A Roma dal 29 luglio al 6 agosto “L’Humor Bizzarro 2017”

XVI Edizione – Roma 29 luglio – 6 agosto 2017

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Canto rinascimentale e barocco: Rosanna Rossoni
“We’ll measure them a measure” – Danze fra Cinquecento e Seicento: Claudia Celi
Cupid’s Garden – Le Jardin de Cupidon – Danze e contraddanze in Inghilterra e Francia
———tra Sei e Settecento:
 Ilaria Sainato

Quadrilles at the time of Jane Austen – Danze di società di inizio Ottocento: Paolo Di Segni
Flauto dolce: Marco Rosa Salva
Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca: Francesco Tomasi
Oboe barocco: Angela Paletta
Viola da Gamba: Silvia De Maria

Accompagnamento al Cembalo: Paolo Tagliapietra

Seminario di Gestualità retorica: Ilaria Sainato
Seminario di Qi Gong: Angela Paletta

Pratica di Musica d’insieme e di Accompagnamento alla danza

Info:  tel. e fax 06-33267447 – cell. 328-3645555
e-mail:  
info@teatrodellamemoria.org
Sede dei corsi:  Scuola Popolare di Musica di Testaccio

I curriculum dei docenti sono disponibili sulla pagina web curricula
Regolamento e costi sono disponibili a questo link
I programmi 2017 sono a questo link

Per ricevere informazioni contattaci compilando tutti i campi del modulo qui sotto:

A Cosenza bando per strumentisti barocchi

Il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” seleziona suonatori di Fagotto e di Contrabbasso per contratti occasionali nell’orchestra barocca

conservatorio-cosenza_rid

Sul sito del Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza è stata annunciata la procedura per il conferimento di contratti prestazione d’opera occasionale per strumentisti d’orchestra esterni a supporto dell’orchestra barocca del Conservatorio. I ruoli indicati nel bando sono:

  • Fagotto barocco – prima parte e/o Fila
  • Contrabbasso barocco – prima parte e/o Fila

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei requisiti generali per l’ammissione al pubblico impiego, il possesso del Diploma Accademico specifico (anche di previgente ordinamento) e un curriculum artistico professionale specifico.

Le informazioni dettagliate sono reperibili sul bando ufficiale; i moduli possono essere scaricati dalla pagina web del conservatorio. Il termine di scadenza delle domande è il 1° Aprile 2017.

Viaggio attraverso due secoli di canzone politica in Italia

Giovanna Marini con il Coro Inni e Canti di Lotta e la Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio al Parco della Musica

banda Testaccio 3-4-2017
Per la quinta edizione di Errare humanum est, il Festival di musiche tradizionali e world music prodotto da Finisterre e Orchestra Popolare Italiana, il prossimo 3 Aprile nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco Della Musica di Roma va in scena lo spettacolo Ed un pensiero ribelle in cor ci sta. Due secoli di storia d’Italia cantata con Giovanna Marini assieme al Coro Inni e Canti di Lotta diretto da Sandra Cotronei e la Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio diretta da Silverio Cortesi.

In programma una scelta dal repertorio dei canti politici tramandati da fogli volanti fra la fine del Settecento e il Novecento, raccolti in un CD prodotto dalla Banda della SPMT con il contributo del MIBACT ed edito da Valter Colle / Nota. Nelle note al programma, Giovanna Marini così racconta questo repertorio:

Perché mi piacciono questi canti.

In questo disco sono raccolti i canti che i miei amici dell’Istituto De Martino hanno incominciato a raccogliere da prima del 1960, poi si sono resi conto dell’importanza dei canti trovati e hanno incominciato un Archivio dei canti del movimento Operaio e Contadino che poi è diventato Istituto Ernesto De Martino.

Ogni canto mi parla di qualcuno che ho conosciuto personalmente sia che fosse chi lo raccoglieva, Gianni Bosio o Cesare Bermani e Franco Coggiola o Roberto Leydi o chi lo cantava o entrambi. Mi vedo il viso di Palma Facchetti mentre cantava “O Gorizia tu sei maledetta” e “Addio Padre”, il sorriso di Caterina Bueno quando arrivava con il sacco a spalla pieno di nastri di cui non ricordava nemmeno il contenuto preciso per quanti erano.

Canti che spesso sono magnifici pezzi di musica dimenticati e persi. Ora rivivono. Ecco perché tengo tanto a questi canti, perché raccontano vita e gente veri. Vi pare poco?

