I 700 anni del “Roman de Fauvel”

David Riondino assieme a La Reverdie presenta alla Filarmonica Romana un testo emblematico fra Medioevo e modernità

FauvelIl prossimo lunedì al Teatro Olimpico di Roma va in scena in prima esecuzione assoluta una coproduzione dell’Acca- demia Filarmonica Romana con la Società dei Concerti “G. Michelli” di Ancona e la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” dell’Aquila, lo spettacolo basato su Le Roman de Fauvel. È questa una raccolta – compilata fra il 1310 e il 1316 – in cui al testo poetico di Gervais de Bus vengono interpolate musiche di vari compositori di cui il più noto è il poeta, musicista, uomo politico e alto ecclesiastico Philippe de Vitry, un’opera allegorica, che musicalmente segna il passaggio dall’ars antiqua all’ars nova e che all’epoca godette di grande popolarità (attestata dal numero di manoscritti e dalle imitazioni letterarie) quale satira della corruzione dei costumi negli ambienti politici, nella magistratura e negli ordini religiosi. Non a caso, questi sono temi presenti in primo piano anche nella Divina Commedia composta da Dante negli stessi anni  e che ben si prestano ad un adattamento moderno.

Da questo testo basilare del periodo che vide la nascita dell’Europa moderna trae ispirazione la nuova produzione nata da un’idea di Guido Barbieri che vede in veste di regista e voce recitante il comico David Riondino accompagnato dall’Ensemble La Reverdie: Claudia Caffagni (voce, liuto e salterio), Livia Caffagni (voce, flauti, viella), Elisabetta de Mircovich (voce, viella, symphonia), Matteo Zenatti (voce, arpa), Mauro Stelletti (percussioni e flauto doppio).

Teatro Olimpico – piazza Gentile da Fabriano, 17 – Roma
Lunedì 5 maggio 2014 – ore 21.00

Per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti ridotti per le poltronissime (€15 invece che €33). E’ richiesta la prenotazione allo 06-3201752 | promozione@filarmonicaromana.org

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: