Le foto della serata con Davide Valrosso all’AND

Con la consueta performance dimostrativa si è conclusa ResidAND 2017/18, la serie di residenze coreografiche con gli studenti dell’Accademia Nazionale di Danza

Foto di Andrea Toschi – © ilteatrodellamemoria.com

Lo scorso 5 Ottobre si è tenuto l’ultimo appuntamento di ResidAND 2017/18, la serie di residenze coreografiche promossa dall’Accademia Nazionale di Danza nell’ambito del Progetto Pilota della Scuola di Danza Contemporanea. I numeri di danza sono iniziati con un a solo composto ed eseguito da Dora Schembri, del secondo triennio di Danza Contemporanea. Di seguito è stata presentata la performance conclusiva della residenza coreografica tenuta da Davide Valrosso assieme agli studenti del primo Triennio di Danza Contemporanea sez. B, con referente AND la Prof.ssa Fara Grieco.

Nella prima parte della serata sono state invece presentate tre opere video tra quelle presentate in concorso al Premio Roma Danza 2018: quella del vincitore Nail Long Song, studente diplomato della Scuola di Coreografia, poi quella di Cora Gasparotti, studentessa del Triennio di Danza Contemporanea, infine lavoro di Maria Giovanna Esposito, diplomata al Biennio di Danza Contemporanea, della Scuola di Didattica della Danza. Qui sotto tre fotogrammi dei video proiettati.

Carceri d’invenzione

di Nail Long Song
(opera vincitrice del primo premio)

Crisalide, memorie corporee

di Cora Gasparotti

CAM / BIO

di Maria Giovanna Esposito

Nail Long Song Premio Roma Danza

Cora Gasparotti Premio Roma Danza

Maria Giovanna Esposito Premio Roma Danza
clicca per guardarlo su Vimeo

Per vedere il programma di sala con tutti i credit vai al precedente post.

Il primo appuntamento di ResidAND 2018/19 sarà nei giorni 30/11-1/12/2018 con la residenza tenuta da Benedetta Capanna.

Il viaggio di ritorno di Rossella Fiumi

Per Nostos la performance Pedestrian con gli studenti dell’AND

Rossella Fiumi

Rewind (2004) di Rossella Fiumi

Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa ufficiale. 

intestazione AND

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituzione Superiore di Studi Coreutici

 III edizione della rassegna NOSTOS. Viaggio di ritorno
Il 12 marzo l’appuntamento è con Rossella Fiumi

Sabato 12 marzo, alle ore 18 presso il Teatro Ruskaja dell’Accademia Nazionale di Danza, penultimo appuntamento della III edizione della rassegna Nostos. Viaggio di ritorno.

La rassegna, ideata e organizzata da Francesca Falcone (docente di Teoria della Danza) fa tornare danzatori, coreografi e maestri, che si sono distinti sulla scena internazionale, nel luogo in cui si sono formati, per offrire agli studenti di oggi le loro esperienze artistiche.

Dopo Vanessa Tamburi, protagonista dell’ultimo appuntamento, arriva Rossella Fiumi che  lavorerà per una settimana con gli studenti del III Triennio contemporaneo dei professori Ricky Bonavita, Cristina Caponera, Laura Martorana, Elisabeth Sjostrom, Dino Verga.

Al termine della settimana,  il 12 marzo appunto, la Fiumi presenterà in un incontro pubblico che sarà condotto da Enrica Palmieri, una performance dal titolo Pedestrian. Sintesi dimostrativa di Partiture: pratiche di laboratorio d’Improvvisazione per la Performance.

La finalità  del workshop è sensibilizzare gli studenti a sviluppare le proprie capacità di percezione e di osservazione nel movimento, a individuare le motivazioni personali e le specifiche qualità, e facilitare la sintonia nel gruppo a interagire con l’ambiente ed integrare queste abilità nell’improvvisazione e nella composizione – scrive Rossalla Fiumi nel programma di sala – Nel laboratorio sono presenti elementi di Contact Improvisation, così come pratiche per l’uso della parola o della scrittura, in relazione all’andamento del laboratorio stesso, e delle singole qualità e specificità creative dei danzatori.

Rossella Fiumi e un’artista indipendente, performer di Improvvisazione, coreografa, danzatrice, pedagoga, curatrice artistica del festival Internazionale di Contact-ZIPfest.  Tra i maestri che hanno influenzato la sua formazione e crescita: Dominique Dupuy, Masaki Iwana, Lisa Nelson, Daniel Lepkoff e Simone Forti. Sceglie Orvieto quale residenza artistica, dove dal 1984 al 2012 dirige un proprio spazio di lavoro, centro di formazione alla danza, sede della compagnia ALEF e di intensi progetti culturali internazionali. E’ attiva come coreografa nel panorama della danza contemporanea dal 1987. La sua compagnia – sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali dal 1984 al 2004 e dalla Regione dell’Umbria e dal Comune di Orvieto – vanta 25 anni di intensa attività con un organico di performer internazionali e con un repertorio di 25 produzioni, rappresentate in Italia, Europa, Russia e America del Sud.

Prende parte in qualità di performer e insegnante a  progetti e festival europei incentrati sull’Improvvisazione e sulla Contact Improvisation, tra i quali: Tanzfabrik Berlino 1991 – 1993; Festival di Valencia 1994; ECITE Budapest 2000; International Contact Freiburg Festival 2004 e 2005; XII Quinzena de Almada a Lisbona 2004, San Pietroburgo Festival 2006.

Dal 2002 al 2009 collabora, in qualità di coreografa ospite, con il D.A.M.S. di Roma – Università Roma Tre – Facoltà di Lettere e Filosofia e con la Fondazione RomaEuropa per lo I.U.S.M,  tenendo laboratori sulla Contact Improvisation e sull’Improvvisazione. Ha collaborato col The Place (Londra) in qualità di docente per il progetto per LC3 (London Contemporary Dance School – danzatori laureandi del 3 anno) in due annualità differenti. Nel 2012 ha danzato al The Place LCDS (Londra) nella creazione multimediale The Logic of Dreams del coreografo Jovair Longo. E’ Performer- ospite nel luglio 2013 presso la galleria d’Arte Puskinskaia10  (San Pietroburgo) nel progetto Parade con l’attore russo Oleg Soulimenko. Continua a tenere laboratori in Italia e all’estero, in progetti di formazione per danzatori e attori.

Ultimo appuntamento: Alessandra Delle Monache (19 marzo).

Incontri già svolti: Mattia Russo e Antonio de Rosa (16 gennaio), Marco Bellone (23 gennaio), Benedetta Capanna (30 gennaio); Olimpia Scardi (13 febbraio), Vanessa Tamburi (20 febbraio)

Ideazione e organizzazione Francesca Falcone

Coordinamento tecnico Stefano Pirandello, Mariagiovanna Esposito, Marta Zampetti.

La manifestazione è aperta al pubblico fino ad esaurimento posti

Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, 5. Ore 18.00.

UFFICIO STAMPA
Raffaella Tramontano
ufficiostampa@accademianazionaledanza.it; raffaella.tramontano@gmail.com;
mob.+39-3928860966

clicca per scaricare l’invito

“KARANA. In principio era il movimento” di Benedetta Capanna

Le foto della performance conclusiva del seminario tenuto con gli studenti AND 

Servizio fotografico di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Sabato 30 Gennaio nel Teatro Ruskaja gli studenti del Triennio Contemporaneo dell’Accademia Nazionale di Danza (classi dei Professori Corinna Anastasio, Ricky Bonavita, Stefania Brugnolini, Carla Marignetti) hanno presentato KARANA. In principio era il movimento, performance conclusiva del seminario tenuto da Benedetta Capanna per la rassegna Nostos. Viaggio di ritorno. L’appuntamento è stato introdotto dal Direttore dell’AND M° Bruno Carioti e condotto dalla Prof.ssa Daniela Capacci.

Per gli altri appuntamenti della rassegna e i credits vedi il comunicato stampa a questo link

Prosegue all’AND “Nostos: viaggio di ritorno”

Nostos_2016_rid

I saluti al termine della performance del 23 Gennaio – Foto Gaetano Pastore

Sabato 30 gennaio il terzo appuntamento con Benedetta Capanna

Prosegue all’Accademia Nazionale di Danza la terza edizione di NOSTOS. Viaggio di ritorno, sette incontri con ex-allievi AND che tornano come docenti ospiti per altrettanti seminari seguiti da eventi performativi. Questa settimana l’ospite è Benedetta Capanna che presenterà il lavoro svolto dagli allievi sabato 30 Gennaio alle 18 nel Teatro Ruskaja.

La manifestazione è aperta al pubblico fino ad esaurimento posti.
Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, 5. Ore 18.00.
UFFICIO STAMPA: Raffaella Tramontano – mob.+39-3928860966
ufficiostampa@accademianazionaledanza.it

nostos_30-1-16

clicca sull’immagine per scaricare l’invito

Secondo appuntamento per “Nostos: viaggio di ritorno – III edizione”

Marco Bellone DPP_000322-1

Al Teatro Ruskaja gli studenti dell’Accademia Nazionale di Danza eseguiranno coreografie di Fabrizio Monteverde riprodotte da Marco Bellone 

Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa ufficiale. 

intestazione AND

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituzione Superiore di Studi Coreutici

 III edizione della rassegna NOSTOS. Viaggio di ritorno
Il secondo appuntamento è con Marco Bellone

Sabato 23 gennaio alle ore 18 nel Teatro Ruskaja dell’Accademia Nazionale di Danza, secondo appuntamento della III edizione della rassegna Nostos. Viaggio di ritorno.

La rassegna fa tornare danzatori, coreografi e maestri che si sono distinti sulla scena della danza internazionale nel luogo in cui si sono formati, per offrire agli studenti di oggi le loro esperienze artistiche.

Dopo Mattia Russo e Antonio De Rosa, sabato prossimo toccherà a Marco Bellone che partecipa a questa iniziativa con il progetto di avvicinare i ragazzi del I Triennio classico dell’AND al linguaggio contemporaneo italiano, insegnando loro alcuni estratti delle coreografie di Fabrizio Monteverde, tra gli esponenti più interessanti del panorama italiano della danza contemporanea.

Con Fabrizio Monteverde,  Marco Bellone ha  intessuto da diversi anni una intensa collaborazione artistica che ha segnato tutte le sue tappe artistiche prima come ballerino, poi come assistente coreografo, sino ai giorni d’oggi come direttore artistico del Corpo di Ballo del Teatro Massimo di Palermo.

Al termine della settimana, poi, il frutto di questi incontri verrà proposto al pubblico con un evento performativo.

I prossimi appuntamenti: Benedetta Capanna (30 gennaio), Olimpia Scardi (13 febbraio), Vanessa Tamburi (20 febbraio), Rossella Fiumi (12 marzo) e Alessandra Delle Monache (19 marzo).

Supporto tecnico: Maria Giovanna Esposito e Marta Zampetti

La manifestazione è aperta al pubblico fino ad esaurimento posti.

Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, 5. Ore 18.00.

UFFICIO STAMPA
Raffaella Tramontano
ufficiostampa@accademianazionaledanza.it; raffaella.tramontano@gmail.com;
mob.+39-3928860966

clicca sull’immagine per scaricare l’invito

Nostos III edizione – il Backstage del primo appuntamento

Qualche scatto in anteprima in attesa della performance di sabato che conclude il seminario tenuto da Mattia Russo e Antonio de Rosa con gli studenti AND

Servizio fotografico di Andrea Toschi

La performance sarà il 16 gennaio alle 18,00 presso il Teatro Ruskaja. Per il comunicato stampa ufficiale della rassegna vai a questo link

Nostos: viaggio di ritorno – III edizione

Sabato 16 gennaio il primo appuntamento con Mattia Russo e Antonio de Rosa

foto Montesi S C

Per la terza edizione di NOSTOS. Viaggio di ritorno, sette incontri con ex-allievi dell’Accademia Nazionale di Danza che tornano come docenti ospiti per altrettanti seminari seguiti da eventi performativi nel Teatro Ruskaja. Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa ufficiale della rassegna. 

intestazione AND

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituzione Superiore di Studi Coreutici

Il 16 gennaio prende il via la III edizione della rassegna
NOSTOS. Viaggio di ritorno

L’Accademia Nazionale di Danza diretta dal Maestro Bruno Carioti presenta la III edizione della rassegna Nostos. Viaggio di ritorno.

Sette ex allievi dell’Accademia Nazionale di Danza, che si sono distinti sulla scena della danza internazionale come danzatori, coreografi e maestri, ritornano nel luogo in cui si sono formati per offrire agli studenti di oggi le loro esperienze artistiche. Il primo appuntamento è con Mattia Russo e Antonio de Rosa il 16 gennaio alle ore 18 nel Teatro Ruskaja dell’Accademia.

A seguire: Marco Bellone, Benedetta Capanna, Alessandra Delle Monache, Rossella Fiumi, Olimpia Scardi e Vanessa Tamburi. Tutti  lavoreranno con gli studenti dei Trienni classici e contemporanei dell’AND su specifiche tematiche tratte dal repertorio classico e contemporaneo, su concetti coreografici personali, su quanto nei loro percorsi hanno elaborato, sofferto e sognato. Si tratta di seminari concepiti in modo originale rispetto alle consuete lezioni da parte di un maestro ospite, perché permeati dallo sguardo di chi è cresciuto come persona e come danzatore proprio in quelle aule in cui ritorna oggi a offrire il suo bagaglio di esperienze, emozioni e ricordi.

Al termine di ciascun seminario i “ritorni” degli ex allievi e i frutti di questi incontri sono proposti al pubblico con una serie di eventi performativi che si articolano dal 16 gennaio al 19 marzo 2016 presso il Teatro Ruskaja dell’ Accademia Nazionale di Danza.

Tutti gli appuntamenti: Mattia Russo e Antonio de Rosa (16 gennaio), Marco Bellone (23 gennaio), Benedetta Capanna (30 gennaio), Olimpia Scardi (13 febbraio), Vanessa Tamburi (20 febbraio), Rossella Fiumi (12 marzo) e Alessandra Delle Monache (19 marzo).

Ideazione e organizzazione: Francesca Falcone

Supporto tecnico: Maria Giovanna Esposito e Marta Zampetti

La manifestazione è aperta al pubblico fino ad esaurimento posti.

Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, 5. Ore 18.00.

UFFICIO STAMPA
Raffaella Tramontano
ufficiostampa@accademianazionaledanza.it; raffaella.tramontano@gmail.com;
mob.+39-3928860966

 

La nuova piattaforma IDaCo per la danza italiana a New York

Dal 18 al 23 maggio workshop, tavola rotonda e performance per valorizzare coreografi e danzatori italiani

IDaCoNY

clicca sull’immagine per il programma completo in PDF

Sviluppato da FLUSSO dance in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a New York, il progetto IDaCoNYC (Italian Dance Connection New York City) intende collegare coreografi e artisti italiani alla scena newyorkese dell’arte contemporanea incoraggiando la crescita di reti, la ricerca e la contaminazione con le molteplici risorse creative presenti nel campo delle arti performative a New York City.

È stato appena annunciato per il 2015 un fitto programma di attività che iniziano il prossimo 18 Maggio con un workshop/audizione e un evento di fundraising per continuare con una tavola rotonda il 19 alle 11,00 presso l’Istituto Italiano di Cultura. Seguirà dal 20 al 23 una serie di performance presso lo Sheen Center Blackbox Theater (18 Bleecker Street, ingresso su Elizabeth Street) con le compagnie Alessia Della Casa, Amaris Dance, Dash Ensemble, Compagnia Excursus – Benedetta Capanna, Formazione Danza, Vanessa Tamburi/FLUSSO dance, Alessandra Giambelli + dancers, Gloom dance project, Caterina Rago Dance Company, Sara Galas Band, Breton Tyner-Bryan / Catherine Correa, Uselessness project, VIVO Ballet – Enzo Celli.

Info e contatti sulla pagina web www.idaconyc.com