Il racconto per immagini di un viaggio astrale

Le foto di Notturno Kircheriano all’Osservatorio Astronomico di Teramo

Servizio fotografico di Marco Mancini

La notte fra il 20 e il 21 giugno l’Osservatorio Astronomico Collurania ha presentato Notturno Kircheriano, drammatizzazione realizzata dalla compagnia Il Teatro della Memoria del racconto Itinerarium Estaticum del Gesuita Athanasius Kircher: un viaggio all’esplorazione dell’Universo conosciuto nel XVII secolo, dalla Luna al Cielo delle Stelle Fisse passando per i pianeti, sotto la guida di un angelo.

Preceduto dall’illustrazione della figura di Kircher da parte del Direttore dell’Osservatorio Prof. Roberto Buonanno, Il viaggio immaginato da Kircher è stato rappresentato in forma itinerante negli spazi dell’Osservatorio di Teramo, con l’accompagnamento di musiche dell’epoca, fondendo insieme recitazione, brani danzati e scene della commedia dell’arte. L’iniziativa si è svolta nell’ambito della manifestazione nazionale “Occhi su Saturno”, il cui scopo è quello di far conoscere e celebrare il pianeta più bello del sistema solare.

Credits

Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
Attori: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
Danzatori: Claudia Celi, Paolo Di Segni, Maria Cristina Esposito, Daniel Lapenna, Silvia Pinna
Musicisti: Serena Bellini (flauto dolce, cornetto), Nando Citarella (voce, chitarra battente), Mauro Morini (trombone) Federico Occhiodoro (percussioni), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce)
Guida sensoriale: Maria Costantini
Elementi scenografici e oggetti di scena: Umberto Giovannini
Istallazione audiovisiva: sonoro a cura di Giovanna Natalini; montaggio immagini a cura di Giangiacomo De Stefano e Massimiliano Valli

Un viaggio astrale per la Notte di Mezza Estate

Sabato prossimo Notturno Kircheriano all’Osservatorio Astronomico di Teramo

OACTe

La notte fra il 20 e il 21 giugno, solstizio d’Estate, l’Osservatorio Astronomico Collurania presenterà Notturno Kircheriano, drammatizzazione realizzata dalla compagnia Il Teatro della Memoria dell’Itinerarium Estaticum del Gesuita Athanasius Kircher: un viaggio all’esplorazione dell’Universo conosciuto nel XVII secolo, dalla Luna al Cielo delle Stelle Fisse passando per i pianeti, sotto la guida di un angelo.

Il viaggio culturale di Kircher verra’ rappresentato in forma itinerante negli spazi dell’Osservatorio di Teramo, con l’accompagnamento di musiche dell’epoca, fondendo insieme recitazione, brani danzati e scene della commedia dell’arte.

A conclusione di ciascuna rappresentazione, i partecipanti potranno osservare Saturno con i telescopi messi a disposizione dall’INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo diretto dal Prof. Roberto Buonanno. Tale iniziativa si colloca nell’ambito della manifestazione nazionale “Occhi su Saturno”, il cui scopo è quello di far conoscere e celebrare il pianeta più bello del sistema solare.

L’appuntamento è per sabato 20 giugno, a partire dalle ore 21:00 (primo turno ore 21:00, secondo turno ore 22:00). Lo spettacolo si svolge all’aperto, è itinerante e non sono previsti posti a sedere.

Per poter partecipare allo spettacolo, che è gratuito, è obbligatorio prenotarsi chiamando telefonicamente il numero 0861 439711.

Credits

Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
Attori: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
Danzatori: Claudia Celi, Paolo Di Segni, Maria Cristina Esposito, Daniel Lapenna, Silvia Pinna
Musicisti: Serena Bellini (flauto dolce, cornetto), Nando Citarella (voce, chitarra battente), Mauro Morini (trombone) Federico Occhiodoro (percussioni), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce)
Guida sensoriale: Maria Costantini
Elementi scenografici e oggetti di scena: Umberto Giovannini
Istallazione audiovisiva: sonoro a cura di Giovanna Natalini; montaggio immagini a cura di Giangiacomo De Stefano e Massimiliano Valli

