Il segno di Alberto Rossi per Dante Alighieri

Il bel ricordo di Cristina Esposito di un artista che ci ha lasciato un anno fa

Cari Amici,
desidero condividere con voi il ricordo di Alberto Rossi, che esattamente un anno fa ci lasciava.
Vi invio in allegato una sua pagina manoscritta: sono i vv.1-48 del canto XXX del Purgatorio, quando Dante sta per incontrare Beatrice, con la quale si accinge ad entrare nel Paradiso…
Un saluto affettuoso
M.Cristina

ALBE-DANTE

clicca per vedere l’immagine in alta definizione

 

Notturno Kircheriano 2013: las imágenes

El servicio fotográfico de Marco Mancini sobre el espectáculo del Teatro della Memoria en Guadagnolo el pasado día 17 de agosto


El segundo encuentro del Kircher Festival – promovido por el  Ayuntamiento de Capranica Prenestina con el patrocinio de la Regione Lazio, y dedicado a la figura del jesuita Athanasius Kircher, estudioso, polígrafo y grande intermediador de conocimientos en la Roma barroca, ha tenido lugar en la noche del 17 de agosto en el sugestivo pueblo de Guadagnolo, cerca del Santuario de la Mentorella, lugar muy amado por Kircher, del cual impulsó la restauración y donde quiso que su corazón descansara.

El espectáculo Notturno Kircheriano realizado por Il Teatro della Memoria está inspirado en el libro Iter exstaticum, donde Kircher cuenta de un fantástico viaje de conocimiento entre los planetas, bajo la guía del ángel Cosmiel. El espectáculo se ha desarrollado entre las plazas del casco antiguo de Guadagnolo, convertido en una ciudad mágica, donde el público, siguiendo una guía sensorial, ha sido espectador de piezas danzantes, ejecuciones del vivo de música con copias de instrumentos de época y escenas de la comedia del arte.

Créditos

  • Ideación y coordinación: Claudia Celi y Andrea Toschi
  • Actores: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
  • Danzadores: Simona Buompadre, Mauro Carboni, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Músicos: Serena Bellini (flauta dulce, cornetto), Flavio Cinquetti (cornetto, gaita), Federico Marincola (cítara), Federico Occhiodoro (percusiones), Angela Paletta (chirimía), Andrea Toschi (bajón)
  • Guía sensorial: Maria Costantini
  • Elementos escenográficos y objetos de escena: Umberto Giovannini
  • Instalación audiovisual: sonido curado por Giovanna Natalini; montaje de las imáganes curado por Giangiacomo De Stefano y Massimiliano Valli
  • Fotos: Marco Mancini

Notturno Kircheriano 2013: le immagini

Il servizio fotografico di Marco Mancini sullo spettacolo del Teatro della Memoria a Guadagnolo il 17 agosto scorso

Il secondo appuntamento del  Kircher Festival – promosso dal Comune di Capranica Prenestina con il patrocinio della Regione Lazio  e dedicato alla figura del gesuita Athanasius Kircher, studioso, poligrafo e grande mediatore di saperi nella Roma barocca  – si è svolto la notte del 17 agosto  nel suggestivo borgo di Guadagnolo vicino al Santuario della Mentorella, luogo caro a Kircher che ne promosse il restauro e volle che il suo cuore fosse lì sepolto.

Lo spettacolo Notturno Kircheriano realizzato da Il Teatro della Memoria è ispirato al libro Iter exstaticum, nel quale Kircher racconta un fantastico viaggio di conoscenza fra i pianeti sotto la guida dell’angelo Cosmiel. L’evento si è snodato fra le piazze del centro storico di Guadagnolo, trasformato in città magica ove il pubblico, seguendo una guida sensoriale, ha assistito di volta in volta a brani danzati, esecuzioni dal vivo di musica con copie di strumenti d’epoca e scene di commedia dell’arte.

Credits

  • Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
  • Attori: Marco Paciotti, Lorenzo Pasquali
  • Danzatori: Simona Buompadre, Mauro Carboni, Claudia Celi, Paolo Di Segni
  • Musicisti: Serena Bellini (flauto dolce, cornetto, Flavio Cinquetti (cornetto, gaita), Federico Marincola (cetra), Federico Occhiodoro (percussioni), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista)
  • Guida sensoriale: Maria Costantini
  • Elementi scenografici e oggetti di scena: Umberto Giovannini
  • Istallazione audiovisiva: sonoro a cura di Giovanna Natalini; montaggio immagini a cura di Giangiacomo De Stefano e Massimiliano Valli
  • Foto: Marco Mancini

Rinascimento in piazza a Montemerano

Nella Piazza del Castello musiche e danze fra Cinquecento e Seicento con gli artisti de Il Teatro della Memoria e con il pubblico in festa


foto di Marina Frontali. Si ringraziano l’Accademia del Libro di Montemerano, il Comune di Manciano e la Pro Loco Montemerano.

