Il costruttore Cristian Bosc manderà un trombone e una tromba da tirarsi per il workshop 2018

Il Teatro della Memoria ringrazia il costruttore di ottoni storici Cristian Bosc che ha gentilmente acconsentito a inviare due strumenti per lo studio che saranno disponibili per gli allievi del corso di Trombone rinascimentale e barocco

Gli strumenti saranno disponibili per il workshop internazionale di musica antica e danza storica L’Humor Bizzarro. Il programma del corso di Trombone rinascimentale e barocco tenuto da Ercole Nisini è disponibile a questo link.

Per chi vuole vedere altri dei suoi bellissimi strumenti, il sito web di Cristian Bosc è www.bosc.it.

 

Humor Bizzarro 2018: Ercole Nisini, Trombone rinascimentale e barocco

Programma del corso e curriculum del docente

ercole nisini humor bizzarroIl corso si rivolge a strumentisti di tutti i livelli: amatori, studenti, professionisti e trombonisti che vogliono approfondire lo studio con strumenti d’epoca o che vogliono avvicinarsi alla prassi esecutiva del periodo. Il corso si concentrerà sull’analisi della musica strumentale e alle danze del XVI e XVII secolo. Lo studio e l’esecuzione del repertorio solistico, con consort di tromboni e trombone con altri strumenti, focalizzato all’accompagnamento delle danze, saranno alla base del corso. Tema di studio saranno anche le tecniche esecutive dell’epoca (diminuzioni, articolazioni), l’analisi dei trattati del periodo (stampe originali) con studi pratici da eseguire con lo strumento. Per i corsisti che non possiedono lo strumento storico, saranno disponibili degli strumenti da studio gentilmente forniti dal costruttore Cristian Bosc (guarda a questo link).

Ercole Nisini

si è diplomato in trombone a Roma con il massimo dei voti e ha conseguito un Master per trombone moderno e uno per la prassi esecutiva storica, sempre a pieni voti, presso la Musikhochschule di Trossingen. Dopo aver avuto una posizione stabile presso L’Orchestra Verdi di Milano sotto la guida di Riccardo Chailly e dopo aver collaborato con orchestre quali il Teatro Regio di Torino, l’orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, la Süddeutsche Philharmonie di Constanz, ha deciso nel 2007 di dedicarsi esclusivamente all’esecuzione del repertorio solistico e da camera con strumenti storici. Da allora ha partecipato a concerti e produzioni discografiche con i maggiori ensemble europei della musica antica. Tra gli altri La Petite Bande, Orchestre des Champs Elysées, Hannoversche Hofkapelle, L’Arpa festante, L’Orfeo Barockorchester, Cappella Leopoldina Graz, Capriccio Stravagente, Musica Fiata, Capella de la Torre, Musica Antiqua Austria, Marini Consort Innsbruck, Weser Renaissance Bremen, Cappella Sagittariana, United Continuo Ensemble, Il Giardino Armonico.

La passione di Ercole Nisini per la musica del Rinascimento, del Barocco e del periodo Classico, il suo spirito di ricerca per le fonti originali musicali e i trattati dell’epoca sono la fonte di inspirazione per i suoi progetti e programmi di concerto che vogliono allettare i sensi dell’ascoltatore moderno.

Nel suo progetto “The Historical Trombone” Ercole Nisini presenta, attraverso la produzione di 4 CD registrati per la Label Querstand, il repertorio solistico per i tromboni storici del Rinascimento, Barocco, Classicismo e Romanticismo. L’esceuzione di questo repertorio solistico così come l’esecuzione di altri programmi di concerto registrati con il suo Ensemble Instrumenta Musica per le Labels RAMÉE, Carus, Christophorus, Rondeau und SONY lo ha portato ad esibirsi in Festivals di fama internazionale quali Frauenkirche Dresden, Brandenburgische Sommerkonzerte, Tage Alter Musik Regensburg, Skalholt summer Concerts (Island), H. Schütz Musikfest, Tabor’s Triptyk (Tschechien), WDR Funkhauskonzerte, Fortepianarum Katowitz (Polen), Heinrich Schütz Musikfest, Klosterstiftung Michaelstein, Varazdin baroque evenings (Croatia), Batzdorfer Pfingstfestspiele.

