della Memoria

Lo Specchio d’Amore

Musiche, canti e danze fra Cinquecento e Seicento

A un ideale convito ove la cultura aulica si colora di elementi popolari e le schermaglie d’amore s’intrecciano ai temi della festa e ai canti del bere, Dame e Cavalieri si dilettano nella danza e, come in un gioco di specchi, si riflettono nei personaggi dell’Ariosto.

Il programma propone coreografie ricostruite sulla base dei manuali redatti dai maestri di ballo del tempo. Le musiche, frutto di un’accurata ricerca sulle fonti originali, vengono eseguite su copie fedeli di strumenti d’epoca. I danzatori e i musicisti affiancano da molti anni all’attività spettacolare, svolta in Italia e all’estero, un’intensa opera di divulgazione.

Musiche di: Cosimo Bottegari, Vincenzio Calestani, Giandomenico del Giovane da Nola, Andrea Falconieri Girolamo Frescobaldi, Giovanni Giacomo Gastoldi, Giovanni Girolamo Kapsberger, Biagio Marini, Diego Ortiz, Salomone Rossi

Brani coreografici dai trattati di: Thoinot Arbeau, Fabrizio Caroso e Cesare Negri

Ensemble di musica antica e danza storica de “Il Teatro della Memoria”:

  • Danzatori: Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Fiorella Cardinale Ciccotti, Claudia Celi, Paolo Di Segni.
  • Musicisti: Nando Citarella ( canto, chitarra battente, percussioni), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Rosanna Rossoni (canto), Francesco Tomasi (liuto, chitarra barocca), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce)

Coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi

Adattamento delle scene dall’Orlando Furioso a cura di: Ondadurto Teatro

Oggetti di scena a cura di: In Situ

Auditorium di S. Maria in Gradi – Via Sabotino, 20 – Viterbo – ampio parcheggio
Sabato 5 maggio 2018, ore 18 – Infotel: 0761.357.937; 348.793.1782. E-mail: delrosa@unitus.it

Informazioni per arrivare all’Auditorium

Venendo da Roma si entra a Viterbo per la Via Cassia (SR2) e di fronte alla Porta Romana si gira stretto a destra su via Santa Maria in Gradi, poi a sinistra su via Sabotino. Sulla sinistra c’è un cancello con l’entrata al parcheggio. Se venite da altre località potete trovare il percorso con Google Maps qui sotto.

Humor Bizzarro 2018: i programmi

Humor Bizzarro 2018 programmi

XVII Edizione – Roma 28 luglio-5 agosto 2018

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Colori, suoni, danze della cultura iberica o da essa influenzati pervaderanno il workshop internazionale L’Humor Bizzarro giunto alla XVII edizione. I corsi e i laboratori, anche quest’anno ospitati nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio, si concluderanno con lo spettacolo finale, frutto dell’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Programmi di Canto e Strumento

Parte integrante dei corsi di strumento è la Pratica di Musica d’Insieme, di Accompagnamento alla danza e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong. Per gli iscritti al corso di Canto sono inoltre previste lezioni di Gestualità retorica espressamente concepite in relazione ai brani vocali da eseguire e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni

Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco. Unitamente al repertorio italiano, una particolare attenzione sarà rivolta ai repertori spagnoli; è comunque possibile proporre brani da concordare con la docente. Sono previste lezioni individuali e collettive. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme. Il corso verrà integrato da lezioni di Gestualità retorica.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva

Cancioneros de Palacio e de la Colombina – Musica in Spagna tra Quattrocento e Cinquecento.
Le due grandi raccolte manoscritte tramandano le musiche in uso nella corte dei Re Cattolici negli anni della Reconquista. Villancicos, romances e ensaladas testimoniano le commistioni di questo affascinante repertorio, tra polifonia fiamminga e influenze melodiche e ritmiche della musica araba. Il corso di flauto dolce è aperto ad allievi di ogni livello. Il corso prevede lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione dei corsisti). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca – docente Francesco Tomasi

Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verrà approfondito il tema della Spagna con l’analisi e l’esecuzione di brani solistici di Francesco da Milano, Vincenzo Capirola e Joanambrosio Dalza. Verranno discussi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale, della tiorba e della chitarra barocca. Oltre alle lezioni singole di repertorio solistico sullo strumento, verrà dato ampio spazio alla musica d’insieme, sia vocale che strumentale, con approfondimenti sulla realizzazione del basso continuo. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Oboe barocco – docente Angela Paletta

Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico dello strumento, anche in collaborazione con le classi di canto e di danza.  Parte dello programma sarà dedicata alle folìasdiferencias di compositori spagnoli del periodo barocco. Sarà comunque possibile concordare altri brani su proposta degli allievi.

Trombone rinascimentale e barocco – docente Ercole Nisini

Il corso si rivolge a strumentisti di tutti i livelli: amatori, studenti, professionisti e trombonisti che vogliono approfondire lo studio con strumenti d’epoca o che vogliono avvicinarsi alla prassi esecutiva del periodo. Il corso si concentrerà sull’analisi della musica strumentale e alle danze del XVI e XVII secolo. Lo studio e l’esecuzione del repertorio solistico, con consort di tromboni e trombone con altri strumenti, focalizzato all’accompagnamento delle danze, saranno alla base del corso. Tema di studio saranno anche le tecniche esecutive dell’epoca (diminuzioni, articolazioni), l’analisi dei trattati del periodo (stampe originali) con studi pratici da eseguire con lo strumento.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra

Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Programmi di Danza storica, Gestualità retorica e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Balli, passeggi e mutanze al modo di Madriglia – Danze fra Cinquecento e Seicento –
docente Claudia Celi

Il corso – rivolto a danzatori, attori e musicisti – è aperto ad allievi di tutti i livelli e prevede lo studio tecnico dei passi di base e l’apprendimento di coreografie di influenza spagnola tratte dai manuali di danza italiani del tempo. Come consueto, le lezioni verranno coordinate con il lavoro delle classi di strumento per la realizzazione del saggio-spettacolo.

L’Entrée espagnole – Danze e contraddanze del XVII-XVIII secolo tra Francia e Spagna –
docente Ilaria Sainato

Il matrimonio di Luigi XIV e l’Infanta Maria Teresa di Spagna (1660) accresce nella corte francese l’influenza della cultura spagnola che rapidamente si manifesta anche nella musica e nella danza. La presenza a corte de “Les Comédiens de la Reine” (una troupe di attori/danzatori/musicisti spagnoli arrivata al seguito della neo-regina) induce Jean-Baptiste Lully ad includere nei suoi Balletti elementi caratteristici dello “stile spagnolo”. Attraverso le coreografie riportate nelle raccolte Feuillet indagheremo perciò le corrispondenze, i prestiti e le influenze coreografiche e musicali tra Francia e Spagna.

Il corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp–Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza.
Le coreografie da studiare verranno scelte dall’insegnante in base al livello e alle esigenze degli iscritti.

Fandanghi e quadriglie nelle sale dell’Ottocento – Danze di Società del XIX secolo –
docente Paolo Di Segni

Nel corso, aperto ad allievi di ogni livello, si studieranno la tecnica della danza di sala e coreografie di ispirazione spagnola dell’Ottocento.

spazio bianco

Seminario di Gestualità retorica – docente Ilaria Sainato

Il seminario si rivolge a cantanti, danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che si interessano al repertorio del teatro con musica dei secoli XVII-XVIII e offre agli allievi un ulteriore strumento di interpretazione di tale repertorio tramite l’approfondimento teorico-pratico delle caratteristiche del teatro barocco e del gesto retorico e di temi quali la prossemica teatrale, i ruoli, i caratteri e i personaggi tipici, la teoria degli affetti.

