Musica sacra per “Early Music Festival 2017”

Il festival organizzato dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio di Latina si conclude con un concerto a Sermoneta, con replica a Roma

Conservatorio di Latina early music festival 2017
Giunto alla sua quinta edizione, lo Early Music  Festival promosso dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio di Latina presenta per il prossimo fine settimana un concerto di musica sacra diretto da Paolo Capirci. In programma le Litanie della Beata Vergine Maria eseguite da un ensemble formato da docenti ed allievi dei Conservatori di Latina e Roma assieme al Coro da Camera Italiano.

La prima recita sarà Sabato 14 Ottobre alle 21 nella Chiesa di San Michele Arcangelo a Sermoneta, la replica Domenica 15 – sempre alle 21 – a Roma presso la Basilica di San Giorgio al Velabro.

Info:
Conservatorio di Latina tel. 0773-664173
e-mail: dip.musicantica@conslatina.it

Per il programma del Festival, clicca sull’immagine a sinistra

Arpa e flauto a Montemerano per Morellino Classica

Duo Nova

Nella suggestiva Chiesa di S. Giorgio protagonista sarà il Duo Nova

Dopo il primo appuntamento del 15 Luglio scorso a Montemerano la rassegna estiva di Morellino Classica ritorna presso la quattrocentesca Chiesa di San Giorgio situata nell’antico borgo di Montemerano (Grosseto). Il concerto vedrà l’intervento del Duo Nova (Giuseppe Nova Flauto – Marta Facchera Arpa) in una serata intitolata Giochi d’acqua e d’amore. Dall’impressionismo alla Carmen di Bizet. Questo il programma annunciato:

  • F. J. Naderman (1781-1935)-Jean-Louis Tulou (1786-1865): Nocturne, Tyrolienne de Guillaume Tell et Rondoletto
  • C. Debussy (1862-1918): En bateau, Reverie, Claire de lune, Syrinx per flauto solo, Le petit berger,
  • G. Fauré (1845-1924): Sicilienne Op.78, Fantaisie op.79
  • M. Ravel (1875-1937): Piece en forme de habanera
  • J. François Ibert (1890-1962):  Entr’acte
  • G. Bizet (1838-1875): dall’opera Carmen: Entr’acte e Variazioni sull’habanera

Sabato 19 Agosto 2017 – ore 21 – Chiesa di San Giorgio – Montemerano (GR)
Infotel: 0564-507982 – cell. 349 5380069 – 348 8604536 – 3337366702
Ingresso libero

Per la programmazione successiva, che vede la partecipazione di importanti nomi sia italiani che internazionali, si può consultare la pagina ufficiale del festival.

Il Quartetto Adorno a Montemerano per Morellino Classica

chiesa-san-giorgio

Un interessante appuntamento della rassegna nella suggestiva Chiesa di S. Giorgio

Locandina Quartetto AdornoDopo i primi appuntamenti svoltisi in varie località della Maremma toscana, il prossimo Sabato 15 Luglio la rassegna estiva di Morellino Classica fa tappa presso la quattrocentesca Chiesa di San Giorgio situata nell’antico borgo di Montemerano (Grosseto). Il concerto, organizzato in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole, vedrà l’intervento del Quartetto Adorno (Edoardo Zosi e Liù Pelliciari, violini; Benedetta Bucci, viola; Danilo Squitieri, violoncello) in un programma di musiche che spaziano fra l’Ottocento e il Novecento: il Quartetto Op. 59 N° 2 di L. Van Beethoven, Quartetto Pp. 10 di C. Debussy e gli intensi Cinque pezzi Op. 5 di A. Webern.

Sabato 15 Luglio 2017 – ore 21 – Chiesa di San Giorgio – Montemerano (GR)
Infotel: 0564-507982 – cell. 349 5380069 – 348 8604536 – 3337366702
Ingresso libero

Per la programmazione successiva, che vede la partecipazione di importanti nomi sia italiani che internazionali, si può consultare la pagina ufficiale del festival.

Al via IDACO nyc 2017

Torna la piattaforma/container che collega coreografi e artisti italiani alla scena newyorkese dell’arte contemporanea 

 IDACO_2017 É iniziata la terza edizione del festival IDACO nyc (Italian Dance Connection New York City), fondato da Vanessa Tamburi ed Enzo Celli. Sviluppato da FLUSSO dance in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a New York, il progetto intende collegare coreografi e artisti italiani alla scena newyorkese dell’arte contemporanea incoraggiando la crescita di reti, la ricerca e la contaminazione con le molteplici risorse creative presenti nel campo delle arti performative a New York City.

