Raggi di Luna sull’Aventino

Le foto della presentazione del libro di Emanuele Burrafato Luciana Savignano. L’eleganza interiore all’Accademia Nazionale di Danza

Foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Immagini dalla presentazione del libro di Emanuele Burrafato Luciana Savignano. L’eleganza interiore, avvenuta lo scorso Sabato 20 Maggio presso l’Accademia Nazionale di Danza per la rassegna Librindanza 2017, con interventi di Luciana Savignano, Alberto Testa e Claudia Celi e alla presenza dell’autore. Al termine della presentazione si sono svolte performance di allievi dell’AND.

Per il comunicato stampa e i credits completi vai al precedente post.

A Roma presentazione di “Luciana Savignano. L’eleganza interiore”

All’Accademia Nazionale di Danza per Librindanza 2017 un appuntamento sul libro di Emanuele Burrafato

clicca per scaricare la locandina-invito


Sabato 20 Maggio un nuovo appuntamento per la rassegna Librindanza 2017, curata da Natalia Gozzano e da Marco Ariano e dedicata alle pubblicazioni del settore. Presso il Teatro Ruskaja si presenta il libro di Emanuele Burrafato Luciana Savignano. L’eleganza interiore, recentemente edito da Gremese. Alla presentazione interverranno Luciana Savignano, Alberto Testa e Claudia Celi; introduce Clarissa Mucci; sarà presente l’autore.

La presentazione del libro si concluderà con una serie di performance coordinate da Silvia Obino con la collaborazione di Brunella Vidau e Gabriella Tessitore, che vedranno protagoniste Esther Bega in Oper Dire, coreografia e musica di Antonin Comestaz, Margherita Petrosino che danzerà Stamina, coreografia di Gabriele Rossi su musica di Julia Kent e infine Irene La Monaca e Francesco Aversano che presenteranno Tres Preludios, coreografia di Ben Stevenson, su musica di Sergei Rachmaninov suonata dal vivo da Vinicio Colella. Coordinamento tecnico a cura di Stefano Pirandello con la collaborazione di Mariagiovanna Esposito, Marica Miccoli e Arianna Guido Rizzo.

Il PDF con il comunicato stampa ufficiale è disponibile a questo link.

La rassegna continuerà nei mesi successivi con i seguenti appuntamenti:

10 novembre
Elisa Anzellotti, Memoria e materia della danza: Problemi conservativi di un patrimonio culturale immateriale, Edizioni Accademiche Italiane 2016. Interviene
Donatella Gavrilovichsarà presente l’autrice.

24 novembre
Recherches en Danse, la rivista dell’Associazione
Chercheurs en Danse, n. 5, Ramificazioni. Metodologie negli studi sulla danza (Italia-Francia), a cura di Federica Fratagnoli, Marina Nordera, Patrizia Veroli; saranno presenti Susanne Franco e le curatrici.

Per il programma completo di Librindanza 2017 vedi il precedente post.

Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza
Largo Arrigo VII, 5 – Roma – Ingresso libero fino a esaurimento posti
Sabato 20 Maggio 2017 – ore 18,00

Per “La danza va al museo” un omaggio a Merce Cunningham

Con AND – GNAM un pomeriggio dedicato al grande coreografo statunitense


Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa:

testata and gnamLa danza va al museo. Discorso tra arti visive
Conferenze e Master Class sulla danza classica e contemporanea

Costruire lo spazio del pensiero di Merce Cunningham
Tecnica, performance e sperimentazione

Conferenza-dimostrazione-performance a cura di Dino Verga (docente Tecnica contemporanea), Stefania Brugnolini (docente di Tecnica classica e Tecnica contemporanea) e Bruce Michelson (docente di Tecnica contemporanea). Introduce Donatella Bertozzi (critico di danza)
Danzano gli studenti dei Trienni di danza contemporanea dell’AND 

Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea
viale delle Belle Arti 131 – Roma

domenica 14 febbraio 2016, ore 16.00
Sala del Mito

Prosegue la collaborazione tra le due istituzioni romane, l’Accademia Nazionale di Danza, diretta dal Maestro Bruno Carioti e la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, diretta da Cristiana Collu, con gli incontri incentrati sulla valorizzazione e sul recupero del patrimonio storico dell’arte coreutica, ideati e coordinati da Francesca Falcone (docente di Teoria della Danza presso l’AND) ed Emanuela Garrone (Storico dell’arte presso la GNAM), con la collaborazione di Elena Viti (docente di Propedeutica della danza presso l’AND).

Il quinto incontro è focalizzato sul pensiero filosofico contenuto nella tecnica della danza ideata da Merce Cunningham, considerato tra i più grandi coreografi e innovatori del panorama della danza moderna e contemporanea.

Attraverso testimonianze, immagini, proiezioni-video, sperimentazioni pratiche, esempi di lezione e creazioni performative, il pubblico assisterà a un’ampia panoramica di una forma coreica “storica” e sarà  coinvolto in una sorta di Happening-Event  di ispirazione cunninghamiano.

Dino Verga e Stefania Brugnolini sono esperti della Tecnica Cunningham e ne propongono una personale visione e interpretazione, nel rispetto dei principi, delle logiche costruttive e delle qualità dinamiche del suo linguaggio.

Gli studenti dell’AND si esibiranno in un estratto da Just do it – Omaggio a Merce Cunningham creato da Dino Verga, in occasione dello Spettacolo di fine anno del 2012, su musica originale composta dal Maestro Marco Melia, con l’assistenza e l’ottimizzazione di Stefania Brugnolini.

Durante la lezione di tecnica gli studenti saranno accompagnati alle tastiere da Marco Melia e alle percussioni da Federico Di Maio.

Incontri già svolti: conferenze-dimostrazioni su August Bournonville con Flemming Ryberg e Francesca Falcone (1 marzo 2015); Enrico Cecchetti con Flavia Pappacena e Alessandra Alberti (12 aprile 2015); Marius Petipa con  Doug Fullington e Francesca Falcone (25 ottobre 2015); José Limón con Cristina Caponera, Sandra Fuciarelli e Claudia Celi (29 novembre 2015). Maestri accompagnatori: Federico Di Maio, Natale Garufi, Marco Melia e Tania Pallabazzer.

Ufficio Stampa Accademia Nazionale di Danza
Raffaella Tramontano – 3928860966
ufficio.stampa@accademianazionaledanza.it
Ufficio Stampa Galleria nazionale d’arte moderna
Chiara Stefani e Laura Campanelli – 0632298328
gan-amc.uffstampa@beniculturali.it
Ufficio Arti Performative Galleria nazionale d’arte moderna
Emanuela Garrone con Linda Sorrenti e Lilith Zulli – 0632298329
emanuela.garrone@beniculturali.it

Per info sui biglietti consultare la GNAM

Le foto della danza al museo per il Maestro dei maestri

Il secondo appuntamento del progetto AND – GNAM dedicato a Lo stile e la tecnica di Enrico Cecchetti 

Lo scorso 12 Aprile presso la  Galleria Nazionale di Arte Moderna (GNAM) si è svolto il secondo incontro di La danza va al museo. Discorso tra arti visive – Conferenze e Master Class sulla danza classica e contemporanea, un progetto ospitato dalla  GNAM, realizzato in collaborazione con l’AND – attualmente diretta dal Commissario Straordinario Prof.ssa Giovanna Cassese – e curato da Francesca Falcone ed Emanuela Garrone con l’organizzazione di Elena Viti.

Dopo il primo appuntamento dedicato ad August Bournonville e alla Scuola danese del balletto, il secondo incontro dedicato a Lo stile e la tecnica di Enrico Cecchetti (1850-1928) si è aperto con una conferenza-dimostrazione di Flavia Pappacena e di Alessandra Alberti. A seguire si è tenuta la Master class di Alessandra Alberti per gli allievi del V e VI corso dell’AND (docenti: V corso – Elisabetta Cello; VI corso femminile – Patrizia Mancini; VI corso maschile – Brunella Vidau). Al pianoforte: Tania Pallabazzer.

Per i credits completi e il comunicato stampa vedi il precedente post a questo link

foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Stile e tecnica di Enrico Cecchetti per “La danza va al museo”

Secondo appuntamento del progetto AND – GNAM


Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa:

testata and gnamLa danza va al museo. Discorso tra arti visive
Conferenze e Master Class sulla danza classica e contemporanea

Domenica 12 aprile 2015, ore 11.00
Lo stile e la tecnica di Enrico Cecchetti (1850-1928)

Conferenza-dimostrazione di Flavia Pappacena (esperta di balletto settecentesco-ottocentesco italiano e di didattica cecchettiana) e di Alessandra Alberti (maître de ballet tutor autorizzato del metodo Cecchetti dell’ISTD) 

Sala del Mito
Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea
Viale delle Belle Arti, 131 – Roma

La danza nelle sue diverse espressioni ha una storia importante presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Fu Palma Bucarelli a immaginare in questo luogo suggestivo una possibile integrazione tra arti della visione e arti della danza e del movimento. La collaborazione nel 1949 con Jia Ruskaja, l’allora direttrice dell’Accademia Nazionale di Danza, si inseriva in questo solco.

