Cattedra di Flauto Dolce nell’organico del Conservatorio “S. Cecilia”

Il Consiglio di Amministrazione dell’istituzione romana approva la conversione

cattedra di flauto dolce Santa Cecilia

A seguito dei pensionamenti in programma, il Consiglio di Amministrazione del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma nella seduta del 15 Maggio 2018 ha deliberato, su conforme proposta del Consiglio Accademico, di modificare la pianta organica del personale docente convertendo una cattedra di Tromba e Trombone (CODI/16) in una cattedra di Flauto Dolce (COMA/10). Il relativo insegnamento, sinora coperto con contratti a tempo determinato, sarà quindi disponibile per il trasferimento di un docente a tempo indeterminato, presumibilmente già dal prossimo Anno Accademico 2018/19.

Scarica il testo completo della delibera: S_Cecilia_Delibera C.d.A. 15 maggio 2018

 

L’Orchestra barocca dei Conservatori per il Giubileo

Orchesra Barocca Conservatori 2016

L’Orchestra Barocca dei Conservatori in prova

A San Giovanni in Laterano solenne celebrazione dei Vespri con coro e orchestra diretti da Alessandro Quarta

AFAM per il Giubileo

per il programma completo clicca sull’immagine

Nell’ambito del Giubileo della Formazione superiore 2016, nei prossimi giorni si svolgeranno a Roma vari eventi promossi dal Sistema dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM). Si inizia il 6 Settembre con l’inaugurazione di una mostra di arte sacra presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e con il concerto del Santa Cecilia Jazz Ensemble diretto da Paolo Damiani presso il Conservatorio di Santa Cecilia. Il 7 Settembre alle 19 presso la Basilica di San Giovanni in Laterano è in programma la solenne celebrazione dei Vespri con l’Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori e il Coro e l’Ensemble vocale dei Conservatori diretti da Alessandro Quarta. La mattina dell’8 Settembre presso il Conservatorio di Santa Cecilia si svolgerà un Forum delle istituzioni AFAM; la sera alle ore 20 presso la Basilica di San Paolo fuori le Mura suonerà l’Orchestra Nazionale Sinfonica dei Conservatori Italiani (violino solista Marco Rizzi) diretta da Giuseppe Grazioli.

invito Giubileo AFAM 2016

clicca sull’immagine per scaricare l’invito

All’Accademia Nazionale di Danza “RomAFAMfest”

Al Teatro Grande sull’Aventino un evento che riunisce tutte le Istituzioni romane dell’Alta Formazione Artistica e Musicale

Palco estivo

Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa:

AFAMfest
COMUNICATO STAMPA

Dal 10 al 18 luglio RomAFAMfest

il festival delle Istituzioni del settore A.F.A.M.

Per la prima volta tutte le Istituzioni romane del settore AFAM sono riunite in un’unica manifestazione, RomAFAMfest  che si svolgerà dal 10 al 18 luglio nel Teatro Grande dell’Accademia Nazionale di Danza. Si tratta di una rassegna che vedrà impegnati nell’arco di dieci giorni gli studenti delle Istituzioni che si esibiranno sul palcoscenico dell’Aventino.

Ad aprire l’evento l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” con Tradire Shakespeare, due riscritture, guidate dal M° Arturo Cirillo con il III anno del Corso di Regia e Recitazione: il 10 luglio l’allievo regista Lorenzo Collalti presenterà Ubu da Jarry, l’11 luglio l’allievo regista Mario Scandale presenterà, invece, Non essere dall’Amleto.

Il 13 luglio nel corso dello spettacolo Coreograf’AND saranno presentate alcune coreografie ideate e realizzate da giovani allievi dell’Accademia Nazionale di Danza. Il 14 e il 15 luglio saranno presentati gli spettacoli finali, rispettivamente di danza classica e di danza contemporanea, dell’Accademia Nazionale di Danza.

Concluderà la rassegna  il 16, 17 e 18 luglio il Conservatorio Santa Cecilia con tre serate nel corso delle quali giovani compositori ed interpreti si alterneranno a grandi nomi del passato e del panorama mondiale dei nostri giorni. Il 16 un quintetto di fiati ci condurrà tra memorie lontane e vicine, il 17 la Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio propone un concerto con strumenti dal vivo e live electronics all’insegna dell’innovazione e il 18 concluderà il festival  un ensemble di percussionisti coordinati dal M° Gianluca Ruggeri, docente presso il Santa Cecilia, con un roboante e coinvolgente repertorio. Nel corso dell’ultima serata ci sarà una installazione a cura del Dipartimento di Fashion moda dell’Accademia di Belle Arti di Roma. La grafica dell’intero progetto è a cura dell’ISIA di Roma.

RomAFAMfest

Festival delle Istituzioni romane del settore A.F.A.M.