Giovanna Marini

3 Aprile 2017 – Auditorium Parco Della Musica di Roma | Sala Petrassi h. 21.00
Ingresso: 15 Euro – Riduzione Finisterre 12 Euro
Per prenotare i biglietti ridotti scrivere a press@finisterre.it. In questo caso è necessario ritirare biglietti entro le ore 20.30 della sera del concerto.

Le foto del terzo appuntamento di Resid’AND 2016/17

Al Teatro Ruskaja performance dimostrativa della residenza coreografica svolta da Enrico Paglialunga con gli studenti AND, abbinata a due composizioni dagli allievi

Foto di Andrea Toschi

Lo scorso 10 Marzo presso l’Accademia Nazionale di Danza, diretta da Enrica Palmieri, si è svolto il terzo appuntamento pubblico della serie Resid’AND, progetto pilota nato con lo scopo di far dialogare AND, unico Istituto italiano di Alta Formazione Coreutica, con la danza indipendente. Nella sala del Teatro Ruskaja è stata così presentata la performance conclusiva della residenza coreografica tenuta da Enrico Paglialunga con gli studenti del Secondo Triennio contemporaneo A (referente per l’AND Cristina Caponera).

Prima della esecuzione di Pánta rêi di Paglialunga sono state inoltre presentate due composizioni di allievi AND: Unconscious composta ed eseguita da Maria Laura Calvano, Giorgia Carnovale, Federica Clarizia, Beatrice D’Amelio e Lo spazio non è emarginazione, è possibilità di scelta di Michela Tartaglia.

Il comunicato stampa con i credits completi è disponibile a questo link.

Brexit effect for EUBO

European Union Baroque Orchestra will relocate its HQ to Belgium

This is the offical communiqué published by European Union Baroque Orchestra (EUBO). The new EUBO centre of operations will be in Antwerp at AMUZ, the international music center specialized in historically informed performance. More info can be found in the FAQ sheet on the EUBO website; in particular, the audition-courses for the year 2017 will not be held.

Dear Friends,

For over 30 years a small administrative team has been running the European Union Baroque Orchestra from an office in rural Oxfordshire, but this year the Orchestra is making a strategic change to secure another 30 years of success. In February 2017 the Orchestra’s Board announced that EUBO’s administrative headquarters will transition from the UK to Antwerp in Belgium. Although behind the scenes there will be legal and structural changes, EUBO will continue its annual cycle of auditioning and selecting musicians, and training, performing and touring throughout Europe. From 2018 onwards EUBO will have its centre of operations at AMUZ in Antwerp.

Having worked closely with our partners, who have gone the extra mile to support our musicians within the co-operation project ‘EUBO Mobile Baroque Academy’, EUBO’s Board of Trustees has decided to terminate the EMBA project at this, its midway point, to allow for a successful transition to AMUZ. The final activities of the concert season 2016/17 will take place between March and May 2017. Please see the links below for more details.

Betrayal & Betrothal

EUBO concert tour
Music by Bach & Handel
Lars Ulrik Mortensen (dir.)
Maria Keohane (sop.)
19 March in Cambridge
21 March in York
22 March in Antwerp
23 March in The Hague
19 May in London

EUBO concert tour

European Day of Early Music

Join in the celebrations of the European Day of Early Music on JS Bach’s birthday 21 March: EUBO concert broadcast by BBC Radio 3 and EBU member stations, video streaming will be available on Facebook page @yorkearlymusic.

European Day of Early Music

2017 Early Music Platform Forum

Curious About Curricula?

A meeting with discussions and performances, hosted by the Koninklijk Conservatorium in The Hague, organised by AEC, in collaboration with REMA and the EMBA project from 23 to 24 March 2017.

2017 Early Music Platform Forum

Effetto Brexit per l’EUBO

La European Union Baroque Orchestra trasloca in Belgio il suo quartier generale

Eubo-2017_rid

Riportiamo una traduzione in italiano del comunicato ufficiale diffuso dalla European Union Baroque Orchestra (EUBO). La nuova sede operativa di EUBO sarà in Anversa presso AMUZ, centro internazionale dedicato all’esecuzione musicale storicamente informata. Altre informazioni si possono trovare nel foglio FAQ nel sito EUBO; in particolare non verranno effettuati i corsi-audizione per l’anno 2017.

