Bando per collaborazioni esterne al Conservatorio di Bologna

Annunciata la procedura per selezionare professionisti (anche di strumenti storici e di Jazz) in relazione alle esigenze della programmazione artistico-didattica

Conservatorio di Bologna
È stata annunciata sul sito web del Conservatorio di Musica “G. B. Martini” di Bologna la procedura selettiva di formazione delle graduatorie da cui attingere per contratti di collaborazione connessi alle esigenze della programmazione artistico-didattica dell’Anno Accademico 2017/18. I relativi profili professionali richiesti sono:

  • Professori d’orchestra (strumenti dell’orchestra sinfonica);
  • Artisti del Coro (per il coro-laboratorio della Scuola di Direzione di Coro);
  • Specialisti di strumenti storici (Violino barocco, Violoncello barocco, Viola da Gamba)
  • Specialisti di Jazz (Tromba, Sax, Trombone, Voce maschile).

Le domande di partecipazione alla selezione, redatte secondo le indicazioni contenute nel bando ufficiale, devono pervenire al protocollo del Conservatorio entro il 15 Dicembre prossimo.

Info: Tel. 051/221483 – 233975
Pagina web: 
www.consbo.it

 

A Latina bando per docenti di Musica antica

conslatina

Il Conservatorio “O. Respighi” annuncia la procedura comparativa per Liuto, Violino barocco, Fagotto barocco e Canto rinascimentale e barocco 

É stato pubblicato sul sito del Conservatorio di Musica “O. Respighi” di Latina il bando per l’attribuzione di incarichi di insegnamento per i seguenti settori artistico-disciplinari:

Codice Scuola
COMA/02 Liuto
COMA/04 Violino barocco
COMA/09 Fagotto barocco
COMA/16 Canto rinascimentale e barocco

Requisito per poter partecipare alla procedura è il possesso di un titolo musicale di Biennio di secondo livello o di Previgente ordinamento relativo all’insegnamento richiesto o ad esso affine. Le domande, corredate dei documenti indicati nel Bando ufficiale devono pervenire al Conservatorio entro il 15 Novembre 2017. Il compenso orario previsto è pari a € 40,00 per le prime 30 ore di insegnamento, € 30,00 per le successive 60 ore, € 20,00 dalla 91a ora in poi, al lordo delle ritenute di legge.

info: tel.: 0773 664173 – www.conslatina.it

Sonate di Bach con fiati al Pontificio Istituto di Musica Sacra

La Selva early windL’ensemble La Selva propone un percorso attraverso le sonorità degli strumenti storici

Come anteprima per la registrazione di un nuovo disco, l’ensemble La Selva propone a Roma presso la sala accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra un programma nato da un idea di Francesco Zimei: una scelta di sonate di Johann Sebastian Bach in cui gli strumenti a fiato hanno un ruolo importante.

Aprono la serie la sinfonia della Cantata Tritt auf die Glaubensbahn BWV 152 (indicata dallo stesso Bach come Concerto à flauto, hautbois, viola d’amour, viola da gamba e basso), e la Trio sonata in SI bemolle maggiore per oboe, flauto e b.c. (da BWV 525). Seguono la Sonata in FA maggiore per flauto dolce e basso continuo BWV 1033 (l’attribuzione a J.S. Bach non è certa) e la Trio sonata in mi minore per oboe d’amore, viola da gamba e b.c. (da BWV 528). Concludono il programma la Trio sonata in DO maggiore per flauto, violino e b.c. (da BWV 1032), la Sonata in mi minore per flauto dolce e basso continuo BWV 1034 e la breve Sonata Canonica in FA maggiore per violino, oboe e b.c. BWV 1040.

La formazione strumentale vede la presenza di strumenti raramente ascoltati quali l’oboe d’amore e la viola d’amore (un prezioso esemplare originale del 1755); gli esecutori saranno Carolina Pace (flauto dolce), Andrea Mion (oboe barocco, oboe d’amore), Valerio Losito (violino barocco, viola d’amore), Andrea Lattarulo (viola da gamba), Rebeca Ferri (violoncello), Michele Carreca (liuto) ed Elisabetta Ferri (clavicembalo).

Domenica 8 Ottobre 2017 – ore 19,00
Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra 
p.zza s. Agostino 20/a Roma – ingresso libero

 

A L’Aquila selezione per docenti di musica antica

Il Conservatorio “A. Casella” annuncia la procedura comparativa per Canto rinascimentale e barocco e Violino barocco

ConservatorioAQ

É stata pubblicato sul sito del Conservatorio di Musica “A. Casella” de L’Aquila il bando per l’attribuzione di incarichi di insegnamento per i seguenti settori artistico-disciplinari nell’Anno Accademic 2017/18:

Codice Scuola
COMA/04 Violino barocco
COMA/16 Canto Rinascimentale e Barocco

Possono presentare domanda di partecipazione alla procedura di comparazione valutativa i cittadini di uno stato membro della Unione Europea che siano in possesso di un adeguato curriculum professionale attinente l’insegnamento per il quale si concorre. Le domande, corredate dei documenti indicati nel Bando ufficiale, devono pervenire al Conservatorio entro il 30 Settembre 2017. Il personale docente interno dell’Istituzione, se idoneo, ha diritto di precedenza nel conferimento dell’incarico rispetto ai soggetti esterni.

Per informazioni:  Conservatorio statale di Musica “Alfredo Casella” | Via Francesco Savini. 67100 L’Aquila | Tel: 0862 22122 – Fax:0862 62325 | e-mail: protocollo@consaq.it

Concerto e visita guidata al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

Un appuntamento curato dal Conservatorio di Santa Cecilia e dedicato a Telemann e agli organi della collezione del Museo

Il prossimo 27 Maggio presso il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali si terrà un altro evento della VI Stagione di musica antica curata dal Conservatorio di Santa Cecilia. Alle 16,30 si inizia con una visita guidata da Aurelio Iacolenna alla collezione di organi del Museo; successivamente alle 17,30 si terrà un concerto curato da Barbara Vignanelli e dedicato a musiche di Georg Philipp Telemann. Gli esecutori saranno Valentina Bestetti, Massimo Betti, Mihee Kim, Marta Marullo, Alessandro Rispoli, Fabien Rollinger, Jacopo Sibilia (Clavicembalo), Valeria Desideri (Traversiere), Claudia Dymke (Violino barocco), Roberto Gonzalez Santamaria (Flauto dolce), Bruno Re, Marco Finucci, Stefano Magliaro (Viola da gamba).

Sabato 27 Maggio 2017 – ore 16,30 visita guidata – ore 17,30 concerto
Museo Nazionale degli Strumenti Musicali – P.za S. Croce in Gerusalemme, 9/a

Travestimenti bachiani all’Argentina

Per la stagione da camera della Filarmonica Romana, un concerto con Enrico Gatti e Rinaldo Alessandrini

Enrico-Gatti-and-Rinaldo-Alessandrini

Il concerto dell’Accademia Filarmonica Romana in cartellone il prossimo Giovedì 6 Aprile vede due nomi ben noti al pubblico italiano in un concerto speciale dedicato interamente alle musiche di Johann Sebastian Bach. Il clavicembalista Rinaldo Alessandrini e il violinista Enrico Gatti presentano infatti – con il titolo Crossdressing Bach – un interessante gioco di rimandi fra brani originali e trascrizioni, alcune operate dal compositore stesso. Il programma vede, fra le altre, le sonate per viola da gamba BWV 1028 e BWV 1029 trascritte per violino, la sonata per clavicembalo BWV 964 (rielaborazione di Bach dalla BWV 1003 per violino solo), la partita per flauto solo BWV 964 eseguita al violino (scelta giustificata dall’ipotesi che questa partita sia a sua volta una trascrizione da un originale per violino).

Giovedì 6 Aprile 2017 – ore 21,00
Teatro Argentina – l.go di Torre Argentina 52 – Roma

Per gli iscritti a questo blog o alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti scontati: Platea Euro 18,00 anziché 25,00; Palco di platea, I e II ordine Euro 12,50 anziché 18,00; Palco di III,IV e V ordine Euro 9,50 anziché 13,50.È necessaria la prenotazione telefonica al n. 06-3201752 oppure via e-mail a: promozione@filarmonicaromana.org

L’ Ensemble L’Astrée alla Filarmonica Romana

Al Teatro Argentina un programma dedicato a Vivaldi con varie cantate e Le quattro stagioni 

Vivaldi amor hai vinto

Per la stagione di musica da camera dell’Accademia Filarmonica Romana presso il Teatro Argentina è in cartellone il prossimo Giovedì 30 Marzo un concerto con L’Astrée, il gruppo cameristico specializzato nell’esecuzione storicamente informata della musica dei secoli XVII-XVIII, nato nell’ambito dell’Academia Montis Regalis. Il programma della serata, interamente dedicata ad Antonio Vivaldi, comprende – oltre ai notissimi concerti per violino Le quattro stagioni dall’Op. 8 – le cantate “Lungi del vago volto” RV 680, “Amore hai vinto” RV 683, “Alla caccia” RV670 e “Fonti del pianto” RV 656. I solisti saranno Stéphanie Varnerin (soprano), Alessandro Giangrande (controtenore) e Francesco D’Orazio (violino).

Giovedì 30 Marzo 2017 – ore 21,00
Teatro Argentina – l.go di Torre Argentina 52 – Roma

Per gli iscritti a questo blog o alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti scontati: Platea Euro 18,00 anziché 25,00; Palco di platea, I e II ordine Euro 12,50 anziché 18,00; Palco di III,IV e V ordine Euro 9,50 anziché 13,50.È necessaria la prenotazione telefonica al n. 06-3201752 oppure via e-mail a: promozione@filarmonicaromana.org