Ercole Nisini insegna con passione l’arte del trombone barocco in Workshops, Corsi e Masterclasses come per esempio presso il Flötenhof di Ebenhofen, Zagreb Music Academy (Croazia), Musikakademie Katowice (Polonia), Klosterstiftung Michaelstein (Germania). Presso quest’ultima ha concepito e diretto l’annuale accademia estiva 2014 con un suo progetto riguardante “l’orchestra” del rinascimento secondo lo strumentario descritto da Michael Praetorius nel suo Syntagma musicum II del 1619.

Informazioni complete sui costi del corso e scheda d’iscrizione sono disponibili a questo link.

Humor Bizzarro 2018: i programmi

Humor Bizzarro 2018 programmi

XVII Edizione – Roma 28 luglio-5 agosto 2018

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Colori, suoni, danze della cultura iberica o da essa influenzati pervaderanno il workshop internazionale L’Humor Bizzarro giunto alla XVII edizione. I corsi e i laboratori, anche quest’anno ospitati nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio, si concluderanno con lo spettacolo finale, frutto dell’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Programmi di Canto e Strumento

Parte integrante dei corsi di strumento è la Pratica di Musica d’Insieme, di Accompagnamento alla danza e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong. Per gli iscritti al corso di Canto sono inoltre previste lezioni di Gestualità retorica espressamente concepite in relazione ai brani vocali da eseguire e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni

Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco. Unitamente al repertorio italiano, una particolare attenzione sarà rivolta ai repertori spagnoli; è comunque possibile proporre brani da concordare con la docente. Sono previste lezioni individuali e collettive. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme. Il corso verrà integrato da lezioni di Gestualità retorica.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva

Cancioneros de Palacio e de la Colombina – Musica in Spagna tra Quattrocento e Cinquecento.
Le due grandi raccolte manoscritte tramandano le musiche in uso nella corte dei Re Cattolici negli anni della Reconquista. Villancicos, romances e ensaladas testimoniano le commistioni di questo affascinante repertorio, tra polifonia fiamminga e influenze melodiche e ritmiche della musica araba. Il corso di flauto dolce è aperto ad allievi di ogni livello. Il corso prevede lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione dei corsisti). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca – docente Francesco Tomasi

Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verrà approfondito il tema della Spagna con l’analisi e l’esecuzione di brani solistici di Francesco da Milano, Vincenzo Capirola e Joanambrosio Dalza. Verranno discussi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale, della tiorba e della chitarra barocca. Oltre alle lezioni singole di repertorio solistico sullo strumento, verrà dato ampio spazio alla musica d’insieme, sia vocale che strumentale, con approfondimenti sulla realizzazione del basso continuo. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Oboe barocco – docente Angela Paletta

Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico dello strumento, anche in collaborazione con le classi di canto e di danza.  Parte dello programma sarà dedicata alle folìasdiferencias di compositori spagnoli del periodo barocco. Sarà comunque possibile concordare altri brani su proposta degli allievi.

Trombone rinascimentale e barocco – docente Ercole Nisini

Il corso si rivolge a strumentisti di tutti i livelli: amatori, studenti, professionisti e trombonisti che vogliono approfondire lo studio con strumenti d’epoca o che vogliono avvicinarsi alla prassi esecutiva del periodo. Il corso si concentrerà sull’analisi della musica strumentale e alle danze del XVI e XVII secolo. Lo studio e l’esecuzione del repertorio solistico, con consort di tromboni e trombone con altri strumenti, focalizzato all’accompagnamento delle danze, saranno alla base del corso. Tema di studio saranno anche le tecniche esecutive dell’epoca (diminuzioni, articolazioni), l’analisi dei trattati del periodo (stampe originali) con studi pratici da eseguire con lo strumento.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra

Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Programmi di Danza storica, Gestualità retorica e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Balli, passeggi e mutanze al modo di Madriglia – Danze fra Cinquecento e Seicento –
docente Claudia Celi

Il corso – rivolto a danzatori, attori e musicisti – è aperto ad allievi di tutti i livelli e prevede lo studio tecnico dei passi di base e l’apprendimento di coreografie di influenza spagnola tratte dai manuali di danza italiani del tempo. Come consueto, le lezioni verranno coordinate con il lavoro delle classi di strumento per la realizzazione del saggio-spettacolo.

L’Entrée espagnole – Danze e contraddanze del XVII-XVIII secolo tra Francia e Spagna –
docente Ilaria Sainato

Il matrimonio di Luigi XIV e l’Infanta Maria Teresa di Spagna (1660) accresce nella corte francese l’influenza della cultura spagnola che rapidamente si manifesta anche nella musica e nella danza. La presenza a corte de “Les Comédiens de la Reine” (una troupe di attori/danzatori/musicisti spagnoli arrivata al seguito della neo-regina) induce Jean-Baptiste Lully ad includere nei suoi Balletti elementi caratteristici dello “stile spagnolo”. Attraverso le coreografie riportate nelle raccolte Feuillet indagheremo perciò le corrispondenze, i prestiti e le influenze coreografiche e musicali tra Francia e Spagna.

Il corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp–Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza.
Le coreografie da studiare verranno scelte dall’insegnante in base al livello e alle esigenze degli iscritti.

Fandanghi e quadriglie nelle sale dell’Ottocento – Danze di Società del XIX secolo –
docente Paolo Di Segni

Nel corso, aperto ad allievi di ogni livello, si studieranno la tecnica della danza di sala e coreografie di ispirazione spagnola dell’Ottocento.

spazio bianco

Seminario di Gestualità retorica – docente Ilaria Sainato

Il seminario si rivolge a cantanti, danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che si interessano al repertorio del teatro con musica dei secoli XVII-XVIII e offre agli allievi un ulteriore strumento di interpretazione di tale repertorio tramite l’approfondimento teorico-pratico delle caratteristiche del teatro barocco e del gesto retorico e di temi quali la prossemica teatrale, i ruoli, i caratteri e i personaggi tipici, la teoria degli affetti.

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro docente Angela Paletta

Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

Il curriculum dei docenti è disponibile sulla pagina web curricula

Regolamento e costi disponibili a questo link

Per informazioni:
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 28 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso) – e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto:

Informativa sulla riservatezza dei dati personali: conserveremo i tuoi dati in ottemperanza alle normative in vigore; ci impegniamo a non comunicarli a nessun altro soggetto. L’informativa completa GDPR è a questo link.

The teachers of the 2014 edition: Mauro Morini, Sackbut and Baroque Trombone

mauro morini_ridThe course, following a historical and aesthetic path, addresses both beginners and advanced students who want to approach or further the study and practice of the historical trombone. The period that will be examined will be that from the Renaissance to Baroque, not excluding extensions and connections with other periods. Aspects relating to performance practice, technical problems, historical and aesthetical adherence to the repertories will be taken in consideration, as well as themes such as articulation and phrasing on the basis of witnesses and indications from period treatises. The course is also open to modern trombone players wishing to perform the early music repertory with their instrument.

Mauro Morini obtained his Diploma at the Conservatorio “F. Morlacchi” in Perugia with  C. Menci, studying subsequently with B. Slokar, E. Bezalel, R. Sauer, P. Goodwin and, for early music, with D. Bellugi at the Scuola di Musica di Fiesole, with B. Dickey and Ch. Toet at the Accademia Musicale Chigiana (Honourable Mention) and at Schola Cantorum Basiliensis – Hochschule für Alte Musik in Basel. He has developed an intense artistic activiy in Italy and in many countries of Europe, the Mediterranean basin and Northern and Southern America. He regularly performs in major concert halls and for international festivals with prestigious ensembles and internationally outstanding conductors. With the modern trombone he has ranged from chamber to lyrical-symphonic orchestral repertory and to jazz formations. His interest for the early music repertory and for historical instruments has brought him to devote a large part of his activity to this sector, ranging from the late Middle Ages to the 19th century. In this very sector he has taught seminars at the Conservatories of Rovigo, Brescia and Novara, he has taught at the Early Music Department of the  Conservatorio di Ferrara and at the Perfecting courses of Rovigo Musica Antica in 2010 and 2012. He plays several instruments that are representative of the history and evolution of the trombone: buisine, tromba da tirarsi, historical (Renaissance, baroque, classical) trombone, serpent, bass trumpet with rotary valves and 19th century trombone with rotary valves. He has recorded for TV and radio broadcasters and for several discographic editions that won acclaim from the specialized press as well as international prizes and awards such as: 5 Goldberg, 10 Répertoire, ffff Télérama, Choc du Disque, Diapason d’or de l’année 2005, Gramophone Award 2008. He holds the Trombone teaching chair at the Conservatorio “F. Venezze” in Rovigo; he also teaches the same subject at the Conservatorio “L. Cherubini” in Florence.