Con La danza va al Museo. Discorso tra arti visive le due storiche istituzioni ricominciano a dialogare, grazie all’impegno di Maria Vittoria Marini Clarelli, ex soprintendente della GNAM e di Giovanna Cassese, commissario straordinario dell’AND.

Il progetto è articolato in due sezioni: la prima è dedicata alla danza classica e la seconda alla danza moderna e contemporanea. Ogni incontro è articolato in due parti: una conferenza teorica, in cui due esperti di storia e di tecnica della danza illustreranno il periodo storico in esame, e una parte dimostrativa, in cui gli allievi di danza si esibiranno in una lezione di danza realizzata secondo i canoni dell’epoca trattata.

Dopo il primo appuntamento dedicato ad August Bournonville e alla Scuola danese del balletto il secondo incontro si aprirà con una conferenza-dimostrazione di Flavia Pappacena, esperta di balletto sette-ottocentesco italiano e di didattica cecchettiana, e di Alessandra Alberti, maître de ballet tutor autorizzato del metodo Cecchetti dell’ISTD. Con una ricca documentazione visiva si osserveranno le varie tappe dell’esperienza artistica cecchettiana alla Scuola del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e a quella del Teatro alla Scala di Milano.

Seguirà poi la Master class di Alessandra Alberti per gli allievi del V e VI corso dell’Accademia Nazionale di Danza [n.d.r.: docenti: V corso – Elisabetta Cello; VI corso femminile – Patrizia Mancini; VI corso maschile: -Brunella Vidau]. Al pianoforte: Tania Pallabazzer.

Gli altri cinque incontri saranno incentrati sull’eredità storica di alcune tra le più illustri personalità della danza classica e moderna: Marius Petipa, Martha Graham, José Limón, Merce Cunningham e Pina Bausch.

Iniziativa curata da Francesca Falcone ed Emanuela Garrone.
Organizzazione a cura di Elena Viti.

Ufficio stampa Gnam Ufficio Arti Performative
 Laura Campanelli
06-32298328
s-gnam.uffstampa@beniculturali.it
Emanuela Garrone
con Linda Sorrenti e Lilith Zulli
06-32298329

Per info sui biglietti consultare la GNAM

Il servizio fotografico sull’evento è visibile su questa pagina

Una domenica al museo con la danza

Gli allievi dell’ AND studiano con il M° Flemming Ryberg in un’aula d’eccezione

Lo scorso 1° Marzo, nella sala 7 – dedicata alla sopravvivenza del mito dal Neoclassicismo al Simbolismo – della  Galleria Nazionale di Arte Moderna (GNAM), sotto il benevolo sguardo delle divinità e dell’imponente Ercole e Lica di Canova e complice un folto pubblico, i giovani allievi dell’Accademia Nazionale di Danza (AND) – VI corso: docenti Patrizia Mancini e Brunella Vidau; VII corso: docenti Francesca Corazzo e Dora De Panfilis – hanno potuto provarsi con passi e legazioni della tecnica accademica di scuola danese, sotto la guida del M° Flemming Ryberg (già étoile e maestro del Balletto Reale Danese) con accompagnamento al pianoforte dal vivo del M° Natale Garufi. La conferenza-dimostrazione, intitolata La scuola danese di August Bournonville (1805-1879), è stata tenuta dallo stesso M° Ryberg e da Francesca Falcone (docente di Teoria della Danza presso l’AND).

Con questo primo incontro ha avuto inizio La danza va al museo. Discorso tra arti visive – Conferenze e Master Class sulla danza classica e contemporanea. Il progetto ospitato dalla  GNAM e realizzato in collaborazione con l’AND – attualmente diretta dal Commissario Straordinario Prof.ssa Giovanna Cassese – è stato curato da Francesca Falcone ed Emanuela Garrone con l’organizzazione di Elena Viti.

Per i credits completi vedi il precedente post.
Foto di Andrea Toschi