Festa per i 10 anni di MuSa Sapienza

Le formazioni musicali dell’Università in scena sul piazzale della Minerva

MuSa VT Ravel

Clicca sull’immagine per il video con MuSa Classica diretta da Francesco Vizioli in Ma Mère l’Oye di Ravel

Riportiamo il comunicato stampa diffuso da MuSa – Musica Sapienza:

Venerdì 14 luglio dalle ore 21.00 si terrà, presso il piazzale antistante la Minerva, la III edizione di MuSainFesta l’appuntamento estivo della stagione musicale delle orchestre e dei cori della Sapienza. Un’occasione per festeggiare nella Città universitaria i 10 anni di attività di MuSa – Musica Sapienza. Una maratona musicale che vedrà alternarsi un mix di sonorità e generi: classico, jazz, folk. Tra le proposte della notte i tanghi di Piazzolla con MuSa Classica, i ritmi del reggae jamaicano di Bob Marley con il coro MuSa Blues, il rock’n’roll e il mambo con MuSa jazz, e poi i saltarelli, le tarantelle, le pizziche e le tammurriate con EtnoMusa. L’ingresso è gratuito, la manifestazione è aperta a tutti.

Venerdì 14 luglio 2017 – ore 21.00
Piazzale della Minerva
Sapienza Università di Roma
Piazzale Aldo Moro, 5

INGRESSO LIBERO

Il PDF con la locandina dell’evento è a questo link.

A L’Aquila le “Giornate di Studi musicali abruzzesi”

Presso il Conservatorio “A. Casella” mostre, conferenze e aperitivi musicali

Abruzzo beni musicali 2017

Venerdì 12 e Sabato 13 Maggio presso l’Aula Magna e l’Auditorium del Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” dell’Aquila si svolgerà la V edizione delle Giornate di Studi Musicali Abruzzesi, manifestazione dedicata alla diffusione delle conoscenze sullo stato della ricerca musicologica ed etnomusicologica d’Abruzzo. Assieme al Conservatorio, partecipano all’iniziativa: Abruzzo Beni Musicali, Istituto Nazionale Tostiano, Istituto Abruzzese di Storia Musicale, Centro Etnomusicologico d’Abruzzo, Archivio Etnomusicologico Musicale Abruzzese, tutte istituzioni che contribuiscono al progetto di ricerca Mvsa – Musica d’Abruzzo.

Il fitto programma delle due giornate (vedi PDF) prevede quattro sessioni con relazioni su recenti ricerche nel campo dell’etnomusicologia e della musicologia, alternate a esibizioni musicali nella forma del concerto aperitivo. Saranno inoltre aperti al pubblico vari percorsi espositivi: Viola da GambaLiuto RinascimentaleZampogne e Pubblicazioni di etnomusicologia e musicologia abruzzese.

“Varie Sorte De Balli da Sonare”: le foto

Scatti dal seminario di danza storica tenuto da Claudia Celi e dal concerto del Symphoniae ensemble al Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso

Nelle foto, scattate da Andrea Toschi, alcune immagini degli appuntamenti del 31 Marzo e del 1° Aprile, ultime due giornate dell’evento “Settimana della musica antica e popolare”. La manifestazione è stata curata dal Gruppo di lavoro Musica antica e popolare del Conservatorio di Musica “Lorenzo Perosi” di Campobasso diretto dal Prof. Lelio Di Tullio: Luigia Berti, Andreina Di Girolamo, Silvio Di Rocco, Maurizio Marino, Stefano Morgione, Carlo Pelliccione; coordinamento Luigia Berti. Per il programma completo e la locandina, guarda il precedente post.

Settimana della musica antica e popolare a Campobasso

Al Conservatorio “Perosi” in programma un concerto e seminari di musica e danza

locandina seminari Campobasso Dal 28 Marzo al 1° Aprile prossimi il Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso organizza una Settimana della musica antica e popolare con la partecipazione di esperti di varie discipline, dall’oboe barocco alla danza di corte italiana e francese dal XV al XVII secolo, dalla viola da gamba alla danza tradizionale dell’Italia meridionale.

Il programma dell’evento, coordinato dalla Prof.ssa Luigia Berti, prevede i seguenti appuntamenti:

  • Martedì 28 Marzo (orario 9.00-12.00 e 13.00-17.30) – Introduzione all’oboe barocco. Docente: Fabio D’Onofrio con la collaborazione di Andreina Di Girolamo (clavicembalo) e Carlo Pelliccione (contrabbasso)
  • Mercoledì 29 Marzo (orario 9.00-12.00 e 14.00-19.00)  Suoni e balli della tradizione dell’Italia meridionale. Docente: Franca Tarantino
  • Giovedì 30 Marzo (orario 15.00-18.00) La Viola da Gamba. Storia e repertorio. Docente: Roberto De Santis con la collaborazione di Andreina Di Girolamo (clavicembalo)
  • Venerdì 31 Marzo e Sabato 1 Aprile (orario 10.00-19.00)  – Varie Sorte De Balli da Sonare. Docente: Claudia Celi
    Venerdì: Danze di corte italiane fra ‘400 e ‘500
    Sabato: La Danza francese dell’epoca barocca
  • Venerdì 31 Marzo (ore 18.00) Symphoniae concerto con Christian Di Fiore (zampogna e organetto), Pasquale Franciosa (oboe e ciaramella), Francesco Loffredi (organetto) e Angelo Botticella (contrabbasso).

Per informazioni: info@conservatorioperosi.it – Tel.: 0874-80091

Le foto del concerto di Carnevale con Musica Sapienza

Vivo successo di pubblico per le formazioni musicali dell’Ateneo che si sono esibite nell’Aula Magna del Rettorato

Foto di Andrea Toschi e Pier Michele Strappini

Sabato 25 Febbraio nell’Aula Magna dell’Università di Roma – La Sapienza si è svolto il Concerto-evento Vecchie storie di Carnevale con Musica Sapienza!. Di fronte alla platea gremita si sono alternate sul palco le formazioni del progetto MuSa – Musica Sapienza presentando un ricco repertorio per raccontare il Carnevale attraverso la musica colta e quella popolare, antica e moderna, passando per i cartoni animati e concludendo con le musiche e i balli del carnevale brasiliano.

Per i credits vedi il precedente post.

Performance di Carnevale con le formazioni di Musica Sapienza

MusaClassica presenterà la suite orchestrale Ma mère l’Oye di Ravel

la-belle-et-la-bete

Riportiamo il comunicato ufficiale di Musica Sapienza sul concerto-evento di Sabato 25 Febbraio:

Vecchie storie di Carnevale con Musica Sapienza!
Concerto-evento patrocinato dall’Ambasciata del Brasile

Sabato 25 febbraio 2017 – ore 17.00
Aula Magna – palazzo del Rettorato
Sapienza Università di Roma
Piazzale Aldo Moro 5, Roma

Sabato 25 febbraio alle ore 17.00, presso l’Aula magna del Rettorato della Sapienza, si terrà il concerto-evento “Vecchie storie di Carnevale”, una festa in musica per esplorare insieme la dimensione del carnevale nelle diverse culture e nelle diverse epoche.

Tutte le formazioni del progetto MuSa – Musica Sapienza parteciperanno allo spettacolo con oltre cento musicisti che si alterneranno sul palco. Sarà presentato un ricco repertorio che racconterà il Carnevale attraverso la musica colta e quella popolare, antica e moderna, passando per i cartoni animati e concludendo con le musiche e i balli del carnevale brasiliano.

L’evento è destinato agli studenti della Sapienza e aperto al pubblico, con ingresso libero fino ad esaurimento posti e possibilità di parcheggio gratuito all’interno della città universitaria.

Programma

MuSa Classica, direttore Francesco Vizioli
Maurice Ravel (1875-1937), Ma mère l’oye

EtnoMuSa, direttrice Letizia Aprile
musica e canti tradizionali per il Carnevale

MuSa Coro, direttore Paolo Camiz
canti carnevaleschi del Rinascimento

MuSa Jazz Big Band, direttore Silverio Cortesi
colonne sonore dei cartoni animati

MuSa Blues, in collaborazione con Aquarela Coro, direttore Giorgio Monari
con la partecipazione di Eduardo ‘Duda Batera’ (batteria)
Onda su onda, in viaggio con le marchinhas carnevalesche di Rio de Janeiro

Info:
Settore Eventi celebrativi e culturali
Area Supporto Strategico e Comunicazione
Sapienza Università di Roma
T. 06-49910656
eventisapienza@uniroma1.it

Alla Filarmonica Romana “Credo” con l’Orchestra di Piazza Vittorio

Un oratorio per promuovere in forma spettacolare il dialogo interreligioso

foto © Serena De Angelis – Officine K

Ideata e creata da Mario Tronco e Agostino Ferrente, l’Orchestra di Piazza Vittorio da molti anni porta avanti un progetto basato sull’interazione e reciproco arricchimento fra differenti tradizioni musicali. Il prossimo giovedì 17 Dicembre sul palco del Teatro Olimpico debutta in prima esecuzione italiana Credo, una nuova coproduzione di Vagabundos, Festival Todos di Lisbona, Accademia Filarmonica Romana in collaborazione con Ambasciata del Portogallo, Istituto Camões, Teatro Olimpico e con il patrocinio di Ambasciata del Portogallo presso la Santa Sede.

Obiettivo di questa nuova creazione è quello di contribuire attraverso la musica a un’interazione positiva e cooperativa fra persone o gruppi di persone appartenenti a differenti tradizioni religiose, focalizzandosi sulla comprensione tra religioni diverse e sulla tolleranza che ne deriva.  Il tema sarà sviluppato abbinando musiche create dall’Orchestra e canti sufi a composizioni di Gioachino Rossini, Benjamin Britten, Guillaume de Machaut; allo stesso modo testi originali di José Tolentino Mendonça si affiancheranno a brani tratti da Ibn Arabi, Giordano Bruno, Giorgio Caproni, Zvi Kolitz, Fernando Pessoa. Con la direzione artistica e musicale di Mario Tronco, lo spettacolo vede impegnate le voci di Houcine Ataa, Viviana Cangiano, Danilo Lopes da Silva, Raffaele Schiavo affiancate da un piccolo ensemble strumentale formato da Kyung Mi Lee (violoncello)  Kaw Dialy Madi Sissoko (voce, kora), Pino Pecorelli (bassi ed electronics), Leandro Piccioni (organo e tastiere), Ziad Trabelsi (voce, oud, dulcimer e w’tar).

Giovedì 17 Dicembre 2015 – ore 21
Teatro Olimpico – P.za Gentile da Fabriano – Roma

Per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti ridotti del del 30%: I settore €24 anziché €33 — II settore €20 anziché €28 — III settore €16 anziché €23 — Ragazzi fino a 14 anni €7
E’ richiesta la prenotazione allo 06 3201752 | promozione@filarmonicaromana.org