Al Conservatorio dell’Aquila la IV Settimana di Musica Antica

In programma seminari, classi aperte e laboratori di musica d’insieme

clicca sull’immagine per scaricare la locandina con il programma

Nei giorni dal 16 al 21 maggio 2016 Il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” de L’Aquila organizza la quarta edizione della Settimana di Musica Antica, con un variegato programma rivolto sia a studenti di Conservatorio che a un più ampio pubblico interessato ai repertori musicali storici. Per la parte relativa agli incontri a carattere pratico, nei giorni dal 16 al 19 maggio si terranno classi aperte tenute dai docenti Andrea Coen (Clavicembalo – 16 maggio ore 10-15); Giorgio Matteoli (Flauto dolce -17 maggio ore 13-15,30); Sandro Rancitelli (Basso continuo – 18 e 19 maggio ore 11-13,30); Luigi Tufano (Flauto traversiere – 19 maggio ore 9,30-13,30); Furio Zanasi (Canto rinascimentale e barocco – 19 maggio ore 10-18). Per la musica d’insieme sono previste varie attività, a partire dal concerto degli studenti del Dipartimento di Musica antica del Conservatorio “A. Casella” (ULTIM’ORA: il concerto è stato spostato a venerdì 20 maggio nel pomeriggio dopo la conferenza). La mattina del 18 maggio avrà luogo il laboratorio di Consort di traverse condotto da Luigi Tufano, mentre nei giorni fra il 18 e il 21 maggio si svolgerà l’Atelier di Orchestra Barocca tenuto da Giorgio Matteoli con concerto finale il 21 maggio alle 18 nello splendido Auditorium “Shigeru Ban” del Conservatorio. In programma musiche di J.S. Bach, G. Ph. Telemann, A. Vivaldi, G.B. Pergolesi e A. Caldara.

Parallelamente agli incontri dedicati alla pratica esecutiva, nei giorni 16, 17, 20 e 21 maggio il pubblico potrà assistere a seminari su vari argomenti tenuti da esperti quali Paola Ciarlantini, Marco Pesci, Carlo Boschi, Fabiano Pietrosanti, Barbara Filippi. Nel pomeriggio del 16 maggio è in programma la presentazione del progetto “La via dell’Anima” e la collezione Santini di Münster con interventi di Flavio Colusso, Andrea Coen e Annamaria Bonsante e con la proiezione del film La rete di Santini di Georg Bintrup.

La partecipazione alle classi aperte e all’atelier è gratuita per tutti. La frequenza è valutabile da parte delle Istituzioni di provenienza al fine del riconoscimento di crediti formativi.

Info: tel.  0862-22122 – e.mail: eventi@consaq.it

Aquila-Paper-Concert-Hall-Shigeru-Ban

Musiche natalizie al Pontificio Istituto di Musica Sacra

Charpentier, Bach, Händel, Vivaldi e musiche tradizionali della Romania

L’Accademia di Romania in Roma, con il sostegno del’Istituto Culturale Rumeno di Bucarest, propone per la prossima domenica 12 Dicembre …de rethorica nativitatis…, un concerto dedicato alle feste natalizie tra la tradizione rumena a quella europea. Il programma prevede canti natalizi rumeni e brani di compositori quali J.S. Bach, M.A. Charpentier, A. Vivaldi, G.Fr. Händel eseguiti da un nutrito ensemble con strumenti storici (Furio Zanasi – baritono, Pierluigi Tabachin – flauto traversiere, Cipriana Smarandescu – cembalo, Paolo Perrone, Alberto Caponi – violini, Ettore Belli – viola, Luca Peverini – violoncello, Carla Tutino – contrabbasso, Andrea Riderelli – direzione).

Pontificio Istituto di Musica Sacra – p.za Sant’Agostino 20a – Roma
13 Dicembre 2015 – ore 21,00 – 
ingresso libero
info:
 www.accadromania.it – tel. 06.320.8024

 

A Roma una Masterclass sulla vocalità barocca con Furio Zanasi

In programma La liberazione di Ruggiero dall’isola di Alcina di Francesca Caccini

Scenografia di Giulio Parigi per la prima rappresentazione dell'opera

Scenografia di Giulio Parigi per la prima rappresentazione dell’opera

L’ Associazione Romabarocca – in collaborazione con il Romabarocca Ensemble diretto da Lorenzo Tozzi – organizza a Roma presso il Museo Nazionale degli Strumenti musicali una masterclass di canto barocco con Furio Zanasi. La masterclass è finalizzata allo studio ed alla esecuzione dell’opera La liberazione di Ruggiero dall’isola di Alcina, unica opera superstite di Francesca Caccini, rappresentata a Palazzo Imperiale a Firenze nel 1625. Fra i requisiti per l’ammissione è richiesta anche una buona presenza scenica.

