Serate di musica antica a Castel Sant’Angelo

Per il progetto ART-city, la sezione Arte, musica e spettacoli a Castel Sant’Angelo presenta sette concerti dedicati al repertorio barocco e classico eseguito con strumenti storici

ART-city

clicca per il programma completo del progetto ART-city

Nel quadro del grande progetto ART-city promosso dal Polo Museale del Lazio (Direttrice: Edith Gabrielli), Castel Sant’Angelo con vari dei suoi spazi sarà la sede di una serie di appuntamenti di particolare interesse per gli appassionati dell’esecuzione storicamente informata della musica barocca e classica. Curata da Cristina Farnetti, la rassegna vedrà la partecipazione di noti ensemble ed artisti. Questo è il programma annunciato:

  • 28 Giugno, ore 21.00 – Europa Galante, Vivica GenauxA. Vivaldi, Arie d’opera e Concerti
  • 29 Giugno, ore 21.00 – Fabio Biondi, Paola PoncetLa storia del violino in Italia (1700-1750)
  • 6 Luglio, ore 21.00 – Paolo Pandolfo EnsembleParis 1689. Rivoluzionari alla corte del Re Sole
  • 14 Luglio, ore 21.00 – Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio, Pino De VittorioNapoli! L’età d’oro della commedia per musica napoletana
  • 23 Luglio, ore 18.30 – Quartetto BernardiniMozart incontra Bach
  • 27 Luglio, ore 21.00 – Rinaldo AlessandriniBach
  • 3 Agosto, ore 21.00 – Ensemble DialoghiMozart e Beethoven. I quintetti per fiati e fortepiano
  • 13 Settembre, ore 18.30 – Maurizio Croci, Evangelina MascardiLe muse di Vulcano. Musica, armi e amore ai tempi di Paolo III Farnese
Biglietti

Gli eventi sono accessibili con il biglietto unico per un ingresso a Palazzo Venezia e uno a Castel Sant’Angelo fino a esaurimento posti. Intero € 15,00 – Ridotto € 7,50.
Nei giorni della rassegna Castel Sant’Angelo sarà aperto dalle 8.30 alle 23.30; la biglietteria chiuderà mezz’ora prima.

Info e prenotazioni

seredarte@gmail.com – tel.: +39 06 32810410 (dal lunedì al venerdì ore 9-18 e il sabato ore 9-13); la prenotazione è prevista per un numero limitato di posti, garantiti solo entro 30 minuti prima dell’orario d’inizio dello spettacolo.

Scarica il programma completo
Sito web di ART-city: https://www.art-city.it/

Capolavori dell’opera barocca a Lugo di Romagna

Al Teatro Rossini la seconda edizione del festival Purtimiro

Teatro Rossini Lugo

Il Teatro Rossini di Lugo (Ravenna), autentico gioiello disegnato da Antonio Galli Bibiena intorno al 1760, sarà anche quest’anno la sede di Purtimiro – Feste musicali intorno all’opera barocca, un festival unico nel suo genere nel panorama italiano alquanto avaro di opportunità nei confronti del prezioso patrimonio dell’opera barocca, di cui pure furono principali protagonisti proprio i compositori nati o formatisi nella nostra penisola.

Il programma (vedi il pieghevole a questo link) è curato dal direttore artistico Rinaldo Alessandrini, uno dei maggiori specialisti nel settore, e presenta in dieci appuntamenti fra il 29 Settembre e il 15 Ottobre un ampio spettro di musiche di compositori quali Monteverdi, Bach, Vivaldi, Stradella, Pergolesi, Caldara assieme ad interessanti opere di altri meno noti quali Giuseppe Cesare Netti e Giovanni Alberto Ristori.

Complesso residente del festival sarà il gruppo Concerto Italiano diretto dallo stesso Alessandrini, ma ci saranno interventi della Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio e dell’Abchordis Ensemble diretto da Andrea Buccarella. Completano il cast il violinista barocco Enrico Gatti, i cantanti Sara Mingardo, Federica Pagliuca, Leslie Visco, Daniela Salvo, Rosaria Totaro, Lavinia Bini, Daniela Pini, Filippo Morace, Carlo Vistoli, Lucía Martín Cartón, il cantante-attore Pino De Vittorio, il regista Walter Le Moli.

Teatro Rossini – Piazzale Cavour, 17 – Lugo (RA) – Tel. 0545.38542
Mail: info@purtimiro.it – pagina web: purtimiro.it

In occasione degli spettacoli del Festival Purtimiro saranno disponibili biglietti scontati del 15% per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Lo splendore del Barocco napoletano

Alla Filarmonica Romana I Turchini diretti da Antonio Florio presentano La Santissima Trinità di Gaetano Veneziano

All’Accademia Filarmonica Romana prosegue il ciclo di appuntamenti di musica barocca con un concerto dedicato a una recente riscoperta: l’oratorio La Santissima Trinità composto nel 1693 a Napoli da Gaetano Veneziano «organista della Real Cappella» su testo di Andrea Perrucci. Quest’opera – il cui manoscritto conservato presso il Conservatorio di Bruxelles è stato studiato da Giulia Anna Romana Veneziano nell’ambito del progetto europeo di ricerca Musici sui collegamenti musicali fra l’Italia e il resto dell’Europa fra il 1650 e il 1750 (per maggiori informazioni vedi questo link) – nacque da una committenza della Real Congregazione della Santissima Trinità della Redenzione dei Cattivi ed è un’importante testimonianza della attività musicale di altissimo livello legata alle confraternite napoletane. A riproporla al pubblico romano saranno I Turchini diretti da Antonio Florio, assieme ai solisti di canto Cristina Grifone, Leslie Visco (soprani), Filippo Mineccia (alto), Rosario Totaro (tenore), Giuseppe Naviglio (basso). I componenti dell’ensemble strumentale saranno Alessandro Ciccolini (violino primo), Marco Piantoni (violino secondo), Rosario Di Meglio (viola), Alberto Guerrero (violoncello), Giorgio Sanvito (contrabbasso), Patrizia Varone (clavicembalo), Francesco Aliberti (organo), Paola Ventrella (tiorba).

I Turchinigiovedì 13 novembre 2014 – ore 21
Teatro Olimpico
Piazza Gentile da Fabriano, 17 – Roma

Sono disponibili biglietti di platea al prezzo speciale di euro 10,00 invece di 27,50 per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria, prenotando al n. 06-3201752 | promozione@filarmonicaromana.org

Con Rameau si apre “Filarmonica Barocca”

rannou

Blandine Rannou suona le Nouvelles Suites de pièces de clavicin alla Sala Casella di Roma

All’interno della stagione di concerti dell’Accademia Filarmonica Romana, oggi giovedì 30 ottobre si inaugura il ciclo di sei appuntamenti Filarmonica Barocca che vedrà alternarsi sui vari palcoscenici dell’istituzione romana interpreti quali I Turchini diretti da Antonio Florio, Alessandro Quarta, Tim Mead, il Pinnock Trio e Rinaldo Alessandrini assieme a Furio Zanasi. Stasera il primo concerto della serie vede impegnata la clavicembalista francese Blandine Rannou che eseguirà l’intergrale delle Nouvelles Suites de pièces de clavicin di Jean-Philippe Rameau.

Sala Casella – via Flaminia 118 – Roma
giovedì 30 ottobre 2014 – ore 20,30

Sono disponibili biglietti ridotti del 50% (euro 5,00 invece di 10,00) per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria.
E’ richiesta la prenotazione allo 06 3201752 | promozione@filarmonicaromana.org