ResidAND 2022/23 apre con Alessia Gatta

Alessia Gatta ResidAND

Qui di seguito il comunicato diffuso dall’Accademia Nazionale di Danza con la scheda del progetto Resid’AND e il programma della serata:

RESID’AND 2022- 2023
ALESSIA GATTA

sabato 3 dicembre 2022 – ore 17:00
Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza

Accademia Nazionale di Danza ResidAND

RESID’AND è un progetto specifico per lo svolgimento dell’attività artistica dei trienni di Danza Contemporanea, nell’ambito del Progetto Didattico elaborato dalla Scuola di Danza Contemporanea, sostenuto dall’Accademia Nazionale di Danza.

RESID’AND nasce con lo scopo di far dialogare l’Accademia Nazionale di Danza, unico Istituto italiano di Alta Formazione Coreutica, con la danza indipendente, selezionando alcune tra le proposte più interessanti del panorama della danza contemporanea nazionale e internazionale. Il progetto ha come obiettivo quello di creare occasioni performative per gli studenti/danzatori dell’AND, oltre allo spettacolo di fine anno accademico, di ampliare dunque la formazione artistico-culturale confrontandosi con la scena, di ricercare e sperimentare accogliendo le proposte dei coreografi ospiti in uno scambio generativo di creatività ed apprendimento. Fino ad oggi RESID’AND, giunto al suo ottavo anno di programmazione, ha ospitato oltre 40 coreografi

I sette coreografi selezionati per l’anno accademico 2022/2023 sono ospitati in residenza  presso l’AND in una programmazione articolata da novembre 2021 fino ad ottobre 2022 per lavorare con gli studenti del Triennio di Danza Contemporanea e presentare il risultato della loro opera con una restituzione del lavoro svolto attraverso uno showing o spettacolo finale.

I nomi dei coreografi residenti per la prima parte dell’anno accademico 2022/2023:
Alessia Gatta (8 novembre – 3 dicembre 2022), Nadine Ganase (10 gennaio – 4 febbraio 2023), Silvia Autorino (7 febbraio – 12 marzo 2023), Toni Flego (21 marzo – 22 aprile 2023).

La serata è divisa in due parti: la prima con le presentazioni dei lavori degli studenti dell’AND selezionati da un’apposita commissione, la seconda parte con il lavoro del coreografo in residenza. Alla fine dello spettacolo ti terrà un incontro/dibattito con il coreografo stesso, i danzatori e il pubblico.

PROGRAMMA

LA DANZA DELLA PSICHE

Concept, coreografia e interpretazione: Nicolò Mandrelli
Musica: “Sun” di Adrian Berenguer

La coreografia nasce in seguito alle ricerche effettuate in occasione della tesi di Diploma di I livello  “La danza della psiche: il Metodo Grotowski per il danzatore”. Il lavoro, ispirato al metodo elaborato dal regista Jerzy Grotowski, è interamente incentrato sulla ricerca di impulsi gestuali sinceri ed istintivi, provenienti esclusivamente dalla  interiorità dell’autore. L’azione fisica diventa espressione diretta dell’azione mentale, annullando così la distanza che spesso intercorre tra corpo e spirito.

INCLU-KLEZMER

Dal corso di Composizione e improvvisazione della danza del Prof. Mario Piazza
Musiche: Giora Feidman, Szymon Brzóska
Interpreti: Carmine Caruso, Martina Guglielmino, Marco Mantovani, Gaia Occhipinti, Nicole Zonno

Partendo dallo studio sul TED (Technology Entertainment Design) che è espressione performativa anche di un pensiero coreografico, gli studenti del primo biennio contemporaneo sez. A affrontano il tema dell’inclusione e attraverso l’uso della musica klezmer ne restituiscono un breve atto performativo.

ISOLA, EQUILIBRIO TRA CORPO E ANIMA

Coreografia: Alessia Gatta
Musiche: Harry Escott, Daniel Avery, Dasychira

Interpreti: Marika Alberico, Alessia Antonuccio, Federica Anzalone, Anita Capanna, Antonella Carotenuto, Gaia De Martino, Chiara Mameli, Sofia Morelli, Dora Ruggiero, Grazia Russo, Beatrice Scarso, Rosa Pia Sidoti, Giovanni Pio Marcone – del III Triennio di Danza Contemporanea sez. A
Referente per l‘AND: Sara Lourenco

Isola nasce dalla necessità di ricerca del giusto equilibrio tra corpo e anima, tra l’essere soli e non esserlo, indaga su queste due entità opposte e complementari che formano, amalgamandosi, una totalità. Intrecci lenti e delicati si alterneranno a folgorazioni che talvolta con concitazione separano i corpi come un’isola è separata dal resto che la circonda. Attraverso la danza e quindi l’intersezione dei corpi, le emozioni, il terreno, lo spazio e la forza di gravità, la coreografia ha l’intenzione di restituire al pubblico la visione di come riflette il mondo in questo limbo felice dove poter stare in pace con se stessi.