Osservatorio Astronomico Collurania
via Mentore Maggini – Teramo –
 
Istruzioni per arrivare

“Di cento gemme peregrine e cento” – le foto

Immagini da una pacifica invasione

Il Teatro della Memoria ringrazia tutti gli artisti che hanno partecipato all’evento per #invasionidigitali, la Prof.ssa Adriana Maras, il Dott. Michele Macrì e il personale del Museo di Mineralogia dell’Università di Roma La Sapienza per l’ospitalità. Un grazie a tutti coloro che nonostante la pioggia hanno partecipato il 28 aprile scorso e in particolare a chi ha già messo in rete le foto scattate durante l’invasione, alcune delle quali si possono vedere qui sotto. Invitiamo anche gli altri Invader venuti allo spettacolo a segnalarci le proprie.

clicca sull’immagine per guardare il video-slide show

Foto di Grazia Maugeri Photography:

Foto di Simonetta Allder:

Foto di Elsa Botting Leone:
Complimenti a Elsa che avendoci inviato per prima le foto dei cinque minerali richiesti dalla «caccia al tesoro» organizzata nel Museo si è già aggiudicata uno dei coupon in palio offerti dal Teatro della Memoria, un buono-sconto di €60 per il workshop estivo L’Humor Bizzarro 2015:

Foto di Paolo Di Segni:

Sono ancora disponibili dei coupon per gli Invader del 28 aprile al Museo: segnalateci le vostre foto con i cinque minerali richiesti!

“Di cento gemme peregrine e cento” – i credits:

  • Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
  • Danzatori: Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicisti: Sabina Angelucci (flauto dolce), Rosanna Rossoni (canto) Paolo Tagliapietra (spinetta), Andrea Toschi (flauto dolce, fagotto)

Per altre informazioni guarda il precedente post

Il kit per unirvi alla nostra pacifica invasione del 28 aprile

Ultimi aggiornamenti su “Di cento gemme peregrine e cento” al Museo di Mineralogia per #invasionidigitali

Invader kit
clicca sull’immagine per scaricare la maschera dell’Invader

Scaricate la maschera ufficiale dell’evento, stampatela e portatela con voi. Se potete venite armati di macchina fotografica ma va bene anche quella del telefonino.

Con le foto fatte durante la visita tutti hanno la possibilità di vincere un premio.

È importante la puntualità: appuntamento alle 17,15 al Museo di Mineralogia che è nell’Istituto che vedete alle spalle del dinosauro (accanto a Giurisprudenza). Guarda la mappa a questo link (coordinate navigatore: 41.903919, 12.514326).

Gli ingressi sono quasi esauriti; se ancora non l’avete fatto prenotatevi gratuitamente entro il 27 aprile sulla pagina Eventbrite a questo link

Per i credits e le altre informazioni guarda il precedente post

“Di cento gemme peregrine e cento”. Música, danza y virtudes de las piedras en la cultura del siglo XVII

Para #invasionidigitali, un viaje entre ciencia, poesía, música y danza

Di cento gemme peregrine

Il Teatro della Memoria y el Museo di Mineralogía de la Universidad La Sapienza (Roma, Italia) proponen para el próximo martes 28 de abril un viaje entre las colecciones del Museo, siguiendo las huellas de Athanasius Kircher, grande mediador de conocimientos entre magia y ciencia en la Roma del siglo XVII. Las piedras mencionadas en sus libros se relacionarán con actuaciones sobre músicas del periodo ejecutadas sobre copias de instrumentos históricos y danzas reconstruidas a partir de tratados de los maestros de la época.
La iniciativa está realizada en el marco de la edicción 2015 de #invasionesdigitales, un proyecto que quiere divulgar el conocimiento del patrimonio cultural a través de la utilización del web y de los social media y al mismo tiempo quiere sensibilizar a las instituciones a las posibilidades que estos intrumentos ofrecen. El objetivo final es realizar proyectos innovadores orientados a la co-creación de valor cultural con los participantes a las iniciativas. Museo Mineralogia 2
Museo Mineralogia 1 “Di cento gemme peregrine e cento”

  • Ideación y coordinación: Claudia Celi y Andrea Toschi
  • Danzadores: Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Músicos: Sabina Angelucci (flauta dulce), Rosanna Rossoni (canto) Paolo Tagliapietra (espineta), Andrea Toschi (flauta dulce, bajón)
Martes 28 de abril 2015 a las 17:30
Museo di Mineralogia Università ‘La Sapienza’
P.le Aldo Moro, 5 – 00185 Roma (Italia)
Logo Invasioni

IMPORTANTE: las entradas (gratuitas) están limitadas; para participar en la iniciativa es necesario efectuar la reserva dentro del día 27 de abril en la página Eventbrite, en este enlace

“Di cento gemme peregrine e cento”. Music, dance and the power of stones in 17th century culture

For #digitalinvasions, a voyage through science, poetry, music and dance

????????????????????????????????