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro docente Angela Paletta

Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

Il curriculum dei docenti è disponibile sulla pagina web curricula

Regolamento e costi disponibili a questo link

Per informazioni:
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 28 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso) – e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto:

Informativa sulla riservatezza dei dati personali: conserveremo i tuoi dati in ottemperanza alle normative in vigore; ci impegniamo a non comunicarli a nessun altro soggetto. L’informativa completa GDPR è a questo link.

Le foto da “Balli del Seicento italiano” di Furiosi Affetti con Claudia Celi e Paolo Di Segni

Continua al Teatro Antigone di Roma la rassegna promossa da Furiosi affetti – Orchestra Barocca di Roma 

Ringraziamo Damiano Zignani per le belle foto che pubblichiamo assieme a quelle scattate da Andrea Toschi:

Lo scorso Lunedì 12 Febbraio al Teatro Antigone di Roma è andato in scena lo spettacolo Balli del Seicento italiano eseguito da Furiosi Affetti – Orchestra Barocca di Roma assieme ai danzatori Claudia Celi e Paolo Di Segni. In programma musiche di Biagio Marini, Giovanni Battista Buonamente, Lorenzo Allegri, Andrea Falconieri, Dario Castello.

Balli del Seicento Italiano – il cast:

Violini: Elisa Atteo, Claudia Dymke, Erica Scherl, M. Carola Vizioli;
Viola: Giorgio Bottiglioni;
Violoncello: Cristiano Rodilosso;
Tiorba e Chitarra barocca: Fabrizio Carta;
Danzatori: Claudia Celi, Paolo Di Segni

Per altre info sul programma guarda il precedente post.

Al Teatro Antigone di Roma “Balli del Seicento italiano”

Musiche per danza con Furiosi affetti e i danzatori Claudia Celi e Paolo Di Segni 

Furiosi affetti

Claudia Celi Paolo Di Segni Furiosi AffettiContinua a Roma la rassegna promossa dall’ensemble Furiosi affetti, una stagione interamente dedicata alla musica barocca nelle sue varie espressioni eseguita secondo la prassi storicamente documentata. Il programma si snoda così in varie tappe attraverso i repertori della musica sacra, cameristica, teatrale o per danza. Dopo il melodramma (La serva padrona di Pergolesi diretta da Francesco Vizioli) protagonista sarà la danza con lo spettacolo Balli del Seicento italiano che vedrà la partecipazione di due specialisti nella danza storica del Cinquecento e Seicento, i danzatori Claudia Celi e Paolo Di Segni.

La serata presenta una scelta di composizioni strumentali tratte dalle raccolte a stampa che nei loro titoli fanno esplicito riferimento alla danza attraverso termini quali balletto, gagliarda, corrente, brando, follia e simili. Su alcuni di questi brani verranno eseguite «invenzioni di ballo» composte in stile utilizzando strutture coreografiche tratte dai manuali dei maestri di danza del tempo. Le musiche eseguite saranno dei più noti compositori dell’epoca quali Biagio Marini, Giovanni Battista Buonamente, Lorenzo Allegri, Andrea Falconieri, Dario Castello.

Lunedì 12 Febbraio 2018 Ore 21,00
Teatro Antigone – Via Amerigo Vespucci 42, Roma (zona Testaccio)
Biglietto: € 10,00 più € 2,00 per tessera associativa annuale Teatro Antigone
Info e prenotazioni: Tel. 338.7610460 – Email furiosiaffetti@gmail.comweb furiosiaffetti.it

Aggiornamento 18/2/2018: Per il cast e le foto dello spettacolo vai a questo link.

Musiche, danze e ottave rime per Torquato Tasso

Le foto dello spettacolo del 6 Novembre all’interno delle Giornate di studio Indagini su Tasso 

foto di Nadia Noemi Celentano

Nell’ambito delle giornate di studio Indagini su Tasso promosse dal Comune di Sorrento su iniziativa dell’Istituto di cultura “Torquato Tasso”, la sera dello scorso 6 Novembre si è svolto un evento spettacolare costruito attorno alle opere del poeta. L’ensemble di musica antica e danza storica de Il Teatro della Memoria (direzione artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi) ha eseguito musiche e danze dell’epoca abbinate alla lettura di brani tassiani.

