Serate di musica antica a Castel Sant’Angelo

Per il progetto ART-city, la sezione Arte, musica e spettacoli a Castel Sant’Angelo presenta sette concerti dedicati al repertorio barocco e classico eseguito con strumenti storici

ART-city

clicca per il programma completo del progetto ART-city

Nel quadro del grande progetto ART-city promosso dal Polo Museale del Lazio (Direttrice: Edith Gabrielli), Castel Sant’Angelo con vari dei suoi spazi sarà la sede di una serie di appuntamenti di particolare interesse per gli appassionati dell’esecuzione storicamente informata della musica barocca e classica. Curata da Cristina Farnetti, la rassegna vedrà la partecipazione di noti ensemble ed artisti. Questo è il programma annunciato:

  • 28 Giugno, ore 21.00 – Europa Galante, Vivica GenauxA. Vivaldi, Arie d’opera e Concerti
  • 29 Giugno, ore 21.00 – Fabio Biondi, Paola PoncetLa storia del violino in Italia (1700-1750)
  • 6 Luglio, ore 21.00 – Paolo Pandolfo EnsembleParis 1689. Rivoluzionari alla corte del Re Sole
  • 14 Luglio, ore 21.00 – Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio, Pino De VittorioNapoli! L’età d’oro della commedia per musica napoletana
  • 23 Luglio, ore 18.30 – Quartetto BernardiniMozart incontra Bach
  • 27 Luglio, ore 21.00 – Rinaldo AlessandriniBach
  • 3 Agosto, ore 21.00 – Ensemble DialoghiMozart e Beethoven. I quintetti per fiati e fortepiano
  • 13 Settembre, ore 18.30 – Maurizio Croci, Evangelina MascardiLe muse di Vulcano. Musica, armi e amore ai tempi di Paolo III Farnese
Biglietti

Gli eventi sono accessibili con il biglietto unico per un ingresso a Palazzo Venezia e uno a Castel Sant’Angelo fino a esaurimento posti. Intero € 15,00 – Ridotto € 7,50.
Nei giorni della rassegna Castel Sant’Angelo sarà aperto dalle 8.30 alle 23.30; la biglietteria chiuderà mezz’ora prima.

Info e prenotazioni

seredarte@gmail.com – tel.: +39 06 32810410 (dal lunedì al venerdì ore 9-18 e il sabato ore 9-13); la prenotazione è prevista per un numero limitato di posti, garantiti solo entro 30 minuti prima dell’orario d’inizio dello spettacolo.

Scarica il programma completo
Sito web di ART-city: https://www.art-city.it/

A Sermoneta festival di musica antica

Cinque appuntamenti promossi dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio di Latina

sermoneta-s_micheleL’antica città di Sermoneta – patria di Fabrizio Caroso, l’autore dei famosi trattati di danza Il Ballarino (1581) e Nobiltà di Dame (1600) fonti fondamentali per la conoscenza della danza del Rinascimento – ospiterà per cinque sabati consecutivi altrettanti appuntamenti con la musica antica organizzati dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina.

Si inizia il prossimo Sabato 10 settembre con un programma di madrigali a cinque voci eseguito dal gruppo vocale “Arsi & Tèsi” diretto da Tony Corradini. Sabato 17 settembre la liutista Evangelina Mascardi presenta un recital intitolato Bach-Weiss, opposti quanto paralleli. Sabato 24 settembre sarà in scena il solista di oboe barocco Paolo Pollastri accompagnato dall’Ensemble del Dipartimento di Musica Antica. La giornata di Sabato 1 ottobre prevede due momenti: alle 18 un seminario sul Clavicordo a cura del Prof. Michele Chiaramida e alle 21 un programma di musiche del barocco italiano eseguito dall’Ensemble del Dipartimento di Musica Antica. La rassegna si chiuderà Sabato 8 ottobre con un concerto dedicato a Francesco Durante e alla scuola del barocco napoletano eseguito dal  Consortium Hamilton.

Clicca sull’immagine sotto per scaricare la locandina con le informazioni complete su orari e luoghi dei concerti.

locandina_sermoneta_2016

Musiche sudamericane per arpa gesuita e chitarra barocca

Martedì 28 febbraio alla Fondazione Basso

Nell’ambito della III edizione di Note d’archivio, l’Istituto italo-latinoamericano – in collaborazione con la Sezione Internazionale della Fondazione Lelio e Lisli Basso e con il contributo della Direzione generale per gli istituti culturali, le biblioteche e il diritto d’autore del Ministero per i beni e le attività culturali – ospita il duo formato da Evangelina Mascardi (chitarra barocca) e Lincoln Armada (arpa gesuita e percussioni) in un concerto di musiche sudamericane del Settecento, soprattutto del Messico e della regione Guaranì, fra nord dell’Argentina, Paraguay e sud del Brasile.

Concerto Lincoln Almada arpa gesuita

Schema di arpa seicentesca a due ordini dal trattato “Luz y Norte Musical” (1677) di Lucas Ruiz de Ribayaz

I Gesuiti sono i protagonisti impliciti di tutta la serata, non solo per il ruolo storico che ebbero nei confronti delle popolazioni Guaranì (le terre guaranì furono affidate ai Gesuiti, e in seguito al Trattato di Madrid del 1750 dovettero essere cedute al Portogallo), ma anche per aver portato in Sudamerica nel Seicento l’arpa che da loro prende nome e che da allora è rimasta invariata nelle sue caratteristiche organologiche e nella sua tecnica esecutiva. Da europeo, questo strumento diventa col tempo sudamericano ed è tuttora il più caratteristico nella musica tradizionale della regione guaranì, di cui vengono presentate improvvisazioni su temi tradizionali. Il concerto, che oltre all’arpa gesuita prevede la chitarra barocca e le percussioni, utilizza in abbondanza anche un’importante fonte settecentesca messicana, il cosiddetto Codice Saldìvar, dal nome del musicologo che lo rese noto, con i suoi fandanghi, tarantelle, romanesche, follie, jácaras ed in generale musiche di danza.

UN SOLO CAMMINO… danze e improvvisazioni dalla Spagna al Sudamerica
Roma, martedì 28 febbraio, ore 18 precise – ingresso libero
Fondazione Lelio e Lisli Basso – Issoco
via della Dogana Vecchia 5 – 00186 Roma
Informazioni: : info@lastravaganzamusica.it