Bach per Violoncello solo

Al Gonfalone le Suites con Giordano Antonelli

Frontespizio_Cello_Suite

Quasi dimenticate per molti anni e riscoperte dal pubblico grazie a Pablo Casals che iniziò a proporle nei suoi concerti durante il secolo scorso, le Suites à Violoncello solo senza Basso di Johann Sebastian Bach sono diventate una componente essenziale del repertorio violoncellistico. In esse il compositore raccoglie in una sintesi mirabile le esperienze che avevano portato durante il secolo XVII lo strumento, grazie soprattutto a virtuosi italiani, a conquistare lo status di solista e iniziare a soppiantare in questo ruolo la viola da gamba.

Giordano Antonelli
Il concerto del prossimo giovedì 20 marzo sarà un’occasione per il pubblico romano di ascoltare Giordano Antonelli, uno specialista delle tecniche esecutive della musica antica, in un recital intitolato Köthen 1720: Je, Seul, Bach! che presenta tre delle sei suites (la n. 1 in sol maggiore, BWV 1007, la n. 4 in mi bemolle maggiore, BWV 1010 e la n. 5 in do minore, BWV 1011) non nella sonorità aggressiva del violoncello moderno ma in quella più raffinata ed intensa dello strumento barocco.

Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

One Response to Bach per Violoncello solo

  1. Pingback: Bach e de Machy per viola da gamba | Il Teatro della Memoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: