Musica, danza e video per l’acqua come bene mondiale

Al Teatro Belli di Roma festa per la chiusura del progetto Turchia – Unione Europea “Cultures and Water Carriers”

locandina

Domenica prossima alle ore 11,00 il Teatro Belli di Roma ospiterà la festa di chiusura del progetto di scambio internazionale Italia/ Turchia intitolato Cultures and Water Carriers e promosso dalla Associazione Settima Diminuita. Per il progetto – co-finanziato dall’Unione Europea e dalla Repubblica di Turchia – sono stati selezionati dall’Italia e dalla Turchia 30 giovani neodiplomati o diplomandi di una scuola di formazione professionale (danzatori, musicisti, costumisti, videoartisti) che nei mesi scorsi hanno collaborato alla realizzazione dello spettacolo Tutti i fiumi corrono al mare che mai si riempie.  Dopo aver presentato lo spettacolo sia in Italia che in Turchia, la compagnia saluterà il pubblico romano con una performance a ingresso libero in cui verranno presentate danze, musiche e video creati dai partecipanti al progetto.

Domenica 16 dicembre – ore 11,00
Teatro Belli – via Santa Apollonia 11/a – Roma (Trastevere)
Ingresso libero

Un paese all’opera oltre il terremoto

In occasione di “Cultures and Water Carriers” una raccolta fondi a favore dei bambini coinvolti nel terremoto dell’Emilia

Venerdì 29 giugno alle 21,30  al Teatro Ambra alla Garbatella (piazza Giovanni da Triora 15) e sabato 30 alle 22,30 ad Approdo alla lettura  (pontile di Ostia Lido – piazza dei Ravennati) verrà  presentato al pubblico il lavoro di 30 giovani italiani e turchi – musicisti, danzatori, costumisti, scenografi, artisti multimediali – coinvolti nel progetto Cultures and Water Carriers. L’iniziativa – co-finanziata dall’Unione Europea e dalla Repubblica di Turchia  e organizzata per la parte italiana dall’associazione Settima Diminuita e per quella turca dall’associazione Artemis International Association of Arts and Culture – si pone l’obiettivo di creare scambi culturali e formativi prendendo come spunto il tema dell’acqua come elemento comune e terreno di incontro fra culture diverse.

Il promo preparato dagli artisti italiani:

Gli appuntamenti sono gratuiti. Il pubblico potrà dare un’offerta libera indirizzata a sostenere attività culturali per i bambini coinvolti nel terremoto dell’Emilia. L’associazione Settima Diminuita, che ha la sua sede a pochi chilometri dai paesi coinvolti dal terremoto, si farà carico di recapitare direttamente le donazioni.  Sarà anche possibile acquistare Il seme della senape, il libro-ricordo del lavoro svolto nell’arco di oltre un decennio nei laboratori didattico-artistici che hanno visto crescere i bambini attraverso l’opera lirica partecipando in prima persona alla realizzazione degli allestimenti di Un Paese all’Opera; un’iniziativa che ha coinvolto non solo i ragazzi ma l’intera comunità per mantenere viva una tradizione fortemente radicata nel territorio. Il terzo appuntamento del progetto Cultures and Water Carriers  si terrà il il 4 luglio a Istambul alle 21 in Piazza Ortakoy.

Clicca sull’immagine per sapere di più su Un Paese all’Opera:

Alcune immagini di Un Paese all’Opera:

Un progetto Turchia-Unione Europea per giovani artisti

Il valore dell’acqua come bene mondiale sarà il tema di uno spettacolo a cui parteciperanno danzatori, musicisti, costumisti, videoartisti

Entro il 10 gennaio è possibile iscriversi alle selezioni per partecipare al progetto di scambio internazionale Italia/Francia/ Turchia intitolato Culture and Water Carriers e promosso dalla Associazione Settima Diminuita e dalla Turkish Professional Dancers Association – TPDA. Per il progetto – co-finanziato dall’Unione Europea e dalla Repubblica di Turchia – saranno selezionati, nel rispetto della parità di genere:

  • 7 ragazze e 8 ragazzi dall’Italia
  • 8 ragazze e 7 ragazzi dalla Turchia

I profili ricercati sono:

Profili ricercati in Italia Profili ricercati in Turchia
  • 6 danzatori/danzatrici
  • 5 musicisti
  • 2 costumisti
  • 2 video artisti
  • 6 danzatori/danzatrici
  • 5 musicisti
  • 2 costumisti
  • 2 video artisti

I requisiti di ammissione per tutti i profili sono:

  • Età: 20-25 anni per i ragazzi; 18-27 anni per le ragazze
  • Cittadinanza: paesi della UE o Turchia
  • Propensione a instaurare con facilità rapporti interpersonali
  • Attitudine alla vita e al lavoro di gruppo

I candidati devono essere studenti neodiplomati o diplomandi di una scuola di formazione professionale o di pari livello. In particolare per i danzatori/danzatrici  si richiede capacità di improvvisazione e composizione negli stili di danza moderna (Graham, Limon, Cunningham), contemporanea (release e floorwork -teatro danza, contact improvisation) e popolare. Sarà titolo di preferenza l’aver studiato più tecniche fra quelle indicate. I musicisti selezionati in Italia devono essere diplomati o diplomandi in canto o in uno di questi strumenti: fisarmonica/tastiere midi, sax contralto/clarinetto, violino, violoncello. Ogni musicista dovrà presentare attitudine all’improvvisazione e verrà data priorità a chi possiede nozioni di informatica musicale. I costumisti devono essere in grado di realizzare in concreto i loro disegni e possedere la capacità di sviluppare idee innovative utilizzando materiali di riciclo. I video artisti devono essere in grado di fare riprese e montaggio.

I partecipanti al progetto non riceveranno compensi. Saranno a carico dell’organizzazione vitto alloggio e viaggio nel periodo previsto nella nazione ospitante, il materiale necessario alla realizzazione degli spettacoli e i costi di assicurazione per i partecipanti. Le audizioni, previste dal 16 al 23 gennaio 2012, si terranno per l’Italia a Roma. Gli spettacoli saranno realizzati in Turchia indicativamente verso la fine di giugno e in Italia nelle prime settimane di luglio 2012. Informazioni complete sono disponibili sul bando di partecipazione e sul sito http://www.watercarriers.eu/.

Le richieste di informazioni e le domande per partecipare alle selezioni (da presentare entro il 10 gennaio 2012) possono essere inviate a: info@settimadiminuita.it