10-18 luglio 2016 Teatro Grande

Accademia Nazionale di Danza Largo Arrigo VII, 5 – Roma

  • 10-11 luglio ore 21 Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico
  • 13-14-15 luglio ore 21 Accademia Nazionale di Danza
  • 16-17-18 luglio ore 21 Conservatorio  di Musica Santa Cecilia

Le serate sono ad invito. I biglietti possono essere richiesti (fino ad esaurimento posti) scrivendo alla email ufficio.stampa@accademianazionaledanza.it.

Raffaella Tramontano
Press Office & Communication
mob +39 392 8860966 / 338 8312413
mail raffaella.tramontano@gmail.com

 

Roma, 8 luglio 2016

La storia infinita

Accademia Nazionale di Danza: nuovi imprevisti sviluppi

Riportiamo gli ultimi comunicati:

Comunicato Stampa

In data 15 dicembre 2014 i Docenti, invitati a partecipare all’Assemblea straordinaria indetta dalla Consulta degli studenti presso il Teatro Ruskaja dell’Accademia Nazionale di Danza (AND), sono venuti a conoscenza di un documento intitolato Progetto Chorea: centro internazionale di danza per la ricerca e la formazione che prevede al suo interno il piano costituente di una  Accademia di Perfezionamento di danza contemporanea denominata Isola della danza, prodotto dalla Fondazione dell’Accademia Nazionale di Danza (FAND).

Premesso che gli organi istituzionali dell’AND non hanno avuto alcuna informazione al riguardo, si sottolinea la gravità del fatto, anche tenuto conto degli scopi istituzionali della FAND, che per Statuto, deve dare priorità alle attività finalizzate al sostegno e alla valorizzazione degli studenti dell’AND.

In detto documento inoltre vengono indicati nel “corpo insegnante fisso” i nominativi di due Docenti in servizio presso l’AND i quali, venuti a conoscenza solo oggi dell’esistenza del documento, hanno dichiarato di non essere mai stati contattati dalla FAND a tal proposito e hanno manifestato la volontà di compiere le azioni necessarie alla tutela del proprio nome e della propria professionalità.

I Docenti sottolineano la pericolosità di questo atto della FAND che gioca sull’ambiguità utilizzando il nome “Accademia”, inducendo l’utenza a ritenere che si tratti di una Scuola collegata con l’AND, unica Istituzione statale in Italia preposta all’Alta Formazione in campo coreutico.

Vista la lunga serie di rapporti conflittuali che ormai da anni vedono contrapposte l’AND e la FAND, si chiede un immediato incontro con il Ministro per avere chiarimenti in proposito, a tutela dell’Istituzione e della propria funzione Docente.

I Docenti che hanno dichiarato lo stato di agitazione

Questo il comunicato della Consulta degli Studenti:

AND_CONSULTA

clicca sull’immagine per leggere il comunicato

 

ULTIMORA A.N.D.

ULTIMORA

Proclamato lo stato di agitazione all’Accademia Nazionale di Danza

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato:

Oggetto: stato di agitazione Accademia Nazionale di Danza

I docenti della Accademia Nazionale di Danza informano il sig. Ministro che dalla data odierna hanno deliberato lo stato di agitazione.

I docenti

– si asterranno da qualsiasi attività aggiuntiva
– si riuniranno in assemblea con modalità che verranno identificate giornalmente.
– informano che in assenza di un immediato riscontro saranno lunedì 15 dicembre davanti al Ministero.
– chiedono un incontro urgente con il Ministro per risolvere in modo positivo la situazione dell’AND.
– attiveranno qualsiasi tipo d procedura atta a tutelare la propria funzione Docente.
– potranno garantire solo il funzionamento dei corsi dei minorenni.

All’ On. Prof.ssa Stefania Giannini

Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

p. c. Capo Dipartimento per l’Università, AFAM e Ricerca
Prof. Marco Mancini

Agli studenti della Accademia Nazionale di Danza

11 dicembre 2014

Vedi approfondimenti al precedente post

L’Accademia Nazionale di Danza fra le rose e le spine

Perf_Conferenza Stampa And 04-12-14

Studenti, docenti e personale in attesa che la primavera risolva un fondamentale nodo istituzionale

L’Accademia Nazionale di Danza è in questi giorni al centro di un impasse decisivo per la sua stessa natura di istituzione preposta all’alta formazione in campo coreutico nel comparto AFAM. La situazione già critica potrebbe sfociare in un vero e proprio stallo con conseguenze di tutto rilievo sul piano della didattica e della progettualità sul piano artistico. Qui di seguito ripercorriamo i fatti salienti attraverso le lettere al Ministro Stefania Giannini, agli organi di stampa e alle organizzazioni sindacali, volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla gravità di un vuoto di potere che si è venuto a creare a seguito della provvedimento con cui il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio in data 28 novembre ha sospeso l’elezione del Direttore. Cominciamo dal comunicato stampa dei docenti:

COMUNICATO   STAMPA

Ancora una volta l’Accademia di danza sotto i riflettori, non del palcoscenico ma dello stato di agitazione del corpo docente.

