Aperte le candidature per il Premio Lydia Biondi 2018

Il tema del concorso è l’integrazione e contaminazione di lingue e linguaggi teatrali

Premio Lydia Biondi 2018
Riportiamo il testo di questo bando rivolto a giovani artisti. English version available at this link.

col patrocinio di
Livorno
Comune di Livorno
in collaborazione con
mthiTeatro Comunitàlab permanenti
con il sostegno di
bcc Roma
mtm Lydia Biondi MTM LYDIA BIONDI
in collaborazione con
M.Th.I. – Teatro La Comunità – Laboratori Permanenti

per promuovere e incoraggiare giovani artisti del palcoscenico nella ricerca di un’arte teatrale a tutti comprensibile, quale fu ed è tuttora la Commedia dell’Arte presenta il

Premio Internazionale Lydia Biondi 2018
Integrazione e contaminazione di lingue e linguaggi teatrali

La competizione è riservata a giovani attori che presentino una performance con caratteristiche di internazionalità raggiunta attraverso la contaminazione dei generi: dialetti e lingue diverse, mimo, danza, teatro di movimento in genere, canto, commedia dell’arte, e con esclusione, quindi, del teatro di pura parola in un’unica lingua.

Possono partecipare italiani e stranieri di età non superiore ai 30 anni con una performance individuale o in duo. Il concorso prevede una semifinale e una finale, seguita da premiazione, che si svolgeranno a Roma durante serate in pubblico a ingresso libero.

  • Semifinale. Partecipano alla semifinale di lunedì 12 novembre 2018 presso il Teatro La Comunità, via Giggi Zanazzo 1, le performance, di durata non superiore a 5 minuti, ritenute idonee dopo una preselezione del comitato organizzatore sulla base del materiale allegato alla domanda di partecipazione.
  • Finale. Sarà ammesso alla finale di martedì 13 novembre 2018 presso il Teatro Torlonia, via Lazzaro Spallanzani 1, un numero massimo di 10 performance di durata compresa tra i 5 e i 10 minuti, che potranno essere o una versione più ampia di quella presentata in semifinale o un lavoro del tutto diverso.

Tutti gli artisti ammessi alle semifinali e alla finale saranno valutati da una Giuria composta di operatori dello spettacolo di fama e competenza, considererà come elementi di merito l’originalità, l’abilità d’integrare diversi linguaggi espressivi, l’efficacia e l’internazionalità di ogni performance individuando i primi tre classificati.

Al vincitore, al secondo e al terzo classificato saranno assegnate borse di studio in denaro, al lordo delle ritenute di legge, rispettivamente di:

  1. primo classificato – non inferiore a € 1.000,00 (mille/00)
  2. secondo classificato – non inferiore a € 500,00 (cinquecento/00)
  3. terzo classificato – non inferiore a € 300,00 (trecento/00)

La premiazione avrà luogo martedì 13 novembre 2018 al Teatro Torlonia, via Lazzaro Spallanzani 1.

I primi tre classificati potranno inoltre essere ospiti sia in una serata dedicata al Premio nell’ambito della stagione 2018/2019 di Laboratori Permanenti presso il Teatro Alla Misericordia di Sansepolcro, Residenza Artistica della Regione Toscana, sia in altre occasioni che si potranno creare a Roma, Livorno o altre città in Italia o all’estero.

La domanda e gli allegati previsti dovranno essere inviati all’ MTM Lydia Biondi entro il 30 settembre 2018 o per posta o per e-mail, unitamente alla ricevuta del pagamento di € 20,00 (venti/00) non rimborsabili per spese di segreteria. Gli artisti ammessi alle semifinali saranno convocati a mezzo e-mail entro il 10 ottobre 2018.
Il testo completo del bando si può scaricare sui social o dal sito www.mtmlydiabiondi.com

Si ringrazia il Teatro di Roma diretto da Antonio Calbi per la gentile concessione del Teatro Torlonia

Immagini da una Roma del Rinascimento

Il servizio fotografico di Marco Mancini sullo spettacolo “Se le donne portassero la spada” all’Oratorio del Gonfalone

Un posto meraviglioso strappato alla storia.
Quattro musicisti, quattro danzatori, due attori e due cantanti.
L’ironia e la leggerezza di una rappresentazione antica ma resa attuale dagli accenti moderni, e la sensazione di essere accompagnato in un viaggio nel tempo a scoprire le feste e i divertimenti dell’epoca…

Marco Mancini

Credits

  • Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
  • Attori: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
  • Danzatori: Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicisti: Angela Bucci (canto), Nando Citarella (canto, chitarra battente, percussioni), Luigino Leonardi (trombone), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce).

Abbiamo voluto dedicare lo spettacolo a Francesco “Moby Dick” Di Giacomo di cui quel 27 febbraio 2014 si era svolto il funerale

Danza, Música y Comedia para un Carnaval romano del Renacimiento

El Jueves 27 de febrero en Roma la nueva producción de “Il Teatro della Memoria”

GONFALONE_web

La maravillosa sala del siglo XVI, ubicada en el Oratorio del Gonfalone, será el escenario que, la noche del así llamado Jueves Lardero, enmarcará la pieza Se le donne portassero la spada – Canti, danze e lazzi nella Roma del Rinascimento, realizada por el ensemble de Il Teatro della Memoria. El tema del Carnaval con sus inversiones de papeles será el leitmotiv para un espectáculo de danza, música y Comedia del arte idealmente situado en la Roma del Renacimiento, lugar de encuentro  de idiomas y tradiciones, donde la cultura áulica se enriquece colorándose de elementos populares.

Durante la noche se alternarán cantos conviviales, músicas y danzas cortesanas y escenas cómicas inspiradas en los escenarios romanos del periodo. Las músicas, ejecutadas con copias de instrumentos de época, incluyen, entre las demás, piezas de Giandomenico del Giovane da Nola, Giovanni Giacomo Gastoldi, Francesco Corteccia, Gabriel Fallamero, Adriano Banchieri, Johann Hieronymus Kapsberger. Las danzas están basadas en la interpretación de los manuales de danza redactados por maestros del Renacimiento como Fabrizio Caroso da Sermoneta y Cesare Negri, y  los trajes utilizados están realizados sobre la base de las fuentes iconográficas de la época.

Esta nueva producción de Il Teatro della Memoria, pensada y coordenada por Claudia Celi y Andrea Toschi ve involucrados a los actores Marco Paciotti y Lorenzo Pasquali, los danzadores Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni, los músicos Angela Bucci (canto), Nando Citarella (canto, chitarra battente, percusiones), Luigino Leonardi (trombón), Carolina Pace (flauta dulce), Angela Paletta (chirimía), Andrea Toschi (bajón, flauta dulce).

Jueves 27 de febrero, horas 21,00 – Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma

Billetes: entero €20 – reducido €15 para los inscritos al Blog o a la página Facebook de Il Teatro della Memoria  (para recibir el vale que hay que presentar a la taquilla escribir a esta dirección de correo electrónico:  info@teatrodellamemoria.org)
Reducciones para estudiantes: dos entradas € 16,00

Info y reservas: tel. & fax(+39) 06-6875952 (lunes-viernes. horas 9:30-17) ) info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

CF9B2840_web

foto Marco Mancini

CF9B2776_web

foto Marco Mancini

CF9B2850_web

foto Marco Mancini

Simona_Francesco

foto Corrado Sacchi

Nando_Citarella

Para ver las fotos sigue este link

Dance, Music and Commedia for a Roman Carnival of the Renaissance

On 27 February in Rome a new production by “Il Teatro della Memoria”

GONFALONE_web

The magnificent 16th century Oratorio del Gonfalone will be the backdrop, on the evening of Giovedì grasso, for the première of Se le donne portassero la spada – Canti, danze e lazzi nella Roma del Rinascimento staged by the Il Teatro della Memoria early dance and music ensemble. The theme of the Carnival with its overturning of roles will be the thread for a show that intermingles dance, music and Commedia dell’arte, ideally placed in the Rome of the Renaissance, a crossroads of languages and traditions where aulic culture is enriched by drawing color from folk elements. The performance will feature convivial songs, court music and dance, together with comic lazzi taken from the scenarios of the Roman Renaissance. The music, performed on replicas of period instruments, will include, among others, pieces by Giandomenico del Giovane da Nola, Giovanni Giacomo Gastoldi, Francesco Corteccia, Gabriel Fallamero, Adriano Banchieri, Johann Hieronymus Kapsberger. The dance numbers, based on the interpretation of the treatises by Italian dance masters such as Fabrizio Caroso da Sermoneta and Cesare Negri, will be performed in costumes designed following contemporary iconographis sources.