La masterclass si articolerà in due incontri di quattro giorni cadauno (dal 9 al 12 novembre 2015 e dal 10 al 13 marzo 2016 ) con un concerto finale previsto per il 13 marzo. I migliori elementi, a giudizio insindacabile della commissione presieduta da Furio Zanasi, saranno selezionati per una probabile esecuzione con il Romabarocca Ensemble nella stagione 2016/ 2017 e per una successiva registrazione discografica dell’opera.

L’iscrizione al corso deve essere fatta entro il 28 ottobre 2015 per il modulo di novembre o entro il 25 febbraio 2016 per il modulo di marzo, seguendo le indicazioni contenute nel comunicato ufficiale.

Per informazioni:
scarica PDF masterclass Zanasi
tel. 338/2199380 – e-mail: tozlor@libero.it

Immagini dal concerto finale dell’Atelier di Orchestra barocca

Al Conservatorio dell’Aquila si è tenuta la III Settimana di Musica Antica

Foto di Furio Zanasi

Il giorno 8 maggio, nella suggestiva cornice del Palazzetto dei Nobili – situato nel centro de L’Aquila e recentemente restaurato – si è tenuto il concerto conclusivo dell’Atelier di Orchestra Barocca. Durante il concerto l’orchestra – composta da studenti, docenti e specialisti aggiunti – ha eseguito musiche di A. Scarlatti, H. Purcell, J.D. Heinechen, J. S. Bach e G. Ph. Telemann.

Esecutori:

  • 1° violino: Corrado Stocchi
  • Violini: Chiara Leonzi,  Luisiana Lorusso, Annamaria Bonsante, Tamara Manganaro, Marco Lolli, Marco Palmigiani
  • Viola: Marco Palmigiani
  • Violoncelli: Francesco Sorrentino, Cristiano Rodilosso
  • Contrabbasso: Giampaolo Agus
  • Fagotto: Andrea Toschi
  • Flauti dolci: Mario Sebastiani, Francesca Gagliardi, Luca Romiti, Andrea Toschi
  • Tiorba: Luca Di Berardino
  • Cembalo e Organo: Ilaria Lombardo
  • Cantanti solisti: Rita Alloggia, Miriam Trevisan, Silvia Valenti (soprani); Fabiano Pietrosanti (controtenore)
  • Direttore: Giorgio Matteoli

Per l’elenco completo delle attività della III Settimana di Musica Antica vedi il precedente post

Al Conservatorio dell’Aquila la III Settimana di Musica Antica

Giornate di studi, conferenze, classi aperte e atelier di orchestra barocca

clicca sull’immagine per la locandina in PDF

Il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” de L’Aquila organizza dal 4 al 9 maggio 2015 la terza edizione della Settimana di Musica Antica, con un programma ricco di appuntamenti rivolti ad un ampio spettro di pubblico. Il giorno 6 maggio a partire dalle 11 si svolgerà la giornata di studi Il Basso continuo nella Roma di Corelli e Pasquini con relazioni di Marco Pesci e Arnaldo Morelli e la collaborazione di Chiara Leonzi (violino barocco). Il 7 maggio alle 11  Rosa Fanale terrà la conferenza La musica dei drammi di Shakespeare, con la collaborazione di Katia Di Michele (canto) e Luca Di Berardino (liuto).

Per la parte relativa agli incontri a carattere didattico, nei giorni dal 5 al 9 maggio si terranno classi aperte tenute dai docenti Mauro Lopes Ferreira (Violino barocco – 5 maggio ore 15-19); Sandro Rancitelli (Basso continuo – 6 maggio ore 10-16); Andrea Coen (Clavicembalo – 7 maggio ore 11-17); Furio Zanasi (Canto barocco – 6 e 8 maggio orario 10-18). La classe aperta di Consort di viola da gamba “N’espérez plus mes yeux“ tenuta da Andrea De Carlo prevede due incontri (7 maggio ore 15-19 e 9 maggio 10-18) con concerto finale.

Last but not least, nel corso della settimana si svolgerà l’Atelier di Orchestra Barocca tenuto da Giorgio Matteoli con la collaborazione di Corrado Stocchi (1° violino), Luisiana Lorusso (violino), Marco Palmigiani (viola), Cristiano Rodilosso (violoncello), Giampaolo Agus (contrabbasso), Andrea Toschi (fagotto e flauto dolce). I quattro incontri saranno il 4 e 5 maggio (orario 10-14) e il 6 e 8 maggio (14 -18), seguiti da un concerto finale l’8 maggio alle ore 18,30 presso il Palazzetto dei Nobili (in p.za S. Margherita) con musiche di A. Scarlatti, H. Purcell, J.D. Heinechen, J. S. Bach e G. Ph. Telemann.

