Picnic musicale Regency in Maremma con Jane Austen – Le foto

L’Ensemble Regency de Il Teatro della Memoria nel concerto-aperitivo del 12 agosto

Foto scattate da Stefano Nuti.

Accanto alla porta medievale di ingresso al borgo di  Montemerano (Grosseto), la scorsa domenica 12 Agosto le musiche dei salotti all’epoca dei romanzi di Jane Austen sono state protagoniste del concerto-aperitivo Drink to me only with thine eyes eseguito con copie di strumenti del periodo classico. Ospite del bar “Il Glicine”,  l’Ensemble Regency de Il Teatro della Memoria era formato da: Lara Cocca (flauto), Andrea Damiani (chitarra), Angela Paletta (oboe), Andrea Toschi (fagotto e concertazione). Il programma presentato comprendeva musiche di autori quali F.J. Haydn, S. Storace, W.A. Mozart e L. van Beethoven accanto ad arie tradizionali dell’Inghilterra e della Scozia e altri brani rinvenuti nei libri della famiglia Austen.

Per altre info e per la locandina dell’evento vai al precedente post.

“Drink to me only with thine eyes”. A musical Picnic with Jane Austen

Jane Austen musical picnic

Il 12 agosto l’Ensemble Regency de Il Teatro della Memoria in un concerto-aperitivo al Bar Il Glicine di Montemerano (Grosseto)

Accanto alla porta medievale di ingresso allo splendido borgo di  Montemerano, domenica prossima sarà possibile ascoltare un concerto–aperitivo con le musiche che venivano ascoltate nei salotti all’epoca dei romanzi di Jane Austen. Per riproporre l’ambiente sonoro, i brani saranno eseguiti da un ensemble con copie di strumenti del periodo Regency. I musicisti, tutti specializzati nell’esecuzione storicamente informata saranno Lara Cocca (flauto), Angela Paletta (oboe), Andrea Toschi (fagotto), Andrea Damiani (chitarra).

Chi viene a Montemerano, oltre a visitare la Chiesa di San Giorgio con affreschi del Quattrocento e la Madonna della Gattaiola, può  fare un bagno nelle vicine Cascate del Mulino o alle Terme di Saturnia

montemerano cuoreIndicazioni stradali: dalla costa tirrenica si può raggiungere Montemerano passando per Manciano (da Albinia SS74, da Montalto di Castro SP105); dalla Tuscia Viterbese seguire le indicazioni per Valentano-Ischia di Castro-Farnese. Da Grosseto seguire la SS322 per Scansano. Chi viene dall’Amiata può raggiungere Montemerano passando per Saturnia. Da Roma prendere l’Autostrada per Civitavecchia fino al Tarquinia, poi SS1 Aurelia fino a Montalto di Castro e poi SP105. (coordinate 42.621550, 11.491170 – vedi mappa su Google Maps).

12 agosto  2018 ore 10,30 – Bar Il Glicine
piazza Canzanelli 10/a – Montemerano (Grosseto)

Infotel: 328-3645555 mail: info@teatrodellamemoria.org

Locandine e programmi per l’omaggio a José Sasportes

Il prossimo 5 dicembre alla manifestazione, organizzata da AIRDanza, parteciperà l’Ensemble con strumenti classici de Il Teatro della Memoria in un programma di musiche dai balletti italiani dell’Ottocento

Clicca sulle immagini per ingrandirle

locandina programma

Il programma con tutti gli orari dell’evento Omaggio a José Sasportes celebrando la danza italiana 

Il programma dettagliato del concerto Les Fleurs animées. Pagine musicali dai balletti italiani dell’Ottocento eseguito dall’Ensemble con strumenti classici de Il Teatro della Memoria

vol_concerto5dic
locandina mostra

La locandina della mostra  Passo dopo passo. Walter Toscanini e la danza italiana a cura di Francesca Falcone e Patrizia Veroli (5-21 dicembre 2012)

Biblioteca Vallicelliana – Salone Borromini
Roma, Piazza della Chiesa Nuova, 18, II piano
5 dicembre 2012, ore 16.30 – ingresso libero

La Contrachitarra ovvero Schrammelgitarre

Uno strumento dell’Ottocento usato nell’accompagnamento della musica per danza


La “Contrachitarra” (o “Schrammelgitarre”) è una chitarra fornita di due manici. Il primo manico è tastato ed ha sei corde come una normale chitarra. Il secondo – non tastato – accoglie una serie di corde basse, di numero variabile fra sei e nove.

Inventata a Vienna a metà del secolo XIX, venne usata principalmente per accompagnare le danze ottocentesche di area mitteleuropea (in particolare è uno strumento d’obbligo negli ensemble della “Schrammelmusik” viennese). Lo strumento a 12 corde che verrà utilizzato da Federico Marincola per lo spettacolo del prossimo 5 dicembre con l’ensemble con strumenti classici de Il Teatro della Memoria è un originale di fine Ottocento fabbricato dal liutaio Schiller (vedi foto in alto).

Nel video qui sotto, un ensemble con la Schrammelgitarre.

Un volume, un concerto e una mostra sulla danza italiana in omaggio a José Sasportes

Alla manifestazione organizzata da AIRDanza, l’Ensemble con strumenti classici de Il Teatro della Memoria eseguirà musiche dai balletti italiani dell’Ottocento

Il prossimo 5 dicembre alle ore 16,30 presso la Biblioteca Vallicelliana di Roma si terranno – con il titolo Omaggio a José Sasportes celebrando la danza italiana – i festeggiamenti per il 75° anniversario dello studioso di danza José Sasportes organizzati da AIRDanza (Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza). Si inizierà con la presentazione da parte di Silvia Carandini del volume Passi, tracce, percorsi. Scritti sulla danza italiana (curato da  Alessandro Pontremoli e Patrizia Veroli).


Seguirà il concerto strumentale Les Fleurs animées. Pagine musicali dai balletti italiani dell’Ottocento. Il programma prevede musiche di alcuni fra i più conosciuti autori di musiche per balletto dell’Ottocento – Cesare Pugni, Paolo Giorza, Peter Ludwig Hertel e Costantino Dall’Argine – eseguite, utilizzando copie di strumenti del periodo classico, dall’Ensemble con strumenti classici de Il Teatro della Memoria, costituito da Giancarlo Ceccacci (violino), Federico Marincola (chitarra), Angela Paletta (oboe), Andrea Toschi (fagotto e concertazione).

La manifestazione si concluderà con la presentazione da parte di Francesca Beatrice Vista della mostra Passo dopo passo. Walter Toscanini e la danza italiana a cura di Francesca Falcone e Patrizia Veroli. La mostra, cui è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,  resterà aperta dal 5 al 21 dicembre 2012 (lunedì- sabato, ore 9-13).

Comunicato stampa

Biblioteca Vallicelliana – Salone Borromini
Roma, Piazza della Chiesa Nuova, 18, II piano
5 dicembre 2012, ore 16.30 – ingresso libero