Cari amici,

per più di 30 anni una piccola squadra amministrativa ha portato avanti la European Union Baroque Orchestra da un ufficio nelle campagne dell’ Oxfordshire, ma quest’anno l’Orchestra sta realizzando un cambiamento strategico per assicurare altri 30 anni di successi. Nel mese di Febbraio 2017 il Consiglio Direttivo dell’Orchestra ha annunciato che il quartier generale amministrativo porrà in atto una transizione dal Regno Unito ad Anversa in Belgio. Anche se nel retroscena vi saranno cambiamenti legali e strutturali, EUBO continuerà il suo ciclo annuale di audizioni e selezioni di musicisti, addestramento e realizzazione di tournée in Europa. Dal 2018 in poi EUBO avrà il suo centro operativo presso AMUZ in Anversa.

Avendo lavorato a stretto contatto con i nostri partner, che ci sono venuti incontro per sostenere i nostri musicisti nel progetto congiunto EMBA ‘EUBO Mobile Baroque Academy’, il Comitato dei Garanti EUBO ha deciso di porre termine al progetto EMBA in questo momento, proprio a mezza strada, al fine di consentire il successo della transizione su AMUZ. Le attività finali della stagione concertistica 2016/17 avranno luogo fra Marzo e Maggio 2017. Per maggiori dettagli guardate i link qui sotto.

Betrayal & Betrothal

EUBO concert tour
Music by Bach & Handel
Lars Ulrik Mortensen (dir.)
Maria Keohane (sop.)
19 March in Cambridge
21 March in York
22 March in Antwerp
23 March in The Hague
19 May in London
EUBO concert tour

European Day of Early Music

Join in the celebrations of the European Day of Early Music on JS Bach’s birthday 21 March: EUBO concert broadcast by BBC Radio 3 and EBU member stations, video streaming will be available on Facebook page @yorkearlymusic.

European Day of Early Music

2017 Early Music Platform Forum

Curious About Curricula?

A meeting with discussions and performances, hosted by the Koninklijk Conservatorium in The Hague, organised by AEC, in collaboration with REMA and the EMBA project from 23 to 24 March 2017.

2017 Early Music Platform Forum

Humor Bizzarro 2017: i programmi

prova-banner-13

XVI Edizione – Roma 29 luglio – 6 agosto 2017

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Filo conduttore della edizione 2017 de L’Humor Bizzarro sarà “English pastimes”, tema che attraverserà i corsi e i laboratori, anche quest’anno ospitati nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio. Come sempre, i risultati della settimana di lavoro verranno presentati in uno spettacolo finale frutto dell’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Canto e Strumento

Parte integrante dei corsi di strumento è la Pratica di Musica d’Insieme, di Accompagnamento alla danza  e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong. Per gli iscritti al corso di Canto sono previste lezioni di Gestualità retorica espressamente concepite in relazione ai brani vocali da eseguire e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni

Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco. Sono previste lezioni individuali e collettive: parte del corso verrà destinato allo studio di brani a due o più voci tratti da opere. È comunque possibile proporre brani da concordare con la docente. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme. Il corso verrà integrato da lezioni di Gestualità retorica.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva

Musica inglese della seconda metà del Seicento.
Durante il corso, aperto a flautisti di qualsiasi livello, saranno proposte musiche di John Jenkins, Matthew Locke, Henry Purcell, John Blow. Sono previste lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca – docente Francesco Tomasi

Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verranno discussi e approfonditi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale, della tiorba e della chitarra barocca. Oltre alle lezioni singole di repertorio solistico sullo strumento, verrà dato ampio spazio alla musica d’insieme, sia vocale che strumentale, con approfondimenti sulla realizzazione del basso continuo. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Oboe barocco – docente Angela Paletta

Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico del periodo, con particolare attenzione alle variazioni per oboe pubblicate in Inghilterra su grounds e arie scozzesi e in eventuale collaborazione con le classi di canto e di danza. Sarà possibile concordare altri brani su proposta degli allievi.

Viola da Gamba – docente Silvia De Maria

Il corso è rivolto a violisti da gamba di tutti i livelli ed età. Sono benvenuti anche i musicisti classici o amatori che vogliono avere un primo approccio con la viola da gamba. Su richiesta è possibile avere a disposizione sul posto una viola con cui cimentarsi. Oltre alle lezioni individuali, per gli allievi più avanzati sono previste sessioni di musica in consort di viole; il repertorio verterà sulla musica inglese del 500’ e 600,’ ovvero sulle composizioni a quattro e cinque voci di J. Jenkins, A. Ferrabosco, W. Byrd, J. Dowland, W. Lawes, J. Coperario, M. Locke.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra

Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Danza, Gestualità retorica e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

“We’ll measure them a measure” – Danze dei secoli XVI-XVII – docente Claudia Celi

Il corso – rivolto a danzatori, attori e musicisti – è aperto ad allievi di tutti i livelli e prevede lo studio tecnico dei passi base e l’apprendimento di forme di danza citate nelle opere di William Shakespeare. Come consueto, le lezioni verranno coordinate con il lavoro delle classi di strumento per la realizzazione del saggio-spettacolo.