Credits:

  • Attore: Salvatore Guadagnuolo
  • Danzatori: Simona Buompadre, Claudia Celi,  Paolo Di Segni, Maria Cristina Esposito, Yari Molinari
  • Musicisti: Mauro Morini (trombone rinascimentale), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto rinascimentale e flauto dolce)
  • Illustrazione costumi: Giuseppe Tramontano
  • Illustrazione danze: Claudia Celi
  • Con la partecipazione di: Scuola di danza “Patty Schisa” di Sorrento

Clicca sull’immagine qui sotto per il dépliant con il programma delle giornate di studi e i credits completi

Depliant Sorrento

Anche la musica e la danza per celebrare Torquato Tasso a Sorrento

Dal 6 all’8 Novembre le Giornate di studio Indagini su Tasso con conferenze, mostre, seminari di gastronomia e momenti spettacolari

Altamura - Tasso a Sorrento

Francesco Saverio Altamura, Il Tasso presso sua sorella a Sorrento (1861), olio su tela

Nell’ambito delle celebrazioni per il 440° anniversario del ritorno di Torquato Tasso a Sorrento, la città natale celebra il suo illustre concittadino con una serie di eventi, che si svolgeranno nei prossimi giorni dal 6 all’8 Novembre, organizzati dal Comune di Sorrento su iniziativa dell’Istituto di cultura “Torquato Tasso” con il patrocinio di importanti  Istituzioni (v. dépliant in fondo alla pagina).

Sotto il titolo Indagini su Tasso, sono in programma un fitto numero di comunicazioni scientifiche di studiosi provenienti da Centri di ricerca e Università italiani ed esteri, il seminario Caterina Sforza e il suo ricettario e due mostre, una su Le edizioni illustrate della Gerusalemme Liberata dal secolo XVI al XVIII, l’altra su La profumeria del Rinascimento fra igiene, medicina e seduzione.

Due  i momenti spettacolari, entrambi presso il Teatro Tasso. La sera del 6 Novembre interverrà Il Teatro della Memoria (direzione artistica Claudia Celi e Andrea Toschi) che eseguirà musiche e danze dell’epoca abbinate alla lettura di brani tassiani a cura dell’attore Salvatore Guadagnuolo, con la partecipazione della Scuola di danza “Patty Schisa” di Sorrento. Ad illustrare i costumi interverrà Giuseppe Tramontano, per le danze Claudia Celi. I brani coreografici, ricostruiti sulla base dei trattati di Fabrizio Caroso e Cesare Negri, saranno eseguiti dall’ensemble di musica antica e danza storica de Il Teatro della Memoria composto dai danzatori Simona Buompadre, Claudia Celi,  Paolo Di Segni, Maria Cristina Esposito, Yari Molinari e dai musicisti Mauro Morini (trombone rinascimentale), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto rinascimentale e flauto dolce). 
Il giorno 7 Novembre  sarà la volta del Quintus Ensemble diretto da Davide Troia della Pietà dei Turchini di Napoli che proporrà  un concerto di madrigali su testi del Tasso composti da Carlo Gesualdo da Venosa e Claudio Monteverdi.

Clicca sull’immagine qui sotto per scaricare il dépliant con il programma completo

Depliant Sorrento

Guarda le foto dello spettacolo a questo link

Humor Bizzarro 2017: i programmi

prova-banner-13

L’Humor Bizzarro
Intarsi di musica antica e danza storica

XVI Edizione – Roma 29 luglio – 6 agosto 2017

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Filo conduttore della edizione 2017 de L’Humor Bizzarro sarà “English pastimes”, tema che attraverserà i corsi e i laboratori, anche quest’anno ospitati nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio. Come sempre, i risultati della settimana di lavoro verranno presentati in uno spettacolo finale frutto dell’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Canto e Strumento