ALESSIA GATTA

Docente residente presso il centro Brancaccio Danza di Roma e il centro [Matrice] N di Alatri.

Dal 2012 al 2016, è stata docente dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone per il corso “performance multimediale dell’evento moda”, nel 2016 presso la BlåkildeEfterskole in Danimarca, nel 2018 e 2019 presso la Normal University di Shanghai come docente di danza contemporanea e nel 2021 e 2022 presso la STAP BRANCACCIO di Roma.
Gatta si distingue per il suo linguaggio contaminato ed eclettico e per il suo stile originale e di ricerca. W.O.M. ( whereoppositesmeet ) è l’acronimo con cui Gatta identifica il suo linguaggio sia di formazione che coreografico. Un luogo dove gli opposti si incontrano e dove la contaminazione tra gli stili è il punto di partenza e di arrivo.
Nel 2008 Gatta ottiene il riconoscimento alla coreografia dal prof.re Alberto Testa nell’ambito della “XXXVII edizione del Premio Positano Léonide Massine per l’arte della danza”. Il 2008 è anche l’anno che segna l’inizio del suo portfolio personale di produzioni teatrali per la compagnia [Ritmi Sotterranei] con la quale e’ ospite in teatri e festival internazionali in Francia, Belgio, Danimarca, Korea del sud ,Cina e Lituania.
“Sospeso tra le correnti” (2008), “Cemento“ 2011), “A Mazon” (2013), “Weltflucht” (2014), “Convivio” (2015), “L’uomo dal cervello d’oro”(2017),“8×8=64” (2018), Keeping Warm ( 2021) Crolli ( 2021) e “TU”(2022) sono alcuni degli spettacoli che hanno segnato la sua carriera durante la quale collabora con numerosi artisti come: Mokadelic, Vittorio Giampietro, Antonio D’Antò,FedericaItaliano,Viola Pantano, Giovanni Fontana, Marco Policastro, Daniele Davino, Alessandro Caso, Giulia Pastore, Sergio Raimondo, Giacomo Ferrara,Marco Angelilli e Gaia Clotilde Chernetich.
I progetti  di Alessia Gatta sono stati e sono sostenuti  dal Comune di Alatri,dalla Provincia di Frosinone, dal IIC di Copenhagen, dal Mibact,  dal IIC di Shanghai.
Alessia Gatta ha realizzato anche coreografie per grandi aziende come BMW Group, Elite Model Look, BagsEntertainmen, Natura&Architettura, Istituto Quasar, Zerotremilacento, Idea Meeting, ETI, Cruising Arts, Core, Frosinone Calcio, Devora Film, Musical Box, OTI – officine del teatro italiano, Viola Produzioni, RevokFilm.E’direttrice artistica del centro[MATRICE] N, del centro Brancaccio Danza di Roma.
Dal 2021 è direttrice artistica di FUTURO FESTIVAL, festival di danza e cultura contemporanea sostenuto dal MIC.

Direttore Accademia Nazionale di Danza
Enrica Palmieri

Coordinatore Scuola di Danza Contemporanea (Biennio)
Cristina Caponera

Referenti per l’AND dei coreografi in residenza
Ketty Russo
Diana Damiani
Giorgia Maddamma
Sara Lourenco
Luca Russo
Teri Weikel

Luci
Stefano Pirandello

Costumi
Sartoria AND – Lilly Cascio

Vicedirettore AND e Coordinatore Scuola di Danza Contemporanea (Triennio)
Dino Verga

Tutor Scuola di Danza Contemporanea
Paolo Demitry
Diana Damiani
Sara Lourenco
Luca Russo

Comitato Artistico Organizzativo Progetto Resid’And
Dino Verga
Teri Weikel
Laura Martorana
Diana Damiani

Accademia Nazionale di Danza
Istituto di Alta Formazione Coreutica
Largo Arrigo VII, 5 Roma – Infoline 06-57177771
https://residand.wixsite.com/residand

Condividi su / Share on

Se vuoi, mandaci un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.