Concerti barocchi con Nuova Klassica e il violinista Domenico Nordio

Al Gonfalone composizioni di  C.Ph.E. Bach, J.S. Bach e G.Ph. Telemann

Domenico Nordio Gonfalone

Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone, il prossimo concerto – anticipato a mercoledì rispetto al consueto appuntamento del giovedì – vedrà sul palco il violinista Domenico Nordio accompagnato dall’Orchestra Nuova Klassica. In programma una selezione di composizioni del tardo barocco tedesco con i seguenti titoli:

  • G. P. Telemann Sinfonia in Re Maggiore per archi e continuo TWV 44:1
  • J. S. Bach Concerto in la minore BWV 1041 per violino o orchestra
  • C.P.E. Bach Sinfonia in Si minore Wq 182 n. 5
  • J. S. Bach Concerto in mi maggiore BWV 1042 per violino e orchestra

Mercoledì 28 Marzo 2018 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.eu

Convenzione con Il Teatro della Memoria

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per scaricare il coupon da presentare al botteghino vai a questo link.

“Musica galante europea” per oboe, violoncello e clavicembalo

Al Gonfalone composizioni di Platti, Locatelli, Telemann e C.Ph.E. Bach

getreue Musikmeister2Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone il prossimo concerto – intitolato Musica Galante Europea − presenta un programma di musica composta nel cosiddetto stile «galante» che conquistò il favore del pubblico a partire dagli anni ’20 del Settecento. Un genere musicale adatto ai raffinati intenditori che frequentavano i palazzi dell’aristocrazia, ma diffuso, grazie alle edizioni a stampa, anche nei salotti della borghesia in ascesa sociale durante il Secolo dei Lumi.

Quattro compositori tipici di questo stile – due italiani e due tedeschi – saranno così messi a confronto in questo appuntamento che vede la partecipazione di tre acclamati specialisti nell’esecuzione storicamente informata: Fabio Bagnoli (oboe), Rebeca Ferri (violoncello) e Massimiliano Faraci (clavicembalo). Di Giovanni Benedetto Platti verranno eseguite la Sonata à oboe, violoncello e basso in sol minore e la Sonata a tre cioè violino overo oboe, violoncello e basso continuo in Sol maggiore; di Pietro Antonio Locatelli la Sonata per oboe e Basso Continuo N°4 dall’Op. 2 in Sol maggiore. Per il Nord Europa figurano Georg Philipp Telemann con la Sonata per cello e basso continuo in Re maggiore dalla raccolta Der getreue Musikmeister e Carl Philipp Emanuel Bach con la Sonata per Oboe e Basso Continuo Wq 135 in sol minore.

Giovedì 15 Febbraio 2018 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.eu

Convenzione con Il Teatro della Memoria

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per scaricare il coupon da presentare al botteghino vai a questo link.

L’arte del flauto barocco

Tabachin, Ledda e Smarandescu in un programma di sonate a tre al Teatro dell’Ascolto 

Federico II - flauto_rid

Adolph Menzel, Concerto per flauto a Sanssouci
Federico II suona il flauto, Carl Philipp Emanuel Bach lo accompagna al clavicembalo

Suonato da acclamati virtuosi ma praticato anche da nobili dilettanti (fra i quali il più celebre fu probabilmente il Re di Prussia Federico II), il flauto traversiere – perfezionato in Francia dalla famiglia Hotteterre – conobbe nel corso del Settecento un crescente successo che lo portò a soppiantare quasi del tutto il flauto dolce sia in orchestra che nella musica da camera. Il concerto del prossimo 11 aprile presenterà, con il titolo  …triosonata barocca…,  varie composizioni tratte dalla vasta letteratura pubblicata al tempo per due flauti con accompagnamento di Basso continuo: la XII Récréation de Musique op.VIII di Jean-Marie Leclair, la Trio Sonata in la minore di Johann Joachim Quantz e la Trio Sonata in Sol Maggiore BWV 1039 di Johann Sebastian Bach. Alcuni preludi per cembalo da L’Art de toucher le clavecin di François Couperin faranno da contrappunto alle sonate flautistiche. Sul palco del Teatro dell’Ascolto di Roma due specialisti nell’esecuzione del repertorio barocco sul flauto traversiere dell’epoca dotato di una sola chiave, Pierluigi Tabachin e Giusi Ledda, accompagnati al clavicembalo da Cipriana Smarandescu.