Parte integrante dei corsi di strumento è la Pratica di Musica d’Insieme, di Accompagnamento alla danza  e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong. Per gli iscritti al corso di Canto sono previste lezioni di Gestualità retorica espressamente concepite in relazione ai brani vocali da eseguire e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni

Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco. Sono previste lezioni individuali e collettive: parte del corso verrà destinato allo studio di brani a due o più voci tratti da opere. È comunque possibile proporre brani da concordare con la docente. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme. Il corso verrà integrato da lezioni di Gestualità retorica.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva

Musica inglese della seconda metà del Seicento.
Durante il corso, aperto a flautisti di qualsiasi livello, saranno proposte musiche di John Jenkins, Matthew Locke, Henry Purcell, John Blow. Sono previste lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca – docente Francesco Tomasi

Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verranno discussi e approfonditi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale, della tiorba e della chitarra barocca. Oltre alle lezioni singole di repertorio solistico sullo strumento, verrà dato ampio spazio alla musica d’insieme, sia vocale che strumentale, con approfondimenti sulla realizzazione del basso continuo. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Oboe barocco – docente Angela Paletta

Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico del periodo, con particolare attenzione alle variazioni per oboe pubblicate in Inghilterra su grounds e arie scozzesi e in eventuale collaborazione con le classi di canto e di danza. Sarà possibile concordare altri brani su proposta degli allievi.

Viola da Gamba – docente Silvia De Maria

Il corso è rivolto a violisti da gamba di tutti i livelli ed età. Sono benvenuti anche i musicisti classici o amatori che vogliono avere un primo approccio con la viola da gamba. Su richiesta è possibile avere a disposizione sul posto una viola con cui cimentarsi. Oltre alle lezioni individuali, per gli allievi più avanzati sono previste sessioni di musica in consort di viole; il repertorio verterà sulla musica inglese del 500’ e 600,’ ovvero sulle composizioni a quattro e cinque voci di J. Jenkins, A. Ferrabosco, W. Byrd, J. Dowland, W. Lawes, J. Coperario, M. Locke.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra

Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Danza storica, Gestualità retorica e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

“We’ll measure them a measure” – Danze dei secoli XVI-XVII – docente Claudia Celi

Il corso – rivolto a danzatori, attori e musicisti – è aperto ad allievi di tutti i livelli e prevede lo studio tecnico dei passi base e l’apprendimento di forme di danza citate nelle opere di William Shakespeare. Come consueto, le lezioni verranno coordinate con il lavoro delle classi di strumento per la realizzazione del saggio-spettacolo.

Cupid’s Garden – Le Jardin de Cupidon – Danze e contraddanze in Inghilterra e Francia tra Sei e Settecento – docente Ilaria Sainato

Il corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp–Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza. Durante il corso saranno indagate le corrispondenze, i prestiti e le influenze coreografiche e musicali tra Inghilterra e Francia attraverso lo studio delle coreografie di André Lorrin, Mr. Isaac e John Essex. Le coreografie da studiare verranno scelte dall’insegnante in base al livello e alle esigenze degli iscritti.

Quadrilles at the time of Jane Austen – Danze di Società dell’inizio del XIX secolo – docente Paolo Di Segni

Nel corso, aperto ad allievi di ogni livello, si studieranno la tecnica ed i passi delle danze dell’epoca Regency – secondo i manuali inglesi del primo Ottocento – applicati alle quadriglie del periodo.

spazio bianco

Seminario di Gestualità retorica – docente Ilaria Sainato

Il seminario si rivolge a cantanti, danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che si interessano al repertorio del teatro con musica dei secoli XVII-XVIII e offre agli allievi un ulteriore strumento di interpretazione di tale repertorio tramite l’approfondimento teorico-pratico delle caratteristiche del teatro barocco e del gesto retorico e di temi quali la prossemica teatrale, i ruoli, i caratteri e i personaggi tipici, la teoria degli affetti.

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro – docente Angela Paletta

Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

Il curriculum dei docenti è disponibile sulla pagina web curricula.htm

Regolamento e costi disponibili a questo link

Per informazioni:
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 29 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso)   e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto: