Serate di musica antica a Castel Sant’Angelo

Per il progetto ART-city, la sezione Arte, musica e spettacoli a Castel Sant’Angelo presenta sette concerti dedicati al repertorio barocco e classico eseguito con strumenti storici

ART-city

clicca per il programma completo del progetto ART-city

Nel quadro del grande progetto ART-city promosso dal Polo Museale del Lazio (Direttrice: Edith Gabrielli), Castel Sant’Angelo con vari dei suoi spazi sarà la sede di una serie di appuntamenti di particolare interesse per gli appassionati dell’esecuzione storicamente informata della musica barocca e classica. Curata da Cristina Farnetti, la rassegna vedrà la partecipazione di noti ensemble ed artisti. Questo è il programma annunciato:

  • 28 Giugno, ore 21.00 – Europa Galante, Vivica GenauxA. Vivaldi, Arie d’opera e Concerti
  • 29 Giugno, ore 21.00 – Fabio Biondi, Paola PoncetLa storia del violino in Italia (1700-1750)
  • 6 Luglio, ore 21.00 – Paolo Pandolfo EnsembleParis 1689. Rivoluzionari alla corte del Re Sole
  • 14 Luglio, ore 21.00 – Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio, Pino De VittorioNapoli! L’età d’oro della commedia per musica napoletana
  • 23 Luglio, ore 18.30 – Quartetto BernardiniMozart incontra Bach
  • 27 Luglio, ore 21.00 – Rinaldo AlessandriniBach
  • 3 Agosto, ore 21.00 – Ensemble DialoghiMozart e Beethoven. I quintetti per fiati e fortepiano
  • 13 Settembre, ore 18.30 – Maurizio Croci, Evangelina MascardiLe muse di Vulcano. Musica, armi e amore ai tempi di Paolo III Farnese
Biglietti

Gli eventi sono accessibili con il biglietto unico per un ingresso a Palazzo Venezia e uno a Castel Sant’Angelo fino a esaurimento posti. Intero € 15,00 – Ridotto € 7,50.
Nei giorni della rassegna Castel Sant’Angelo sarà aperto dalle 8.30 alle 23.30; la biglietteria chiuderà mezz’ora prima.

Info e prenotazioni

seredarte@gmail.com – tel.: +39 06 32810410 (dal lunedì al venerdì ore 9-18 e il sabato ore 9-13); la prenotazione è prevista per un numero limitato di posti, garantiti solo entro 30 minuti prima dell’orario d’inizio dello spettacolo.

Scarica il programma completo
Sito web di ART-city: https://www.art-city.it/

Capolavori dell’opera barocca a Lugo di Romagna

Al Teatro Rossini la seconda edizione del festival Purtimiro

Teatro Rossini Lugo

Il Teatro Rossini di Lugo (Ravenna), autentico gioiello disegnato da Antonio Galli Bibiena intorno al 1760, sarà anche quest’anno la sede di Purtimiro – Feste musicali intorno all’opera barocca, un festival unico nel suo genere nel panorama italiano alquanto avaro di opportunità nei confronti del prezioso patrimonio dell’opera barocca, di cui pure furono principali protagonisti proprio i compositori nati o formatisi nella nostra penisola.

Il programma (vedi il pieghevole a questo link) è curato dal direttore artistico Rinaldo Alessandrini, uno dei maggiori specialisti nel settore, e presenta in dieci appuntamenti fra il 29 Settembre e il 15 Ottobre un ampio spettro di musiche di compositori quali Monteverdi, Bach, Vivaldi, Stradella, Pergolesi, Caldara assieme ad interessanti opere di altri meno noti quali Giuseppe Cesare Netti e Giovanni Alberto Ristori.

Complesso residente del festival sarà il gruppo Concerto Italiano diretto dallo stesso Alessandrini, ma ci saranno interventi della Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio e dell’Abchordis Ensemble diretto da Andrea Buccarella. Completano il cast il violinista barocco Enrico Gatti, i cantanti Sara Mingardo, Federica Pagliuca, Leslie Visco, Daniela Salvo, Rosaria Totaro, Lavinia Bini, Daniela Pini, Filippo Morace, Carlo Vistoli, Lucía Martín Cartón, il cantante-attore Pino De Vittorio, il regista Walter Le Moli.

Teatro Rossini – Piazzale Cavour, 17 – Lugo (RA) – Tel. 0545.38542
Mail: info@purtimiro.it – pagina web: purtimiro.it

In occasione degli spettacoli del Festival Purtimiro saranno disponibili biglietti scontati del 15% per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Pino De Vittorio in “La commedia malinconica”

Al Gonfalone sonate, arie e cantate della Napoli barocca

Giovedì 21 maggio sul palco dell’Oratorio del Gonfalone sarà di scena tutta la teatralità del Barocco musicale napoletano in un concerto con Pino De Vittorio (tenore) accompagnato dai i solisti de “I Turchini di Antonio Florio”: Alessandro Ciccolini (violino), Rebeca Ferri (violoncello barocco) e Patrizia Varone (clavicembalo).