Renaissance dance and music in southern Tuscany

Next Saturday in Montemerano a performance by Il Teatro della Memoria

Montemerano

From 23 to 25 August the ancient hamlet of Montemerano will be the backdrop to the festival E si fece festa per Tre giorni produced by the Accademia del Libro di Montemerano, the Municipality of Manciano and Pro Loco Montemerano. Main features will be a ceramic art fair, an exhibition of art comics and three evenings of entertainment with – respectively – the Cavranera traditional Emilian music ensemble, the Il Teatro della Memoria early music and dance company and the L’Ottava di sotto bass tuba quintet. Also featured – every evening from 8 to 9 PM – will be the traditional cuisine of Maremma with Le Zuppe in Piazza.

On Saturday 24 August Il Teatro della Memoria will oversee two events: at 6.00PM at the Biblioteca di Storia dell’Arte an introduction by Claudia Celi and Andrea Toschi will present the performance A lieta Vita Amor ci invita, that will take place at 9.15PM in the Piazza del Castello, followed by the involvement of the audience in collective dances of the Renaissance. This is the cast of the evening:

  • Dancers: Mauro Carboni, Claudia Celi, Maria Cristina Esposito, Daniel La Penna
  • Musicians: Serena Bellini (recorder, cornetto), Flavio Cinquetti (cornetto, gaita, recorder), Angela Paletta (shawm), Andrea Toschi (curtal)
  • Coordination: Claudia Celi and Andrea Toschi

ProLocoMontemeranoFor the complete program of the festival: click on the right-side poster or check the Facebook event page.

To reach the location: if you’re on the Thyrrhenian coast you can reach  Montemerano through Manciano (from Albinia take the SS74, from Montalto di Castro the SP105); from the Viterbo area follow the signs to Pitigliano or to Valentano-Ischia di Castro-Farnese. From Grosseto take the SS322 and pass through Scansano. From Mount Amiata it’s possible to reach Montemerano through Saturnia (check the routes on Google Maps).

If you come to Montemerano don’t forget to visit the Chiesa di San Giorgio with its beautiful 15th century frescoes and with the unique Madonna della Gattaiola.

A Montemerano danze e musiche del Rinascimento

La splendida piazza del Castello ospiterà sabato prossimo lo spettacolo de Il Teatro della Memoria

Montemerano

Dal 23 al 25 agosto l’antico borgo di Montemerano (Grosseto) farà da scenografia alla manifestazione E si fece festa per Tre giorni proposta dall’Accademia del Libro di Montemerano, dal Comune di Manciano e dalla Pro Loco Montemerano. Temi portanti saranno la mostra-mercato dell’arte della ceramica, la mostra di fumetti d’autore e tre serate di spettacolo con il gruppo di musica tradizionale emiliana Cavranera, la compagnia di musica antica e danza storica de Il Teatro della Memoria e il quintetto di basso tuba L’Ottava di sotto. Non mancherà la proposta gastronomica con Le Zuppe in Piazza (ogni sera alle 20 alle 21).

Per la giornata di sabato 24 Agosto Il Teatro della Memoria curerà due appuntamenti; si comincia alle 18 presso la Biblioteca di Storia dell’Arte con un’introduzione a cura di Claudia Celi e Andrea Toschi per presentare lo spettacolo A lieta Vita Amor ci invita che si terrà alle 21,15 nella Piazza del Castello seguito dal coinvolgimento del pubblico in danze collettive dell’epoca. Ecco il cast della serata:

  • Danzatori: Mauro Carboni, Claudia Celi, Maria Cristina Esposito, Daniel La Penna
  • Musicisti: Serena Bellini (flauto dolce, cornetto), Flavio Cinquetti (cornetto, gaita, flauto dolce), Angela Paletta (bombarda), Andrea Toschi (fagotto corista)
  • Coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi

ProLocoMontemeranoProgramma completo della manifestazione: cliccare sulla locandina qui a fianco oppure consultare la pagina Facebook dell’evento.

Indicazioni stradali: chi si trova sulla costa tirrenica potrà raggiungere Montemerano passando per Manciano (da Albinia SS74, da Montalto di Castro SP105, dalla Tuscia Viterbese seguire le indicazioni per Pitigliano oppure per Valentano-Ischia di Castro-Farnese). Da Grosseto seguire la SS322 per Scansano. Dall’Amiata si può raggiungere Montemerano passando per Saturnia (vedi mappa su Google Maps).

A Montemerano è possibile anche visitare la Chiesa di San Giorgio con affreschi del Quattrocento e la Madonna della Gattaiola.

Anche la danza saluta la voce del cornetto di Alberto Rossi e la sapienza del copista dalle mani d’oro

Alberto_Rossi

Clicca sull’immagine per il video

Caro Alberto, ti accompagni nel viaggio il tuo cornetto “semblable à l’éclat d’un rayon de soleil qui paraît dans l’ombre ou dans les ténèbres”. 

Con affetto,
Claudia e Andrea