IDACO nyc 2017 si focalizza sul tema TransformAction, al fine di porre l’attenzione sulla risposta artistica al cambiamento in corso a livello personale, sociale e politico. Dopo l’evento di apertura del 31 Maggio alle 18 presso l’Istituto Italiano di Cultura, il festival si svolgerà con performance e proiezione di filmati nei giorni 2-3-4 Giugno presso il Baruch Performing Arts Center (55 Lexington Ave, NY; ingresso sulla 25a Strada).

Riportiamo qui di seguito il programma della rassegna. Il comunicato stampa è disponibile a questo link: Press release IDACO17

 

Performances @ BARUCH PERFORMING ARTS CENTER

June 2,3  7.30pm  June 4th 5.00 & 7.30 pm
55 Lexington Ave, (enter 25th Street between 3rd & Lexington avenues) NYC

IDAC-OFF  & ON – INTERMISSION – DANCE SCREENING
4 shows dedicated to the experimental & innovative projects of Italian or
international choreographers and artists.

7.30pm – Friday, June 2nd , 2017

Parcon nyc, Anabella Lenzu/DanceDrama, Troilo (Film), Douglas Dunn + Dancers, Experimental Film Virginia/Edel (Film), Compañía Improvisada, Gessica Cipriano, Angelo Silvio Vasta/Caterina Rago (Film), Abarukas

7.30pm – Saturday, June 3rd 2017

Clarissa Fattoruso & Giorgia Vitali, Nancy Allison Dance & Film (Film), Giorgia Bovo & Francesco Beccario, FLUSSO dance project (Film), Equilibrio Dinamico, Sarah Nagle & Justin Ross, Balletto Teatro di Torino/ Renata Sheppard

5pm – Sunday, June 4th, 2017

Grazia Capri, Void Dancers /Jacob Kruty ECS, FrameaSubstantia (Film), Azul Dance Theatre, Coreografo Elettronico/  Sorrentino(Film), Cie Twain – physical dance theatre

7.30pm – Sunday, June 4th  2017  

Parcon nyc, AlphaZTL/ Fabula Saltica, Coreografo Elettronico/ Capuano – Picardi (Film), Milano Contemporary Ballet, Alessia Della casa/VEICOLO DANZA, Experimental Film Virginia/ Chung Lin, Balletto Teatro di Torino/ Yin Yue

IDACO team 2017
& promotion

Founders: Vanessa Tamburi – Enzo Celli
Artistic Director: Vanessa Tamburi
Artistic advisors board
Enzo Celli, Anabella Lenzu,  Elizabetta Minutoli, Alessia Della Casa, Cecilia Fontanesi
Organization & coordination: Cecilia Fontanesi, Vanessa Tamburi
PR / press office: Adria Rolnik
Communication, Promotion:  FLUSSO dance project
Visual artist design: Valentina Celada
Graphic Design: Christian DeLuna-Zuno
Website, Social media: FLUSSO dance project
Fundraising & promotion support: Gessica Cipriano, Alexandra Baxter, Guacimara Fernandez Cabello
Fundraising video promo: Deborah Leist
Photographer:  Marie Noyale
Technical Director: Scot Gianelli

L’oboe barocco di Omar Zoboli per Morellino Classica

Il prossimo appuntamento della rassegna al Castello di Montepò vicino a Scansano

clicca sull'immagine per scaricare la locandina

clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Dopo le prime date a Montorgiali e al sito etrusco di Ghiaccioforte, il 16 Luglio la rassegna estiva di Morellino Classica fa tappa presso il suggestivo Castello di Montepò con un concerto dell’Ensemble “Il Falcone” dedicato alla musica del Settecento per oboe solista. I componenti dell’ensemble – tutti specialisti nella prassi esecutiva sugli strumenti storici – sono Omar Zoboli (oboe barocco e direzione), Paolo Perrone, Gian Andrea Guerra (violini), Guido De Vecchi (viola), Daniele Bovo (violoncello), Paola Cialdella (clavicembalo), Federico Bagnasco (violone) e presenteranno musiche di A. Vivaldi, B. Galuppi, B. Marcello, C. H. Graun, G. P. Telemann e A. Marcello. È previsto un dopo-concerto, compreso nel prezzo del biglietto, con degustazione vini pregiati del Consorzio di Tutela del Morellino e prodotti agrobiologici della Toscana La Selva.

Sabato 16 Luglio – ore 19 – Castello di Montepò
Info e prenotazioni: 0564-507982, 349-5380069
Biglietti: intero €20; ridotto €12 (fino a 26 anni); ragazzi fino a 18 anni: gratis

Per la programmazione successiva, che vede la partecipazione di importanti nomi sia italiani che internazionali, si può consultare la pagina ufficiale del festival.

Come arrivare:

Il Castello di Montepò, situato nel comune di Scansano, è la sede della nota azienda vinicola Jacopo Biondi Santi. Può essere raggiunto da Roma seguendo la E80 (Autostrada A12 fino a Tarquinia poi SS1 Aurelia); dopo Orbetello Scalo prendere la Strada Provinciale Parrina, poi SS323 per Magliano in Toscana e poi seguire indicazioni per Scansano. Da Scansano prendere SP159 in direzione Grosseto; dopo pochi km girare a destra al bivio per Polveraia e seguire le indicazioni per il Castello. Guarda la posizione su Google Maps (coordinate geografiche 42.735008°, 11.343653°).

All’Accademia Nazionale di Danza “RomAFAMfest”

Al Teatro Grande sull’Aventino un evento che riunisce tutte le Istituzioni romane dell’Alta Formazione Artistica e Musicale

Palco estivo

Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa:

AFAMfest
COMUNICATO STAMPA

Dal 10 al 18 luglio RomAFAMfest

il festival delle Istituzioni del settore A.F.A.M.

Per la prima volta tutte le Istituzioni romane del settore AFAM sono riunite in un’unica manifestazione, RomAFAMfest  che si svolgerà dal 10 al 18 luglio nel Teatro Grande dell’Accademia Nazionale di Danza. Si tratta di una rassegna che vedrà impegnati nell’arco di dieci giorni gli studenti delle Istituzioni che si esibiranno sul palcoscenico dell’Aventino.

Ad aprire l’evento l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” con Tradire Shakespeare, due riscritture, guidate dal M° Arturo Cirillo con il III anno del Corso di Regia e Recitazione: il 10 luglio l’allievo regista Lorenzo Collalti presenterà Ubu da Jarry, l’11 luglio l’allievo regista Mario Scandale presenterà, invece, Non essere dall’Amleto.

Il 13 luglio nel corso dello spettacolo Coreograf’AND saranno presentate alcune coreografie ideate e realizzate da giovani allievi dell’Accademia Nazionale di Danza. Il 14 e il 15 luglio saranno presentati gli spettacoli finali, rispettivamente di danza classica e di danza contemporanea, dell’Accademia Nazionale di Danza.

Concluderà la rassegna  il 16, 17 e 18 luglio il Conservatorio Santa Cecilia con tre serate nel corso delle quali giovani compositori ed interpreti si alterneranno a grandi nomi del passato e del panorama mondiale dei nostri giorni. Il 16 un quintetto di fiati ci condurrà tra memorie lontane e vicine, il 17 la Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio propone un concerto con strumenti dal vivo e live electronics all’insegna dell’innovazione e il 18 concluderà il festival  un ensemble di percussionisti coordinati dal M° Gianluca Ruggeri, docente presso il Santa Cecilia, con un roboante e coinvolgente repertorio. Nel corso dell’ultima serata ci sarà una installazione a cura del Dipartimento di Fashion moda dell’Accademia di Belle Arti di Roma. La grafica dell’intero progetto è a cura dell’ISIA di Roma.

RomAFAMfest

Festival delle Istituzioni romane del settore A.F.A.M.

10-18 luglio 2016 Teatro Grande

Accademia Nazionale di Danza Largo Arrigo VII, 5 – Roma

  • 10-11 luglio ore 21 Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico
  • 13-14-15 luglio ore 21 Accademia Nazionale di Danza
  • 16-17-18 luglio ore 21 Conservatorio  di Musica Santa Cecilia

Le serate sono ad invito. I biglietti possono essere richiesti (fino ad esaurimento posti) scrivendo alla email ufficio.stampa@accademianazionaledanza.it.

Raffaella Tramontano
Press Office & Communication
mob +39 392 8860966 / 338 8312413
mail raffaella.tramontano@gmail.com

 

Roma, 8 luglio 2016

Al via la stagione estiva di Morellino Classica

La rassegna, ospitata il splendide location della Maremma toscana, si apre con il Quartetto Sincronie presso la Chiesa di San Biagio di Montorgiali  