 In data 28/11/2014 il TAR del Lazio ha accolto la richiesta di sospensione del provvedimento con il quale è stato eletto  il Direttore della Accademia Nazionale di Danza per il prossimo triennio 2014/17. Il ricorso al TAR è stato presentato dal prof. Joseph Fontano uno dei tre candidati alle elezioni che si sono tenute il 22 ottobre e che hanno visto eletto il Maestro Bruno Carioti con 61 voti (la seconda candidata ne ha ottenuti 12 e al terzo candidato sono andati 8 voti).

Il TAR ha accolto la domanda cautelare di sospensione e ha fissato l’udienza di trattazione del merito all’8 aprile 2015 considerando non superata la legge istitutiva del 1948 che peraltro prevedeva alla Direzione una figura femminile esperta in composizione della danza e reclutata attraverso pubblico concorso. Da quella data però molte cose sono successe, per esempio la riforma 508/1999 che colloca l’Accademia Nazionale di danza all’interno delle istituzioni AFAM (di alta formazione artistica e musicale) regolandone il funzionamento attraverso i decreti successivi e indicando anche le modalità per le  elezioni del Direttore e degli organi di gestione.  I docenti dell’AND sono alquanto indignati e preoccupati perché il diritto di voto esercitato per la prima volta nella storia di questa Istituzione è stato sospeso dal TAR senza una conseguente risposta del Ministero a tutela dell’unica Istituzione pubblica delegata alla formazione della danza. I docenti dell’AND, hanno inviato una lettera, sottoscritta da 65 su 88 dell’organico, chiedendo al Ministro di garantire il corretto svolgimento dell’anno accademico e di tutelare l’autonomia didattico-amministrativa nel rispetto degli ordinamenti vigenti attraverso una proroga dell’incarico al maestro Bruno Carioti che già era stato nominato commissario per l’anno accademico 2013/14 e a cui riconoscono le competenze e le conoscenze necessarie alla guida di un Istituto così articolato e complesso quale è l’Accademia Nazionale di Danza.

Anche la Consulta degli Studenti è intervenuta con una sua lettera al Ministro:

lett_studenti

Conferenza Stampa And 04-12-14_2Il giorno 3 dicembre si è svolto presso il Ministero un sit-in di docenti e studenti a cui ha fatto seguito presso il Gabinetto del Ministro un colloquio durante il quale una delegazione ha espresso le proprie preoccupazioni, ribadite il giorno successivo presso l’A.N.D. in una conferenza stampa. Oggi 10 dicembre è stato diffuso un comunicato che annuncia la prosecuzione dell’agitazione e una nuova assemblea giovedì 11 dicembre sotto il Ministero.

Nel frattempo è intervenuto, sempre da parte del T.A.R., un rinvio dell’esame del ricorso presentato dalla Direttrice Margherita Parrilla – commissariata un anno fa dal Ministero e successivamente collocata in pensione a decorrere dal 31 ottobre – che aveva chiesto il trattenimento in servizio senza ottenerlo. L’udienza, fissata per i primi di dicembre 2014, è stata rinviata al 29 aprile 2015.

Non resta dunque che sperare che l’inverno passi presto e che una nuova primavera torni a fiorire, non solo nello splendido Roseto comunale che affianca l’Accademia sul colle Aventino.

“Open Day” al Conservatorio di Frosinone

L’Istituzione di Alta Formazione Musicale apre le porte per far conoscere la sua offerta formativa

Open Day_rid

clicca sull’immagine per visitare la pagina web dell’evento

Con un fitto programma di eventi dalle 15,00 alle 20,00 di domenica 9 marzo, il Conservatorio “Licinio Refice” – diretto dal M° Raffaele Ramunto – presenta al pubblico il suo vasto spettro di proposte didattiche, che spaziano dalla musica classica al jazz senza trascurare musicalpop music, dalla musica antica a quella etnica, fino alla didattica della musica e ai corsi per tecnici di sala di registrazione. I visitatori potranno così ascoltare concerti e seminari, partecipare direttamente ad attività di laboratorio e a mini-lezioni di orientamento per tutti gli strumenti.

Sono previsti info point per orientare il pubblico fra le molteplici attività e per guidare coloro che sono interessati ad iscriversi ai corsi accademici AFAM o a quelli propedeutici e di base.

Contatti: 
Conservatorio di Musica “Licinio Refice”
Viale Michelangelo, 03100 Frosinone (Italy)
Tel. 0775 840060 – Fax 0775 202143
pagina web: www.conservatorio-frosinone.it