Sonate di Bach con fiati al Pontificio Istituto di Musica Sacra

La Selva early windL’ensemble La Selva propone un percorso attraverso le sonorità degli strumenti storici

Come anteprima per la registrazione di un nuovo disco, l’ensemble La Selva propone a Roma presso la sala accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra un programma nato da un idea di Francesco Zimei: una scelta di sonate di Johann Sebastian Bach in cui gli strumenti a fiato hanno un ruolo importante.

Aprono la serie la sinfonia della Cantata Tritt auf die Glaubensbahn BWV 152 (indicata dallo stesso Bach come Concerto à flauto, hautbois, viola d’amour, viola da gamba e basso), e la Trio sonata in SI bemolle maggiore per oboe, flauto e b.c. (da BWV 525). Seguono la Sonata in FA maggiore per flauto dolce e basso continuo BWV 1033 (l’attribuzione a J.S. Bach non è certa) e la Trio sonata in mi minore per oboe d’amore, viola da gamba e b.c. (da BWV 528). Concludono il programma la Trio sonata in DO maggiore per flauto, violino e b.c. (da BWV 1032), la Sonata in mi minore per flauto dolce e basso continuo BWV 1034 e la breve Sonata Canonica in FA maggiore per violino, oboe e b.c. BWV 1040.

La formazione strumentale vede la presenza di strumenti raramente ascoltati quali l’oboe d’amore e la viola d’amore (un prezioso esemplare originale del 1755); gli esecutori saranno Carolina Pace (flauto dolce), Andrea Mion (oboe barocco, oboe d’amore), Valerio Losito (violino barocco, viola d’amore), Andrea Lattarulo (viola da gamba), Rebeca Ferri (violoncello), Michele Carreca (liuto) ed Elisabetta Ferri (clavicembalo).

Domenica 8 Ottobre 2017 – ore 19,00
Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra 
p.zza s. Agostino 20/a Roma – ingresso libero

 

A Roma “L’Incoronazione di Poppea”

Solisti nell’opera di Monteverdi saranno gli studenti del Conservatorio di S. Cecilia – Area dipartimentale di Musica antica

Incoronazione Poppea S_Cecilia
In occasione dei 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi, il Conservatorio di Santa Cecilia – Area dipartimentale di Musica antica presenta per due sere L’Incoronazione di Poppea, realizzata nell’ambito dei corsi di Canto rinascimentale e barocco (docente Sara Mingardo), Pratica del repertorio vocale barocco (docente Angela Naccari) e Teoria e tecnica dell’interpretazione scenica (docente Cesare Scarton).

Cast

Personaggi Interpreti
Poppea Giulia Manzini
Nerone Antonio Orsini
Ottavia Cecilia Gaetani
Ottone Enrico Torre
Drusilla Ilenia Tosatto
Nutrice/Lucano Jaime Canto Navarro
Seneca/Littore Giacomo Nanni
Valletto Martina Loi
Damigella Francesca Proietti
Arnalta Margarita Golgovkaia
Amore Caterina Meldolesi
Fortuna Simona Braida
Virtù Maria Elena Pepi

Regia: Cesare Scarton
Costumi: Giuseppe Bellini
Luci: Cesare Ravezzuoli

Ensemble strumentale: Valerio Losito, Andrea Carboni, Elisa Atteo (violini); Ulrike Pranter (violoncello); Nicola Pignatiello (tiorba); Angela Naccari (clavicembalo)

Teatro Due – vicolo dei Due Macelli 37 – Roma
2 e 3 Giugno 2017 – ore 20,30
Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti

Musica e danza alla Corte del Re Sole a “ChROMAtica Festival”

Il 12 Maggio l’evento con La Vertuosa Compagnia de’ Musici di Roma e l’Ensemble di danza storica de Il Teatro della Memoria 

chromatica 2017

Il prossimo 5 Maggio presso lo Spazio Factory del MACRO (Museo di Arte Contemporanea di Roma) prenderà il via ChROMAtica – Festival delle Arti e dei Colori,  nato da un’idea di Laura Pietrocini e Giuliana Bof e presentato dalle associazioni Ars Trio di Roma, Arte2o e Ottava srls. Per sei giornate (5-6-7 e 12-13-14 Maggio) gli ambienti della Ex-Pelanda all’interno del Mattatoio di Testaccio ospiteranno una fitta serie di eventi che vedono come protagonisti i colori declinati attraverso varie espressioni artistiche quali la musica, la danza, il teatro, la moda e il design assieme a fotografia, pittura, scultura e audiovisivo, una vera e propria esperienza da vivere e creare insieme agli stessi artisti. 

