Al Gonfalone L’Ensemble di corni “Giovanni Punto”

Un variegato programma dedicato ad un’affascinante famiglia di strumenti

ensemble corni

Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone, il prossimo Giovedì 27 Aprile va in scena un concerto particolare con Ensemble di corni Giovanni Punto (Corrado Saglietti, Paolo Valeriani, Giovanni D’Aprile, Marco Venturi). Il programma annunciato (vedi sotto) vede una scelt di composizioni che metterà in luce un gruppo di strumenti raramente ascoltati da solisti, il Corno francese assieme ad altri componenti della sua famiglia: il Corno naturale, la Tuba Wagneriana e il Corno delle Alpi.

  • M. Rochard: Marche d’entrèe
  • J.S. Bach: Fuga in do minore
  • W.A. Mozart : Marcia alla Turca
  • W.A. Mozart: La regina della Notte
  • Anonimo: Bäyrischer Ländler (arr. H. Liebert)
  • H.J.  Sommer: Messe für Alphorn
  • R. Wagner: “Coro dei Pellegrini“ dal Tannhäuser (arr.H. Liebert)
  • S. Joplin : Ragtime Compilation (arr. Paride Semeraro)
  • E. Morricone: Nuovo cinema paradiso (arr. S. Olevano)
  • H. Shore: Il Signore degli anelli (arr. S. Olevano)
  • J. Williams/K. Badelt: Hedwig’s Theme & He’s a Pirate

Giovedì 27 Aprile 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel.: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

I quartetti parigini di Telemann al Gonfalone

Concerto con strumenti storici dell’ensemble Aliusmodum

GONFALONE_web

Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone, il prossimo Giovedì 6 Aprile sarà in scena l’Ensemble Aliusmodum in un concerto interamente dedicato a Georg Philipp Telemann. Il programma comprende due dei cosiddetti Quartetti Parigini (il n. 1 TWV 43:D3 in Re Maggiore il n. 6 TWV 43:e4 in mi minore) più la Sonata per viola da gamba e basso continuo TWV 41:e5 in mi minore e la Sonata per flauto traversiere e basso continuo TWV 41:h4 in si minore. In quest’occasione l’ensemble sarà composto da Pierluigi Tabachin (flauto traversiere),  Paolo Perrone (violino barocco), Diego Roncalli, (viola da gamba) e Cipriana Smarandescu (clavicembalo).

Giovedì 6 Aprile 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel.: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Gonfalone 6-4-17

Musiche del Seicento per il «traversiere di Assisi»

Al Gonfalone un concerto che mette in luce il timbro di uno strumento misterioso

strumenti-di-assisi-2

Fra gli esemplari conservati nella preziosa collezione di strumenti a fiato del Sacro Convento dei Francescani ad Assisi spicca un elemento unico, che costituisce un autentico mistero dal punto di vista organologico: il cosiddetto Traversiere di Assisi, un flauto traverso che sembrerebbe rappresentare un momento di transizione fra i  modelli in uso nel Seicento (ancora privi di chiavi) e quelli del tardo barocco, caratterizzati da una più accentuata conicità che ne modifica il registro acuto rendendoli più adatti all’uso solistico.

traversiere-di-assisi_2

Una prima analisi su questo strumento condotta da Vincenzo De Gregorio – vedi il dettagliato articolo “Il traversiere di Assisi, con alcune osservazioni sulla prima fase del flauto traverso barocco” Il flauto dolce 10/11 (1984), pp. 48-51 – ipotizzava, sulla base di elementi concordanti e di comparazioni con esemplari di altri costruttori dell’epoca, che l’esemplare fosse testimonianza di una fase di esperimenti, condotti verosimilmente in Francia, prima che si giungesse alla standardizzazione sul modello stile Hotteterre destinato a prevalere in Europa nella prima metà del secolo XVIII.

Proprio per mettere in luce le caratteristiche di questo modello di flauto – di cui lo stesso De Gregorio ha realizzato delle copie con diapason corrispondente a LA-390 – l’ensemble Helianthus (Luigi Lupo e Laura Pontecorvo – traversiere di Assisi; Rossella Croce – violino e viola; Guido Morini – clavicembalo e organo) proporrà nel concerto del prossimo Giovedì 16 al Gonfalone una scelta di brani del Seicento di autori quali Heinrich Ignaz Biber, Johann Heinrich Schmelzer, Johann Jabob Froberger, Alessandro Stradella, Christian Friedrich Witt, Jacob Van Eyck, Lelio Colista, Henry Purcell.