The cast for this new production by Il Teatro della Memoria, devised and coordinated by Claudia Celi and Andrea Toschi, includes the actors Marco Paciotti and Lorenzo Pasquali, the dancers Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni, the musicians Angela Bucci (singing), Nando Citarella (singing, chitarra battente, percussion), Luigino Leonardi (trombone), Carolina Pace (recorder), Angela Paletta (shawm), Andrea Toschi (curtal, recorder).

Thursday 27 February – 9,00PM – Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma – Italy

Tickets: full price €20 – reduced price €15 for those that are registered with this blog or with the Il Teatro della Memoria Facebook Page (in order to obtain a coupon write us at this address: info@teatrodellamemoria.org)
Special Student reduction: entrance for two persons €16,00

Info and booking: tel. & fax (+39) 06-6875952 (Mon.-Fri. 9:30AM-5PM) info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

CF9B2840_web

foto Marco Mancini

CF9B2776_web

foto Marco Mancini

CF9B2850_web

foto Marco Mancini

Simona_Francesco

foto Corrado Sacchi

Nando_Citarella

To see the photos from the performance follow this link

Danza, Musica e Commedia per un Carnevale romano del Rinascimento

Giovedì 27 febbraio a Roma la nuova produzione de “Il Teatro della Memoria”

Carnevale romano al Gonfalone

La splendida sala cinquecentesca dell’Oratorio del Gonfalone farà da cornice, la sera di Giovedì grasso, alla performance Se le donne portassero la spada – Canti, danze e lazzi nella Roma del Rinascimento messa in scena dall’ensemble de Il Teatro della Memoria. Il tema del Carnevale con i suoi ribaltamenti di ruolo sarà il filo conduttore per uno spettacolo di danza, musica e Commedia dell’arte idealmente collocato nella Roma del Rinascimento, crocevia di lingue e tradizioni dove la cultura aulica si arricchisce colorandosi di elementi popolari.

Nel corso della serata si alterneranno quindi canti conviviali, musiche e danze di corte e lazzi dei comici tratti dagli scenari di ambiente romano del periodo. Le musiche, eseguite su copie di strumenti d’epoca, comprendono – fra gli altri – brani di Giandomenico del Giovane da Nola, Giovanni Giacomo Gastoldi, Francesco Corteccia, Gabriel Fallamero, Adriano Banchieri, Johann Hieronymus Kapsberger. Le danze, basate sull’interpretazione dei manuali di danza redatti dai maestri del Rinascimento quali Fabrizio Caroso da Sermoneta e Cesare Negri, sono eseguite in costumi realizzati sulla base delle fonti iconografiche del tempo.

Questa nuova produzione de Il Teatro della Memoria, creata per il Carnevale 2014 da Claudia Celi e Andrea Toschi, vede come interpreti gli attori Marco Paciotti e Lorenzo Pasquali, i danzatori Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Claudia Celi, Paolo Di Segni, i musicisti Angela Bucci (canto), Nando Citarella (canto, chitarra battente, percussioni), Luigino Leonardi (trombone), Carolina Pace (flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce).

Giovedì 27 febbraio – ore 21,00 – Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma

Biglietti: intero €20 – ridotto €15  per gli iscritti al Blog o alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino scrivere a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org)
Riduzione per studenti: due ingressi €16,00

Info e prenotazioni: tel. & fax 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17) info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

CF9B2840_web

foto Marco Mancini

CF9B2776_web

foto Marco Mancini

CF9B2850_web

foto Marco Mancini

Simona_Francesco

foto Corrado Sacchi

Nando_Citarella

Le foto dello spettacolo sono visibili a questo link