Fra i numerosi appuntamenti, segnaliamo Jaune: l’Or de France – musica e danza alla corte del Re Sole che avrà luogo il 12 Maggio alle 18,30 e che vede protagoniste la musica e la danza storica eseguite dal vivo. A interpretare le qualità del colore giallo con musiche e danze dell’epoca saranno La Vertuosa Compagnia de’ Musici di Roma (Valerio Losito – violino barocco e viola d’amore, Giovanni Trovalusci – traversiere, Maurizio Lopa – viola da gamba, Emanuela Pietrocini – clavicembalo) assieme all’Ensemble di danza storica de Il Teatro della Memoria (Simona Buompadre, Fiorella Cardinale, Claudia Celi, Paolo Di Segni)Gli spettatori stessi, ospiti del Ballo a Corte, verranno invitati a unirsi ai danzatori  in danze sociali dell’epoca.

chromatica 2017_2

clicca qui per il programma dettagliato del 12 Maggio

La giornata – che sarà presentata da Pino Gagliardi, giornalista e conduttore, e da Cristina Caruso, giornalista del Tg2 – prevede anche la presentazione del libro Il destino manifesto: gli Aldobrandini di Clemente VIII e la Minerva della storica dell’Architettura Isabella Salvagni, le performance della attrice  Elena Costa, la creazione di acconciature ispirate a Luigi XIV e alla sua corte a cura degli hairstylist del gruppo artistico di Intercoiffure Italia, la capsule collection di abiti dei giovani stilisti dell’Accademia del Lusso di Roma  e  ORO, atelier espositivo di Francesco Bruscia.

Tutto lo Spazio Factory sarà allestito dal light artist Diego Labonia con la sua installazione Near Death, che illuminerà ChROMAtica ogni giorno con il colore che si è deciso di celebrare e dal flower designer Giancarlo Massinelli, che arricchirà con le sue creazioni floreali il festival. Sempre nel salone principale Paolo Soriani presenterà una mostra fotografica con foto in bianco e nero, che farà da sfondo all’intera manifestazione: Anima/Animale, un site project realizzato dal fotografo con la collaborazione di Alessandra Mosca Amapola, artista e performer. Il fotografo ritrattista Giovanni Savelli immortalerà gli artisti e gli ospiti del Festival con la sua arte fotografica, proiettando gli scatti contestualmente; alcune delle sue opere artistiche saranno esposte all’interno del Festival.

Spazio Factory | MACRO Testaccio | Piazza Orazio Giustiniani, 4 | Roma
Ingresso libero
Infoweb:
 www.chromaticafestival.it

Gli amori del “Furioso” nello scenario di Villa d’Este

Tre concerti abbinati alla mostra I voli dell’Ariosto – L’Orlando furioso e le arti

Angelica e Medoro
In occasione della mostra organizzata dal Polo Museale del Lazio per il cinquecentesimo anniversario della pubblicazione di Orlando Furioso, presso Villa d’Este a Tivoli è in cartellone il ciclo di tre concerti Cantar d’Orlando dedicato a temi e personaggi ariosteschi e realizzato dall’ensemble “La vertuosa Compagnia de’ musici di Roma”. Il primo appuntamento, intitolato L’Amore, gli Amanti presenta composizioni del primo Seicento italiano ispirate ai vari aspetti dell’amore rappresentati nel capolavoro di Ludovico Ariosto, con musiche di autori quali Merula, Strozzi, Sances, Uccellini, Landi, Marini. L’ensemble in quest’occasione sarà formato da Giorgio Carducci (controtenore), Valerio Losito e Giorgio Tosi (violini), Luca Marconato (tiorba e chitarra barocca), Maurizio Lopa (viola da gamba), Andrea Piccioni (percussioni), Emanuela Pietrocini (clavicembalo). I successivi appuntamenti del ciclo saranno La Guerra e i Paladini (27 agosto) e Il Senno e la Follia (17 settembre).

15 Luglio 2016 – ore 21,00 – Villa d’Este – Tivoli
Biglietto: € 11,00 intero  – € 5,50 ridotto. 
Il biglietto del museo comprende l’ingresso al concerto.
Pagina web: www.villadestetivoli.info – Biglietteria e informazioni: 0774 332920

 

 

Suggestioni natalizie con coro, solisti e orchestra barocca

 Le foto del concerto a Roma presso Santa Maria degli Angeli e dei Martiri

Foto di Umberto Vaio

Durante del concerto del 20 dicembre 2014 – nell’ambito della rassegna Organo in Festa a Natale – sono state eseguite le cantate di J.S. Bach n. 42 e 35, il Magnificat di Vivaldi, il mottetto di Bach “Singet dem Herrn ein neues Lied” BWV225 per doppio coro e il coro “For unto us a child is born” dal Messiah di Haendel.