11 aprile 2014 – ore 21,00
Teatro dell’Ascolto – via Veientana 3 – 00189 Roma
info: 06.332.51.656

Per questo concerto saranno disponibili biglietti scontati (5€ invece di  8€) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

In concerto a Roma l’oboe barocco di Alfredo Bernardini

Al Gonfalone l’ensemble “Europa barocca” in un recital dedicato al repertorio virtuosistico del Settecento
Bernardini

Torna per una sera nella città eterna, dopo i successi ottenuti a livello internazionale, l’oboista romano Alfredo Bernardini, per presentare un raffinato programma dedicato alle sonate solistiche del Settecento nello stile italiano. La serata prevede brani di rara esecuzione di Giuseppe Sammartini, Alessandro Scarlatti, Domenico Scarlatti, Giovanni Benedetto Platti, Carl Philipp Emanuel Bach, Jean Philippe Rameau e Johann Gottlieb Naumann eseguiti all’oboe barocco con l’accompagnamento degli altri componenti dell’ensemble Europa barocca, Lucia Swarts al violoncello e Siebe Henstra al clavicembalo.

Giovedì 27 Marzo 2014 – ore 21.00 Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

Danze e canti tradizionali attraverso il prisma del Novecento

Si inaugura, con musiche di Silvestri e Mahler, la rassegna Altrerisonanze 2013

Dansuri populareUn interessante programma di musiche della Mittel-Europa aprirà, la prossima domenica 3 novembre all’Oratorio del Caravita, la rassegna Altrerisonanze 2013 organizzata dall’Accademia di Romania in Roma e dall’Associazione Aliusmodum, in collaborazione con Incontri Mediterranei di Orte, Continuo Records e Musicarte La Bottega. In occasione del centenario della nascita di Constantin Silvestri, la serata inizierà con la suite orchestrale Jocuri populare româneşti din Transilvania (Danze popolari rumene dalla Transilvania) eseguita in una riduzione curata da Andrea Riderelli, che dirigerà l’orchestra da camera «a parti reali».

TotentanzSeguirà la IV Sinfonia di Gustav Mahler anch’essa ricca di immagini della cultura popolare come lo Scherzo del 2° movimento ispirato alla figura di Freund Hein (lo scheletro che guida la danza dei morti con il violino) o il conclusivo lied Das himmlische Leben affidato alla voce di Angela Bucci (soprano). Il testo di questo movimento, tratto dalla raccolta Des Knaben Wunderhorn, descrive con gli occhi affascinati di un fanciullo una visione di vita celeste piena di terrestre corporeità, con San Luca che macella il bue per permettere agli abitanti del Paradiso di banchettare mentre gli angeli sfornano il pane, San Pietro pesca con la rete e Santa Marta attende alla cucina; il vino offerto gratuitamente completa l’autentica immagine del Paese della Cuccagna, in perfetto complemento alle danze tradizionali della prima parte della serata.

La rassegna continua mercoledì 6 novembre presso la sede dell’Accademia di Romania con un programma che presenta concerti per strumento solista e archi di Johann Sebastian Bach, Antonio Vivaldi e Carl Philipp Emanuel Bach, eseguiti da Pierluigi Tabachin (flauto traversiere), Mauro Lopes Ferreira (violino) e Cipriana Smarandescu (clavicembalo) accompagnati dall’Ensemble aliusmodum.

Protagonisti dell’ultimo concerto della rassegna, domenica 10 novembre all’Accademia di Romania, saranno Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Joseph Haydn le cui musiche saranno eseguite per clavicembalo a quattro mani da Cipriana SmarandescuIrina Nastase.

Ingresso gratuito – Location e orari:

  • Domenica 3 Novembre 2013 – Oratorio del Caravita – via del Caravita 7A, Roma – Ore 20:00
  • Mercoledì 6 Novembre e Domenica 10 Novembre – Accademia di Romania – p.za José de San Martin 1, Roma – Ore 20:00

info: aliusmodum@aliusmodum.com
Programma completo: www.altrerisonanze.it