Cupid’s Garden – Le Jardin de Cupidon – Danze e contraddanze in Inghilterra e Francia tra Sei e Settecento – docente Ilaria Sainato

Il corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp–Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza. Durante il corso saranno indagate le corrispondenze, i prestiti e le influenze coreografiche e musicali tra Inghilterra e Francia attraverso lo studio delle coreografie di André Lorrin, Mr. Isaac e John Essex. Le coreografie da studiare verranno scelte dall’insegnante in base al livello e alle esigenze degli iscritti.

Quadrilles at the time of Jane Austen – Danze di Società dell’inizio del XIX secolo – docente Paolo Di Segni

Nel corso, aperto ad allievi di ogni livello, si studieranno la tecnica ed i passi delle danze dell’epoca Regency – secondo i manuali inglesi del primo Ottocento – applicati alle quadriglie del periodo.

Seminario di Gestualità retorica – docente Ilaria Sainato

Il seminario si rivolge a cantanti, danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che si interessano al repertorio del teatro con musica dei secoli XVII-XVIII e offre agli allievi un ulteriore strumento di interpretazione di tale repertorio tramite l’approfondimento teorico-pratico delle caratteristiche del teatro barocco e del gesto retorico e di temi quali la prossemica teatrale, i ruoli, i caratteri e i personaggi tipici, la teoria degli affetti.

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro – docente Angela Paletta

Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

Il curriculum dei docenti è disponibile sulla pagina web curricula.htm

Regolamento e costi disponibili a questo link

Per informazioni:
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 29 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso)   e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto:

Al Campidoglio musiche per una città solidale

Immagini dalle performance strumentali e corali durante la manifestazione delle Associazioni no-profit a rischio di sfratto dai locali del Comune di Roma

foto di Andrea Toschi

Venerdì 10 Marzo in Piazza del Campidoglio si è svolta la manifestazione delle Associazioni no-profit attive in campo sociale e culturale che utilizzano per la loro attività immobili dati in concessione dal Comune di Roma e che vivono in questi giorni momenti di incertezza a seguito delle lettere con cui il Dipartimento Patrimonio ha loro intimato il rilascio dei locali. Fra le tantissime realtà di questo variegato universo che hanno aderito all’appello della rete #DecideRoma (vedi comunicato a questo link) vi sono centri sociali, centri interculturali, teatri, scuole di musica, presidi sanitari, associazioni di sostegno ai malati, organizzazioni di volontariato.

Un primo segnale in controtendenza in merito a questa grave situazione, ingenerata dalla Delibera n. 140 del 2015, viene da una nuova Delibera approvata lo scorso 22 Febbraio dalla Giunta Capitolina (vedi comunicato a questo link); con questo atto si dispone che – in attesa del Regolamento che dovrà riordinare tutte le concessioni – vengano eseguiti prioritariamente solo i provvedimenti di sgombero degli immobili utilizzati da partiti e movimenti politici o da chi svolge attività meramente commerciali. Questa scelta ha lo scopo di “evitare che venga compromessa l’esistenza di associazioni che svolgono funzioni di interesse pubblico in ausilio a quelle istituzionali dell’amministrazione capitolina” come spiega nel comunicato l’Assessore al Bilancio e Patrimonio di Roma Capitale, Andrea Mazzillo.

Durante la manifestazione una delegazione dei dimostranti è stata ricevuta da esponenti dell’Amministrazione comunale a cui sono stati illustrati i temi della manifestazione, fra cui la necessità che nella stesura del futuro Regolamento si tenga adeguatamente conto dell’attività svolta da associazioni che hanno per decenni positivamente operato nel tessuto sociale e culturale della città, in parte assolvendo ad alcuni dei compiti della stessa amministrazione comunale.

Le foto riportano alcuni momenti dalle performance musicali di SPMT-Scuola Popolare di Musica di Testaccio (con diverse formazioni corali e strumentali), Banda della SPMT, Scuola di musica “Sylvestro Ganassi” della Fondazione Italiana per la Musica Antica, Circolo Gianni Bosio.