Il Teatro della Memoria and the Museo di Mineralogia dell’Università La Sapienza will host on Tuesday  28 April a special event: a voyage through the Museum collections following the footsteps of Athanasius Kircher, the great broker of knowledge between magic, art and science in 17th century Rome. The stones mentioned in his books will be coupled with music of the period, performed on replicas of historical instruments, and with dances reconstructed following the treatises of the dancing masters.
The event is organized within the 2015 edition of #digitalinvasions, a project aimed at diffusing knowledge about the cultural heritage through the use of web and social media as well as at sensibilizing public and private institutions to the potential offered by these tools in order to achieve innovative projects for the co-creation of cultural value together with those that take part in the events. Museo Mineralogia 2
Museo Mineralogia 1 “Di cento gemme peregrine e cento”

  • Planning and coordination: Claudia Celi, Andrea Toschi
  • Dancers: Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicians: Sabina Angelucci (recorder), Rosanna Rossoni (singing) Paolo Tagliapietra (spinet), Andrea Toschi (curtal, recorder)
Tuesday 28 april 2015 at 5.30 PM
Museo di Mineralogia Università “La Sapienza”
P.le Aldo Moro, 5 – 00185 Roma (Italy)
Logo Invasioni

IMPORTANT: entrance tickets are free but limited; in order to take part in the event it’s necessary to book before 27 April on the Eventbrite webpage at this link

“Di cento gemme peregrine e cento”. Musica, danza e virtù delle pietre nella cultura del ‘600

Per #invasionidigitali, un viaggio fra scienza, poesia, musica e danza

Di cento gemme peregrine

Il Teatro della Memoria e il Museo di Mineralogia dell’Università La Sapienza propongono il prossimo martedì 28 aprile un viaggio fra le collezioni del Museo, sulle tracce di Athanasius Kircher, grande mediatore di saperi fra magia e scienza nella Roma del ‘600. Le pietre citate nei suoi libri verranno abbinate a performance con musiche del periodo eseguite su copie di strumenti storici e danze ricostruite sulla base dei trattati dei maestri dell’epoca.
L’evento è realizzato nell’ambito dell’edizione 2015 di #invasionidigitaliun progetto rivolto a diffondere la conoscenza del patrimonio culturale attraverso l’utilizzo del web e dei social media e al tempo stesso sensibilizzare le istituzioni alle possibilità offerte da questi strumenti al fine di realizzare progetti innovativi rivolti alla co-creazione di valore culturale con i partecipanti alle iniziative. Museo Mineralogia 2
Museo Mineralogia 1 “Di cento gemme peregrine e cento”

  • Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
  • Danzatori: Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicisti: Sabina Angelucci (flauto dolce), Rosanna Rossoni (canto) Paolo Tagliapietra (spinetta), Andrea Toschi (flauto dolce, fagotto)
Martedì 28 aprile 2015 alle 17:30
Museo di Mineralogia Università ‘La Sapienza’
P.le Aldo Moro, 5 – 00185 Roma
Logo Invasioni

Gli ingressi (gratuiti) sono limitati; per partecipare all’evento è necessario fare la prenotazione entro il 27 aprile sulla pagina Eventbrite a questo link

Gli ultimi aggiornamenti e il kit per partecipare sono sul post a questo link

Notturno Kircheriano 2013: las imágenes

El servicio fotográfico de Marco Mancini sobre el espectáculo del Teatro della Memoria en Guadagnolo el pasado día 17 de agosto


El segundo encuentro del Kircher Festival – promovido por el  Ayuntamiento de Capranica Prenestina con el patrocinio de la Regione Lazio, y dedicado a la figura del jesuita Athanasius Kircher, estudioso, polígrafo y grande intermediador de conocimientos en la Roma barroca, ha tenido lugar en la noche del 17 de agosto en el sugestivo pueblo de Guadagnolo, cerca del Santuario de la Mentorella, lugar muy amado por Kircher, del cual impulsó la restauración y donde quiso que su corazón descansara.

El espectáculo Notturno Kircheriano realizado por Il Teatro della Memoria está inspirado en el libro Iter exstaticum, donde Kircher cuenta de un fantástico viaje de conocimiento entre los planetas, bajo la guía del ángel Cosmiel. El espectáculo se ha desarrollado entre las plazas del casco antiguo de Guadagnolo, convertido en una ciudad mágica, donde el público, siguiendo una guía sensorial, ha sido espectador de piezas danzantes, ejecuciones del vivo de música con copias de instrumentos de época y escenas de la comedia del arte.