Giovedì 16 Febbraio 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Musica antica dal Nuovo Mondo

Al Gonfalone l’Ensemble Mare Nostrum presenta musiche composte in America Latina fra Quattrocento e Settecento

america-latina

Un concerto inconsueto quello presentato a Roma il prossimo Giovedì 9 Febbraio per la stagione del Gonfalone. Il programma attinge infatti dal vasto corpus di musiche composte nella Nuova Spagna durante i tre secoli di dominio coloniale, un repertorio che si sviluppa fra musica sacra colta e tradizione orale e in cui affonda le sue radici la moderna musica latinoamericana. Accanto a compositori quali Johannes Cornago e Santiago de Murcia figurano quindi brani dalla tradizione del Son Mixteco e del Son Huasteco, eseguiti con strumenti storici dall’Ensemble Mare Nostrum: Nora Tabbush (Soprano), Daniel Zapico (Chitarra barocca, Vihuela) e Andrea De Carlo (Viola da gamba).

Giovedì 9 Febbraio 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Pino De Vittorio in “La commedia malinconica”

Al Gonfalone sonate, arie e cantate della Napoli barocca

Giovedì 21 maggio sul palco dell’Oratorio del Gonfalone sarà di scena tutta la teatralità del Barocco musicale napoletano in un concerto con Pino De Vittorio (tenore) accompagnato dai i solisti de “I Turchini di Antonio Florio”: Alessandro Ciccolini (violino), Rebeca Ferri (violoncello barocco) e Patrizia Varone (clavicembalo).

Il programma – che presenta musiche quasi tutte di rara esecuzione – accosta arie tratte da opere di Giovanni Paisiello e Leonardo Vinci a cantate cameristiche di Nicola Grillo e Giuseppe Porsile, intercalandole con brani strumentali di Nicola Matteis,  Francesco Scipriani, Arcangelo Corelli.

Giovedì 21 Maggio 2015 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Concerto in ricordo di Paolo Rostirolla

Il Gonfalone Ensemble presenta una serata dedicata ad una figura di riferimento della musica antica, anima dello storico negozio Hortus Musicus


Fra gli appuntamenti della stagione 2014-15 dell’Oratorio del Gonfalone, di particolare significato per gli amanti della musica e della danza antica a Roma sarà quello di giovedì 7 maggio dedicato a Paolo Rostirolla, figura di riferimento imprescindibile a partire dagli anni ’60 del secolo scorso per intere generazioni di musicisti, studenti e appassionati del settore che si rivolgevano a lui per trovare una copia di uno strumento storico, un’edizione rara, un disco o anche semplicemente per scambiare qualche opinione passando per il suo negozio, prima l’Hortus Musicus e poi La Stanza della Musica, attualmente condotta dal figlio Stefano nella nuova sede di via dei Greci.

Il programma musicale della serata – eseguito dalla formazione residente Gonfalone Ensemble (Olivia Centurioni e Mauro Lopes Ferreira violini; Ottavia Rausa viola; Giordano Antonelli violoncello; Roberto Stilo contrabbasso; Cristina Farnetti e Ludovica Scoppola flauti diritti; Andrea Buccarella clavicembalo) – presenta così proprio alcune delle musiche all’epoca quasi sconosciute in Italia che Paolo Rostirolla fece conoscere attraverso le partiture sui suoi scaffali, come ad esempio la caratteristica Ouverture-Suite Burlesque de Quixotte di Georg Philipp Telemann. Sempre di Telemann sarà eseguito il Concerto in la minore per 2 flauti, archi e continuo TWV 52:a2, mentre di Georg Friedrich Händel sarà presentata la Sonata in sol minore op. 2 n 6. Conclude la serata il Concerto in FA maggiore per clavicembalo, 2 flauti e orchestra BWV 1057 (il 4° dei Concerti Brandeburghesi) di Johann Sebastian Bach.

Giovedì 7 Maggio 2015 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

La vera storia di Cristina da Pizzano

Christine_de_Pisan

Al Gonfalone Il duo Caffagni-Erdas in un programma dedicato alla precorritrice del movimento femminista, attiva in Francia nel primo ‘400

Nota per il suo impegno contro la misoginia imperante nell’Europa del medioevo e per essere stata una dei primi ad appoggiare con i suoi scritti la contemporanea Giovanna d’Arco, Christine de Pizan, nata a Venezia e vissuta nella Francia della Guerra dei Cento Anni, fu l’autrice di Le Livre de la Cité des Dames, un importante tassello della polemica suscitata da Le Roman de la Rose. Alle sue opere si sono ispirate le musiciste Claudia Caffagni (voce, liuto, salterio) e Paola Erdas (exaquier, voce narrante) per punteggiare gli eventi della vita di Cristina con musiche che vanno dalle danze italiane del Trecento fino alle quattrocentesche chanson di Guillaume du Fay, passando per composizioni di Giovanni da Firenze, Gilles Binchois. Guillaume de Machaut, Francesco Landini e di altri anonimi dello stesso periodo.

Giovedì 30 Marzo 2015 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.