Coro Schola Cantorum S. Maria degli Angeli

Solisti:
Anna Carbonera, Angela Bucci, Antonello Dorigo,
Ermenegildo Corsini, Roberto Curione

Orchestra Barocca Aramus:
I violino: Valerio Losito
II violino: David Simonacci
Viola: Gianfranco Russo
Violoncelli: Ludovico Minasi, Giordano Antonelli
Violone: Fabrizio Cardosa
Oboi: Barbara Ferrara, Nicola Barbagli
Oboe da caccia: Raffaella Bortolini
Fagotto: Andrea Toschi
Clavicembalo: Paolo Tagliapietra
Organo: Federico Vallini

Direttore:
Osvaldo Guidotti

Great music by Bach, Haendel and Vivaldi with baroque orchestra

S_maria_degli_angeli

Saturday 20 December at the Santa Maria degli Angeli e dei Martiri Basilica in Rome

Among the many Christmas concerts that are being produced in Roman churches, this one stands out as it offers to the audience the possibility to listen to music rarely performed with period instruments. On this occasion the Sinfonias from Cantatas no. 42 and 35 by J.S. Bach will be performed by an ensemble featuring, alongside the strings and Continuo, also the Baroque Oboe, the Oboe da Caccia and the Baroque Bassoon, all with tone colours quite different from their modern counterparts. The same instruments will enrich the performance of Vivaldi’s Magnificat and of the arresting motet for double choir “Singet dem Herrn ein neues Lied” BWV225 by Bach.  The evening will close with the chorus “For unto us a child is born” from Haendel’s Messiah. The series Organo in Festa a Natale in which the concert appears will continue in the same venue on December 24 and 25.

locandina20dic Coro Schola Cantorum S. Maria degli Angeli

Solo Singers:
Anna Carbonera, Angela Bucci, Antonello Dorigo, Ermenegildo Corsini, Roberto Curione

Aramus Baroque Orchestra
I violin: Valerio Losito
II violin: David Simonacci
Viola: Gianfranco Russo
Cellos: Ludovico Minasi, Giordano Antonelli
Violone: Fabrizio Cardosa
Oboes: Barbara Ferrara, Nicola Barbagli
Oboe da caccia: Raffaella Bortolini
Bassoon: Andrea Toschi
Harpsichord: Paolo Tagliapietra
Organ: Federico Vallini

Conductor:
Osvaldo Guidotti

Saturday December 20 – 8.30PM – Free entrance
Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri
piazza della Repubblica – Roma (Italy)
Info: phone (+39) 338-675.44.25

Bach, Haendel e Vivaldi con solisti, coro e orchestra

S_maria_degli_angeli

Sabato 20 dicembre a Roma presso Santa Maria degli Angeli e dei Martiri

Non è certo il solo concerto natalizio che viene proposto in questi giorni a Roma, ma sicuramente motivo di interesse per il pubblico sarà la possibilità di ascoltare un repertorio che non viene eseguito spesso con gli strumenti dell’epoca. Per questa occasione saranno infatti eseguite le sinfonie dalle cantate di J.S. Bach n. 42 e 35 che prevedono nell’organico orchestrale accanto agli archi strumenti quali l’Oboe barocco, l’Oboe da Caccia e il Fagotto barocco, dal timbro assai diverso da quello degli omologhi moderni. Gli stessi strumenti impreziosiranno l’esecuzione del Magnificat di Vivaldi e la bellissima pagina del mottetto di Bach per doppio coro “Singet dem Herrn ein neues Lied” BWV225. Concluderà il programma il coro “For unto us a child is born” dal Messiah di Haendel . La rassegna Organo in Festa a Natale in cui il concerto è inserito continua nella stessa sede il 24 e il 25 dicembre.

locandina20dic Coro Schola Cantorum S. Maria degli Angeli

Solisti:
Anna Carbonera, Angela Bucci, Antonello Dorigo, Ermenegildo Corsini, Roberto Curione

Orchestra Barocca Aramus:
I violino: Valerio Losito
II violino: David Simonacci
Viola: Gianfranco Russo
Violoncelli: Ludovico Minasi, Giordano Antonelli
Violone: Fabrizio Cardosa
Oboi: Barbara Ferrara, Nicola Barbagli
Oboe da caccia: Raffaella Bortolini
Fagotto: Andrea Toschi
Clavicembalo: Paolo Tagliapietra
Organo: Federico Vallini

Direttore:
Osvaldo Guidotti

Sabato 20 dicembre 2014 ore 20,30 – Ingresso libero
Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri
piazza della Repubblica – Roma
Info: tel. 338-675.44.25