Il programma – che presenta musiche quasi tutte di rara esecuzione – accosta arie tratte da opere di Giovanni Paisiello e Leonardo Vinci a cantate cameristiche di Nicola Grillo e Giuseppe Porsile, intercalandole con brani strumentali di Nicola Matteis,  Francesco Scipriani, Arcangelo Corelli.

Giovedì 21 Maggio 2015 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

One month of music in interplay between early and modern

oratorio-del-gonfalone_rid

Thursday 30 January a Roman Carnival kicks off with Pino De Vittorio in Le Tarantelle del rimorso at Rome’s Gonfalone

On the occasion of the Carnival, historically the most lively theatre season in Rome up to the end of the 19th century, the concert society Coro Polifonico Romano “Gastone Tosato” stages, in the magnificent Oratorio della Confraternita del Gonfalone, a series of special events offering to the audience not only moments of singing and instrumental music, but also of theatre and dance, in a prospectic interplay between antique and modern. On 30 January the actor and singer Pino De Vittorio, born in the southern region of Apulia, takes inspiration from the mythical Taranta Spider of his native country with the show Le Tarantelle del rimorso – Tarantelle, Pizziche, Lamenti, Serenade, Pastorale. On 6 February Soqquadro Italiano presents Da Monteverdi a Mina, a performance featuring voice and a multi-era ensemble with saxophone, clarinet, theorbo, baroque guitar, psaltery and percussion. On 13 February Fischi, botti, coriandoli e lingue di suocera will showcase Marta Rossi on piccolo with accompaniment – on the 18th century Tronci organ formerly owned by Maestro Gastone Tosato, the founder of Coro Polifonico Romano – by the present Artistic Director Concezio Panone in a program ranging from the 18th to the 21st century.

The subsequent concerts will feature prominently the dance: on 20 February Marcos Madrigal performs a program of Danze pianistiche by Schumann, Liszt, Gluck-Sgambati and Ginastera; on 27 February – the traditional feast of Giovedì Grasso – the last days of Carnival will be the backdrop to Il Teatro della memoria‘s early music, dance and Commedia dell’Arte performance Se le donne portassero la spada – Canti, danze e lazzi nella Roma del Rinascimento (If Women carried the Sword – Songs, Dances and Lazzi in Renaissance Rome).

Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Rome (Italy)
Phone & fax: (+39) 06.6875952 (Monday-Friday 9:30AM-5:00PM)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

For the Gonfalone 2013-14 concert season discounted tickets (€15 instead of €20) will be available for those that have signed up to this blog or to the Il Teatro della Memoria Facebook page. In order to receive a discount coupon to be shown at the box office, you may send an e-mail to: info@teatrodellamemoria.org.

Un mese fra antico e moderno all’Oratorio del Gonfalone

oratorio-del-gonfalone_rid

Giovedì 30 gennaio si inizia con Pino De Vittorio in Le Tarantelle del rimorso

In occasione del periodo di Carnevale, storicamente la stagione più ricca di attività nei teatri romani fino alla fine dell’Ottocento, l’istituzione concertistica Coro Polifonico Romano “Gastone Tosato” mette in scena presso lo splendido Oratorio della Confraternita del Gonfalone una serie di appuntamenti speciali che offriranno al pubblico momenti legati non solo alla musica strumentale e al canto ma anche al teatro e alla danza, in un gioco prospettico fra antico e moderno.

Il 30 gennaio l’attore e cantante di origine pugliese Pino De Vittorio si ispira al mito della Taranta con il suo spettacolo Le Tarantelle del rimorso – Tarantelle, Pizziche, Lamenti, Serenade, Pastorale. A seguire, il 6 febbraio Soqquadro Italiano propone Da Monteverdi a Mina in cui la voce è affiancata da un organico strumentale «multi-epoca» con saxofono, clarinetto, tiorba, chitarra barocca, salterio e percussioni. Il 13 febbraio è la volta di Fischi, botti, coriandoli e lingue di suocera, con l’ottavino moderno di Marta Rossi accompagnato – sul settecentesco organo Tronci appartenuto al Maestro Gastone Tosato fondatore del Coro Polifonico Romano – dal direttore artistico della stagione Concezio Panone in un programma che spazia dal XVIII al XXI secolo.

Nei successivi concerti ha un ruolo di primo piano la danza: il 20 febbraio Marcos Madrigal esegue un programma di Danze pianistiche di Schumann, Liszt, Gluck-Sgambati e Ginastera mentre il 27 febbraio – per l’occasione del Giovedì Grasso – gli ultimi giorni del Carnevale fanno da cornice a una serata con l’ensemble de Il Teatro della memoria che – in una formazione con cantanti, musicisti, danzatori e comici – presenta la sua nuova produzione Se le donne portassero la spada – Canti, danze e lazzi nella Roma del Rinascimento.

Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili dei biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.