Al Gonfalone in scena “La Susanna” di Stradella

Tappa romana per la tournée 2017 di STRADELLA Y-PROJECT

susanna e i vecchioni

Disegno dal MS originale de La Susanna di Alessandro Stradella

L’episodio biblico della casta Susanna insidiata dai due vecchi i quali, rifiutati, la denunciano falsamente è il tema dell’oratorio – composto nel 1681 da Alessandro Stradella su libretto di Giovan Battista Giardini – che verrà proposto per la stagione del Gonfalone giovedì prossimo a cura di STRADELLA Y(OUNG) PROJECT, iniziativa nata dalla collaborazione fra il Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila e il Festival Barocco “Alessandro Stradella” di Viterbo e Nepi.

Stradella_Susanna frontespizio

L’essenziale organico indicato nella partitura (due violini e basso continuo) verrà realizzato, sotto la direzione di Andrea De Carlo, da un variegato ensemble con Ewa Anna Augustynowicz e Andrea Carboni (Violini), Esteban Lobos Dellepiane (Viola da gamba), Francesco Sorrentino (Violoncello), Marco Contessi (Contrabbasso), Olena Kurkina e Luca Di Berardino (Tiorbe), Lucia Adelaide Di Nicola (Clavicembalo), Nijolė Dorotėja Beniušytė (Organo). Il cast vocale è composto da Cansın Nehir Gündüz (Susanna), Candida Guida (Testo), Mateusz Drozda (Primo Giudice), Roberto Mattioni (Secondo Giudice), Sofie Garcia (Daniele); la mise en espace è di Guillaume Bernardi.

Giovedì 16 Novembre 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Immagini dal concerto finale dell’Atelier di Orchestra barocca

Al Conservatorio dell’Aquila si è tenuta la III Settimana di Musica Antica

Foto di Furio Zanasi

Il giorno 8 maggio, nella suggestiva cornice del Palazzetto dei Nobili – situato nel centro de L’Aquila e recentemente restaurato – si è tenuto il concerto conclusivo dell’Atelier di Orchestra Barocca. Durante il concerto l’orchestra – composta da studenti, docenti e specialisti aggiunti – ha eseguito musiche di A. Scarlatti, H. Purcell, J.D. Heinechen, J. S. Bach e G. Ph. Telemann.

Esecutori:

  • 1° violino: Corrado Stocchi
  • Violini: Chiara Leonzi,  Luisiana Lorusso, Annamaria Bonsante, Tamara Manganaro, Marco Lolli, Marco Palmigiani
  • Viola: Marco Palmigiani
  • Violoncelli: Francesco Sorrentino, Cristiano Rodilosso
  • Contrabbasso: Giampaolo Agus
  • Fagotto: Andrea Toschi
  • Flauti dolci: Mario Sebastiani, Francesca Gagliardi, Luca Romiti, Andrea Toschi
  • Tiorba: Luca Di Berardino
  • Cembalo e Organo: Ilaria Lombardo
  • Cantanti solisti: Rita Alloggia, Miriam Trevisan, Silvia Valenti (soprani); Fabiano Pietrosanti (controtenore)
  • Direttore: Giorgio Matteoli

Per l’elenco completo delle attività della III Settimana di Musica Antica vedi il precedente post

Al Conservatorio dell’Aquila la III Settimana di Musica Antica

Giornate di studi, conferenze, classi aperte e atelier di orchestra barocca

clicca sull’immagine per la locandina in PDF

Il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” de L’Aquila organizza dal 4 al 9 maggio 2015 la terza edizione della Settimana di Musica Antica, con un programma ricco di appuntamenti rivolti ad un ampio spettro di pubblico. Il giorno 6 maggio a partire dalle 11 si svolgerà la giornata di studi Il Basso continuo nella Roma di Corelli e Pasquini con relazioni di Marco Pesci e Arnaldo Morelli e la collaborazione di Chiara Leonzi (violino barocco). Il 7 maggio alle 11  Rosa Fanale terrà la conferenza La musica dei drammi di Shakespeare, con la collaborazione di Katia Di Michele (canto) e Luca Di Berardino (liuto).

Per la parte relativa agli incontri a carattere didattico, nei giorni dal 5 al 9 maggio si terranno classi aperte tenute dai docenti Mauro Lopes Ferreira (Violino barocco – 5 maggio ore 15-19); Sandro Rancitelli (Basso continuo – 6 maggio ore 10-16); Andrea Coen (Clavicembalo – 7 maggio ore 11-17); Furio Zanasi (Canto barocco – 6 e 8 maggio orario 10-18). La classe aperta di Consort di viola da gamba “N’espérez plus mes yeux“ tenuta da Andrea De Carlo prevede due incontri (7 maggio ore 15-19 e 9 maggio 10-18) con concerto finale.

Last but not least, nel corso della settimana si svolgerà l’Atelier di Orchestra Barocca tenuto da Giorgio Matteoli con la collaborazione di Corrado Stocchi (1° violino), Luisiana Lorusso (violino), Marco Palmigiani (viola), Cristiano Rodilosso (violoncello), Giampaolo Agus (contrabbasso), Andrea Toschi (fagotto e flauto dolce). I quattro incontri saranno il 4 e 5 maggio (orario 10-14) e il 6 e 8 maggio (14 -18), seguiti da un concerto finale l’8 maggio alle ore 18,30 presso il Palazzetto dei Nobili (in p.za S. Margherita) con musiche di A. Scarlatti, H. Purcell, J.D. Heinechen, J. S. Bach e G. Ph. Telemann.

La partecipazione alle classi aperte e all’atelier è gratuita per tutti gli allievi dei Conservatori di Musica e degli Istituti Musicali Superiori. La frequenza è valutabile da parte delle Istituzioni di provenienza al fine del riconoscimento di crediti formativi. Per coloro che non sono iscritti a Conservatori è prevista una quota di partecipazione di €50,00 al giorno (allievi effettivi) e di €25,00 al giorno (uditori).

Le domande di iscrizione (redatte sul modulo disponibile a questo link) devono pervenire entro il 2 maggio 2015 all’Ufficio Eventi del Conservatorio (tel.  0862-22122 – e.mail: eventi@consaq.it).