Créditos

  • Ideación y coordinación: Claudia Celi y Andrea Toschi
  • Actores: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
  • Danzadores: Simona Buompadre, Mauro Carboni, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Músicos: Serena Bellini (flauta dulce, cornetto), Flavio Cinquetti (cornetto, gaita), Federico Marincola (cítara), Federico Occhiodoro (percusiones), Angela Paletta (chirimía), Andrea Toschi (bajón)
  • Guía sensorial: Maria Costantini
  • Elementos escenográficos y objetos de escena: Umberto Giovannini
  • Instalación audiovisual: sonido curado por Giovanna Natalini; montaje de las imáganes curado por Giangiacomo De Stefano y Massimiliano Valli
  • Fotos: Marco Mancini

Images from Notturno Kircheriano 2013

The photo album by Marco Mancini about Il Teatro della Memoria’s performance in Guadagnolo on august  17

The second event of  Kircher Festival – promoted by the Municipality of Capranica Prenestina with the sponsorship of Regione Lazio and dedicated to the multifaceted figure of Jesuit scholar Athanasius Kircher, the great broker of wisdom in 17th century Rome – has taken place during the night of 17 August  in the evocative hamlet of Guadagnolo nearby the Mentorella Sanctuary, a location dear to Kircher who promoted its restoration and arranged for his heart be there buried.

The performance Notturno Kircheriano – produced by Il Teatro della Memoria – takes its inspiration from Kircher’s book Iter exstaticum, in which he narrates a fantastic knowledge journey among the planets under the direction of the angel Cosmiel. The event has transformed Guadagnolo into a magic town where the audience, following a sensorial guide, watched from time to time dance, music performend with replicas of period instruments and scenes by commedia dell’arte players.

Credits

  • Concept and coordination: Claudia Celi and Andrea Toschi
  • Actors: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
  • Dancers: Simona Buompadre, Mauro Carboni, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicians: Serena Bellini (recorder), Flavio Cinquetti (cornett, gaita), Federico Marincola (cittern), Federico Occhiodoro (percussion), Angela Paletta (shawm), Andrea Toschi (curtal)
  • Sensorial guide: Maria Costantini
  • Scenographic elements and props: Umberto Giovannini
  • Audiovisual installation: sound by Giovanna Natalini; video editing by Giangiacomo De Stefano and Massimiliano Valli
  • Photos: Marco Mancini

Notturno Kircheriano 2013: le immagini

Il servizio fotografico di Marco Mancini sullo spettacolo del Teatro della Memoria a Guadagnolo il 17 agosto scorso

Il secondo appuntamento del  Kircher Festival – promosso dal Comune di Capranica Prenestina con il patrocinio della Regione Lazio  e dedicato alla figura del gesuita Athanasius Kircher, studioso, poligrafo e grande mediatore di saperi nella Roma barocca  – si è svolto la notte del 17 agosto  nel suggestivo borgo di Guadagnolo vicino al Santuario della Mentorella, luogo caro a Kircher che ne promosse il restauro e volle che il suo cuore fosse lì sepolto.

Lo spettacolo Notturno Kircheriano realizzato da Il Teatro della Memoria è ispirato al libro Iter exstaticum, nel quale Kircher racconta un fantastico viaggio di conoscenza fra i pianeti sotto la guida dell’angelo Cosmiel. L’evento si è snodato fra le piazze del centro storico di Guadagnolo, trasformato in città magica ove il pubblico, seguendo una guida sensoriale, ha assistito di volta in volta a brani danzati, esecuzioni dal vivo di musica con copie di strumenti d’epoca e scene di commedia dell’arte.

Credits

  • Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
  • Attori: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
  • Danzatori: Simona Buompadre, Mauro Carboni, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicisti: Serena Bellini (flauto dolce, cornetto, Flavio Cinquetti (cornetto, gaita), Federico Marincola (cetra), Federico Occhiodoro (percussioni), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista)
  • Guida sensoriale: Maria Costantini
  • Elementi scenografici e oggetti di scena: Umberto Giovannini
  • Istallazione audiovisiva: sonoro a cura di Giovanna Natalini; montaggio immagini a cura di Giangiacomo De Stefano e Massimiliano Valli
  • Foto: Marco Mancini