Full info about the workshop costs and registration form are available at this link.

I programmi del workshop estivo 2014

humor bizzarro 2014

CORSI – CONCERTI – LABORATORI
XIII edizione – Roma, 27 luglio – 3  agosto 2014

Programmi

L’Humor Bizzarro 2014 propone un ideale viaggio fra capitali europee della cultura  – Roma, Venezia e Parigi – che faranno da sfondo ai percorsi proposti nei corsi e nei laboratori di musica e danza. Come è ormai tradizione di questo appuntamento estivo, il lavoro congiunto delle classi confluirà in uno spettacolo finale nato dall’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza. Anche quest’anno il workshop internazionale si svolgerà, nel cuore di Roma, nei locali recentemente rinnovati della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio e ha ottenuto il Patrocinio di Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica.
Leggi oltre…

The teachers of the 2013 edition: Mauro Morini, Sackbut and Baroque Trombone

mauro morini_rid

The course, following a historical and aesthetic path, addresses both beginners and advanced students who want to approach or further the study and practice of the historical trombone. The period that will be examined will be that from the Renaissance to Baroque, not excluding extensions and connections with other periods. Aspects relating to performance practice, technical problems, historical and aesthetical adherence to the repertories will be taken in consideration, as well as themes such as articulation and phrasing on the basis of witnesses and indications from period treatises. The course is also open to modern trombone players wishing to perform the early music repertory with their instrument.

 

MAURO MORINI obtained his Diploma at the Conservatorio “F. Morlacchi” in Perugia with  C. Menci, studying subsequently with B. Slokar, E. Bezalel, R. Sauer, P. Goodwin and, for early music, with D. Bellugi at the Scuola di Musica di Fiesole, with B. Dickey and Ch. Toet at the Accademia Musicale Chigiana (Honourable Mention) and at Schola Cantorum Basiliensis – Hochschule für Alte Musik in Basel. He has developed an intense artistic activiy in Italy and in many countries of Europe, the Mediterranean basin and Northern and Southern America. He regularly performs in major concert halls and for international festivals with prestigious ensembles and internationally outstanding conductors. With the modern trombone he has ranged from chamber to lyrical-symphonic orchestral repertory and to jazz formations. His interest for the early music repertory and for historical instruments has brought him to devote a large part of his activity to this sector, ranging from the late Middle Ages to the 19th century. In this very sector he has taught seminars at the Conservatories of Rovigo, Brescia and Novara, he has taught at the Early Music Department of the  Conservatorio di Ferrara and at the Perfecting courses of Rovigo Musica Antica in 2010 and 2012. He plays several instruments that are representative of the history and evolution of the trombone: buisine, tromba da tirarsi, historical (Renaissance, baroque, classical) trombone, serpent, bass trumpet with rotary valves and 19th century trombone with rotary valves. He has recorded for TV and radio broadcasters and for several discographic editions that won acclaim from the specialized press as well as international prizes and awards such as: 5 Goldberg, 10 Répertoire, ffff Télérama, Choc du Disque, Diapason d’or de l’année 2005, Gramophone Award 2008. He holds the Trombone teaching chair at the Conservatorio “F. Venezze” in Rovigo; he also teaches the same subject at the Conservatorio “L. Cherubini” in Florence.

Full info about the workshop costs and registration form are available at this link.

I programmi del workshop estivo 2013

 

banner_pubblicita04

XII edizione – Roma, 28 luglio – 4  agosto 2013

Sede dei corsi: Scuola Popolare di Musica di Testaccio

L’Humor Bizzarro torna con un’edizione 2013 ricca di novità, in particolare i corsi rivolti a bambini e ragazzi, un’occasione per grandi e piccini di passare insieme una settimana all’insegna dell’arte. Il tema portante delle classi di strumento e canto sarà la musica al tempo di Monteverdi ma, come da prassi consolidata, tutti i temi proposti nei corsi e nei laboratori confluiranno in uno spettacolo finale frutto dell’interazione fra allievi e docenti.

Programmi

I curricula dei docenti sono disponibili sulla pagina web www.teatrodellamemoria.org/curricula.htm

Leggi oltre…