Morellino Classica 2016

montorgialiDopo gli appuntamenti primaverili conclusisi il 18 Giugno presso il Castello Marsiliana dei Principi Corsini con il Concerto finale della “Masterclass internazionale di Lirica Maestro Paolo De Napoli”,  i concerti di Morellino Classica 2016 – il festival fondato e diretto da Antonio Bonfilio – proseguono con la rassegna estiva che si apre domenica 3 Luglio con un concerto del Quartetto Sincronie (violini: Houman Vaziri e Agnese Maria Balestracci; viola: Arianna Bloise; violoncello: Livia De Romanis) che eseguirà presso la Chiesa di San Biagio nel suggestivo borgo di Montorgiali musiche di L. van Beethoven, A. Schnittke e R. Schumann. Gli appuntamenti continueranno con un ricco cartellone che vede il 10 Luglio presso il Sito Etrusco di Ghiaccioforte l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto diretta da Giancarlo Di Lorenzo con la violinista Abigeila Voshtina. Il 16 Luglio è la volta dell’Ensemble “Il Falcone” (direttore e oboe Omar Zoboli) che eseguirà, presso il Castello di Montepò di Jacopo Biondi Santi, un programma di autori quali F. Couperin, A. Vivaldi e G. F. Haendel.

LOCANDINA CONCERTO CHIESA MONTORGIALI-page0001

Clicca per scaricare la locandina

La musica per ottoni da Palestrina fino a Morricone sarà la protagonista del concerto di domenica 24 Luglio presso Sasseta Alta (Scansano) eseguito dall’ensemble di tromboni Mascoulisse Quartet. Si continua il 30 Luglio presso la Fattoria Le Pupille di Elisabetta Geppetti con il Quartetto Pessoa e Leandro Piccioni in un programma di musiche di A. Piazzolla, E. Morricone, N. Rota, L. Piccioni.

Per la programmazione successiva che nel mese di Agosto vede la partecipazione di altri importanti nomi sia italiani che internazionali si può consultare la pagina ufficiale del festival.

Domenica 3 Luglio – ore 21 – Offerta libera
Chiesa di San Biagio – Montorgiali
infotel: 0564 507 982

 

ULTIM’ORA: le locandine e gli sconti per “Invito alla Danza 2015”

Compila il modulo per ricevere il coupon sconto (€10 invece di €15) per gli iscritti al Blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria

locandina Formidabili

Per essere sicuri di trovare il posto ricordate di prenotare a uno di questi numeri: fisso 06-39738323 – cell. 348-7029364 

Location: Teatro Greco – via Ruggero Leoncavallo, 10 – Roma

Per info dettagliate e credits vedi il precedente post.

Proseguimento autunnale per “Invito alla Danza 2015”

Due programmi in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza per il 25° dello storico festival romano

locandina Formidabili

clicca sulle immagini per scaricare le locandine

Il Festival Internazionale di Danza e Balletto Invito alla Danza festeggia la sua XXV edizione con due appuntamenti speciali ideati da Marina Michetti e realizzati in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza che saranno ospitati dal Teatro Greco. Riportiamo qui di seguito le note illustrative dal comunicato ufficiale:

TRENTA E’ BELLO
Era il 1996 quando Invito alla Danza inseriva all’interno del suo programma un settore riservato alle giovani proposte per offrire un’opportunità a quei coreografi che incontravano difficoltà nel far conoscere il proprio lavoro. Nasceva così il progetto Trenta è bello, il cui titolo si riferiva all’età dei partecipanti che oscillava appunto intorno ai trent’anni. Autori dello spessore di Michele Pogliani, Milena Zurlo, Dino Verga, Mauro De Candia hanno debuttato ad invito alla Danza come coreografi per poi affermarsi come autori o direttori di compagnia. Quest’anno il progetto viene ripreso per promuovere ancora una volta coreografi emergenti per la danza di domani. Parteciperanno i giovani coreografi Luca Braccia e Valerio De Vita dell’Accademia Nazionale di Danza, Lorenzo Schiavo  del Centro Professionale Formazione Bartolomei, Federica Galimberti, Mattia De Virgiliis e Francesco Di Luzio, provenienti da un percorso decennale comune di sperimentazione e contaminazione stilistica all’interno del Dance Factory GDO.
Venerdì 16 Ottobre – ore 21,00invito alla danza logo
FORMIDABILI QUEGLI ANNI
Domenica 18 ottobre, sempre al Teatro Greco,  secondo importante appuntamento della stagione autunnale di Invito alla Danza con lo spettacolo Formidabili quegli anni. Il progetto ricostruisce un momento importante della nostra storia della danza: l’arrivo in Italia della Modern Dance Americana, diffusa soprattutto grazie alla Compagnia TeatroDanza Contemporanea di Roma e al Centro Professionale di Danza Contemporanea. Dagli anni ’70 in poi Roma fu fucina di creatività e novità diventando riferimento prioritario per la conoscenza e la diffusione della danza contemporanea nei suoi linguaggi fondamentali: tecnica Graham, Limón, Cunningham. I protagonisti di quei giorni, Elsa Piperno, Joseph Fontano e Nicoletta Giavotto, ricostruiscono alcune delle loro coreografie più significative che hanno cambiato il modo di esprimersi in palcoscenico, sia per l’uso di tecniche diverse, ma anche perché hanno realizzato un punto di incontro espressivo fra i diversi linguaggi teatrali: musica, danza, testo recitato, tecniche audiovisive. Il loro lavoro infatti divenne un importante punto di riferimento per la danza italiana. Il progetto, che ha come obiettivo la salvaguardia di una parte importante della storia della danza, rappresenta altresì un’occasione unica per le nuove generazioni, affinché vengano a conoscenza delle loro radici e possano avvalersi nel loro lavoro futuro di questo eccezionale repertorio con cui confrontarsi.Interpreti delle performance i danzatori dei bienni e dei trienni contemporanei dell’Accademia Nazionale di Danza.
Domenica 18 Ottobre – ore 18,00

Teatro Greco – via Ruggero Leoncavallo, 10 – Roma
Ingresso: Intero: €15, Ridotto: €10
Info: tel. 06 39738323 – mob. 348 7029364 – info@invitoalladanza.it

ULTIM’ORA – sono disponibili biglietti ridotti per gli iscritti a questo blog. Il modulo per la richiesta è disponibile a questo link

Spettatori attivi per Romaeuropa Festival 2015

Bando per creare un gruppo selezionato che assisterà gratuitamente agli spettacoli di danza e contribuirà al feedback sui social network

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato diffuso da Romaeuropa:

DNAwords 2015
CALL FOR APPLICATION
2 – 7 novembre 2015

Dopo il successo dello scorso anno, torna DNAwords a Romaeuropa Festival 2015. Il progetto mira a creare un solido gruppo di spettatori disposti a confrontarsi con il programma di danza di DNA, nell’ambito della trentesima edizione del Romaeuropa Festival.

COME FUNZIONA

Il gruppo, selezionato e coordinato da Sergio Lo Gatto (giornalista, critico e studioso della scena nazionale e internazionale), seguirà gratuitamente tutti gli spettacoli in rassegna, partecipando a sessioni di approfondimento in orario pomeridiano, con la possibilità d’interagire con gli artisti. I partecipanti saranno testimoni del programma di DNAeurope, sviluppando ragionamenti e riflessioni, arrivando a rintracciare linee guida tematiche e di linguaggio. Durante la settimana verranno attivate e gestite dal gruppo delle piattaforme di social media che ospiteranno un costante flusso di feedback, messo a disposizione di tutti i followers del Festival.

CHI CERCHIAMO

DNAwords è rivolto a sguardi attenti e stimolanti, a voci fuori dal coro, in grado di esprimere una visione della danza libera dai vincoli dei linguaggi convenzionali. Tutto quello che serve è creatività e spirito d’iniziativa per produrre non solo testi di commento, ma materiale fotografico e audiovisivo, mappe concettuali, collage, sillogi poetiche o disegni. Per riuscire a creare tutto questo, però, ci vuole tempo, da dedicare alle date d’incontro e di spettacolo, ci vuole capacità di lavorare in gruppo, ma soprattutto ci vuole curiosità e impegno. I contenuti, nella loro forma immediata e dinamica, vedranno luce non solo in poco tempo, ma anche nella doppia versione italiano/inglese.

Se il progetto t’interessa e pensi di avere i requisiti per partecipare a DNAwords, invia la tua candidatura, entro il 15 settembre 2015, a:
promozione@romaeuropa.net
slgteatro@gmail.com

Le candidature dovranno essere complete di dati anagrafici, una breve bio -composta anche  dall’area di interesse/studio/lavoro e dalle esperienze passate- e cosa ti spinge a voler entrare in DNAwords.

CALENDARIO DEGLI INCONTRI CON SERGIO LO GATTO
dnawords_calendario
I partecipanti assisteranno gratuitamente a tutti gli spettacoli di DNAeurope.

aerowaves_logo


SERGIO LO GATTO

Giornalista, critico teatrale, editor e traduttore. Scrive di teatro e danza sul quotidiano online Teatro e Critica, conducendo laboratori di scrittura critica. Collabora con Hystrio e con diverse riviste straniere, tra cui Tanz, Plays, Critical Stages ed Exeunt. È stato nella redazione del mensile Quaderni del Teatro di Roma e ha scritto per Il fatto quotidiano e Pubblico. È parte del progetto Conflict Zones promosso dall’Unione dei Teatri d’Europa e cofondatore del progetto internazionale Writingshop. Conduce laboratori di scrittura critica all’Università Sapienza di Roma.