Assai ben balla, a cui Fortuna suona

Un antico proverbio per la Giornata Europea della Musica antica

assai ben balla cui fortuna suona giornata europea musica antica

Incisione in rame di Giuseppe Maria Mitelli, Bologna 1677

Questo proverbio figurato – con la scherzosa variante “Assai ben balla, a cui Andrea suona” – ci fu regalato da Barbara Sparti, assieme al Gruppo di Danza Rinascimentale di Roma e ad Armonia Antiqua, in occasione del nostro matrimonio. A distanza di 33 anni lo condividiamo con voi perché sia augurio di buona fortuna per tutti coloro che amano la musica e la danza antica.

Claudia e Andrea

2 Responses to Assai ben balla, a cui Fortuna suona

  1. guido.ivessich@libero.it says:

    bellissimo, non me lo ricordavo, ed anche molto appropriato!AuguriGuido

Se vuoi, mandaci un commento:

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: