Il Festival Barocco Alessandro Stradella lancia la call per giovani ensemble

Fra Viterbo e Nepi i “Fringe Concerts” esploreranno i territori di confine fra idiomi musicali del passato e contemporanei

Festival Barocco Alessandro Stradella

Prende il via con l’edizione 2018 del Festival Barocco Alessandro Stradella di Viterbo e di Nepi il nuovo progetto Fringe Concerts che va ad affiancare l’ormai affermato Stradella Y-Project per giovani cantanti e strumentisti barocchi. La call per i Fringe Concerts si rivolge a giovani ensemble, ponendo come unici requisiti la qualità artistica, la riconoscibilità e identità del progetto, la capacità di dialogare col pubblico in maniera innovativa e una mentalità disponibile all’improvvisazione.

Non vengono invece indicate ulteriori specifiche relative al repertorio o all’uso di strumenti storici, proprio per favorire l’esplorazione di percorsi non convenzionali e le contaminazioni fra i linguaggi del passato e quelli contemporanei. Agli ensemble selezionati verrà infatti richiesto di dare uno spazio significativo all’improvvisazione e di eseguire un brano di un giovane compositore, anch’esso scelto mediante call internazionale.

Le domande di partecipazione, redatte sul modulo disponibile nella pagina web del Festival Barocco Alessandro Stradella, devono pervenire entro il 30 Aprile 2018. Nel modulo assieme ai curriculum andrà inserita una proposta dettagliata in italiano o in inglese, oltre agli eventuali link al materiale video e alla pagina web dell’ensemble.

Infoweb: www.festivalstradella.org
Infomail: festivalstradella@gmail.com

Al Gonfalone in scena “La Susanna” di Stradella

Tappa romana per la tournée 2017 di STRADELLA Y-PROJECT

susanna e i vecchioni

Disegno dal MS originale de La Susanna di Alessandro Stradella

L’episodio biblico della casta Susanna insidiata dai due vecchi i quali, rifiutati, la denunciano falsamente è il tema dell’oratorio – composto nel 1681 da Alessandro Stradella su libretto di Giovan Battista Giardini – che verrà proposto per la stagione del Gonfalone giovedì prossimo a cura di STRADELLA Y(OUNG) PROJECT, iniziativa nata dalla collaborazione fra il Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila e il Festival Barocco “Alessandro Stradella” di Viterbo e Nepi.

Stradella_Susanna frontespizio

L’essenziale organico indicato nella partitura (due violini e basso continuo) verrà realizzato, sotto la direzione di Andrea De Carlo, da un variegato ensemble con Ewa Anna Augustynowicz e Andrea Carboni (Violini), Esteban Lobos Dellepiane (Viola da gamba), Francesco Sorrentino (Violoncello), Marco Contessi (Contrabbasso), Olena Kurkina e Luca Di Berardino (Tiorbe), Lucia Adelaide Di Nicola (Clavicembalo), Nijolė Dorotėja Beniušytė (Organo). Il cast vocale è composto da Cansın Nehir Gündüz (Susanna), Candida Guida (Testo), Mateusz Drozda (Primo Giudice), Roberto Mattioni (Secondo Giudice), Sofie Garcia (Daniele); la mise en espace è di Guillaume Bernardi.

Giovedì 16 Novembre 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.