La partecipazione alle classi aperte e all’atelier è gratuita per tutti gli allievi dei Conservatori di Musica e degli Istituti Musicali Superiori. La frequenza è valutabile da parte delle Istituzioni di provenienza al fine del riconoscimento di crediti formativi. Per coloro che non sono iscritti a Conservatori è prevista una quota di partecipazione di €50,00 al giorno (allievi effettivi) e di €25,00 al giorno (uditori).

Le domande di iscrizione (redatte sul modulo disponibile a questo link) devono pervenire entro il 2 maggio 2015 all’Ufficio Eventi del Conservatorio (tel.  0862-22122 – e.mail: eventi@consaq.it).

Zanasi e Alessandrini in recital

Un programma di musica barocca per la Filarmonica Romana 

Il prossimo giovedì 23 Aprile continua la stagione di musica barocca della Filarmonica Romana con un concerto di Furio Zanasi (basso) e Rinaldo Alessandrini (clavicembalo). La serata è dedicata a musiche vocali di Monteverdi (con le arie “Ecco di dolci raggi” – “Lettera amorosa” – “Si dolce il tormento”), Saracini (“Feritevi, ferite” – “Lega, legami il core”), D’India (“Sovente allor” – “Intenerite il core” – “Sfere, fermate”), Bach (Cantata “Amore traditore” BWV 203). Preziosi brani per cembalo solo di Frescobaldi, Händel e Bach – intercalati fra i brani vocali – completeranno il programma.

Giovedì 23 Aprile 2015 – ore 20,30
Sala Casella – Via Flaminia 118 – Roma

Per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti ridotti a 5 euro invece che 10. E’ richiesta la prenotazione allo 06 3201752 | promozione@filarmonicaromana.org

Con Rameau si apre “Filarmonica Barocca”

rannou

Blandine Rannou suona le Nouvelles Suites de pièces de clavicin alla Sala Casella di Roma

All’interno della stagione di concerti dell’Accademia Filarmonica Romana, oggi giovedì 30 ottobre si inaugura il ciclo di sei appuntamenti Filarmonica Barocca che vedrà alternarsi sui vari palcoscenici dell’istituzione romana interpreti quali I Turchini diretti da Antonio Florio, Alessandro Quarta, Tim Mead, il Pinnock Trio e Rinaldo Alessandrini assieme a Furio Zanasi. Stasera il primo concerto della serie vede impegnata la clavicembalista francese Blandine Rannou che eseguirà l’intergrale delle Nouvelles Suites de pièces de clavicin di Jean-Philippe Rameau.

Sala Casella – via Flaminia 118 – Roma
giovedì 30 ottobre 2014 – ore 20,30

Sono disponibili biglietti ridotti del 50% (euro 5,00 invece di 10,00) per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria.
E’ richiesta la prenotazione allo 06 3201752 | promozione@filarmonicaromana.org

All’Aquila masterclass e concerti di musica antica

Un’opportunità per tutti gli iscritti ai Conservatori e Istituti Musicali Superiori

Aquila_atelier_2013

Il Conservatorio di Musica “Casella” dell’Aquila – in collaborazione con il Conservatorio di Musica “D’Annunzio” di Pescara – organizza dal 6 al 10 maggio 2013 una settimana di stage e concerti di musica antica. Sono previste masterclass tenute da Olivia Centurioni (Violino barocco, 8-9 maggio), Andrea De Carlo (Viola da gamba e Musica d’insieme, 6-9 maggio), Giorgio Matteoli (Flauto dolce e Orchestra barocca, 6-9 maggio), Pietro Meldolesi (Flauto dolce e Violino barocco, 6-7 maggio), Massimo Salcito (Clavicembalo, 6-9 maggio), Luigi Tufano (Flauto traversiere, 7 e 9 maggio), Furio Zanasi (Canto barocco, 6-9 maggio). Il 9 maggio  concluderà l’atelier un concerto dei corsisti presso l’auditorium del Conservatorio “A. Casella”, con un programma di musiche per orchestra di Vivaldi, Telemann e Haendel.

La partecipazione è gratuita e riservata a tutti gli allievi (dotati di strumento antico o cantanti barocchi) dei Conservatori di Musica e degli Istituti Musicali Superiori. La frequenza del corso è valutabile da parte delle Istituzioni di provenienza al fine del riconoscimento di crediti formativi. Per ogni ulteriore informazione si può contattare la Sig.ra Amalia Presciutti: tel. 086222122 – e.mail: eventi@consaq.it. Il termine per le iscrizioni è il 30 aprile 2013.

All’atelier seguirà, il 10 di maggio alle ore 17,30 nell’Aula Magna del Conservatorio dell’Aquila, un concerto di musiche del primo Seicento italiano eseguite da quattro docenti del Dipartimento di Musica antica del Conservatorio dell’Aquila: Giorgio Matteoli (Flauto dolce), Olivia Centurioni (Violino Barocco), Andrea De Carlo (Viola Da Gamba) e Sandro Rancitelli (Clavicembalo).