Musica sacra per “Early Music Festival 2017”

Il festival organizzato dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio di Latina si conclude con un concerto a Sermoneta, con replica a Roma

Latina_early_2017
Giunto alla sua quinta edizione, lo Early Music  Festival promosso dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio “O. Respighi” di Latina presenta per il prossimo fine settimana un concerto di musica sacra diretto da Paolo Capirci. In programma le Litanie della Beata Vergine Maria eseguite da un ensemble formato da docenti ed allievi dei Conservatori di Latina e Roma assieme al Coro da Camera Italiano.

La prima recita sarà Sabato 14 Ottobre alle 21 nella Chiesa di San Michele Arcangelo a Sermoneta, la replica Domenica 15 – sempre alle 21 – a Roma presso la Basilica di San Giorgio al Velabro.

Info: tel. 0773-664173
e-mail dip.musicantica@conslatina.it

Per il programma del Festival, clicca sull’immagine a sinistra

Bando per docenti di musica antica a Ginevra

La HEM – Genève ha annunciato le selezioni per Fagotto barocco e Arpa storica

haute_ecole_musique_geneve

La Haute Ecole de Musique de Genève (HEM) ha pubblicato il bando per selezionare un docente di Fagotto barocco nell’ambito del Dipartimento di Musica antica, in sostituzione del Prof. Lorenzo Alpert. Inoltre per il Dipartimento di Strumenti dell’orchestra verra selezionato un docente di Arpa che possieda competenza anche nelle Arpe storiche.

I requisiti per entrambi i posti (entrambi a tempo parziale in misura da stabilire) sono:

  • Diploma conseguito presso una istituzione musicale di livello universitario o titolo equivalente
  • Notorietà a livello internazionale nel campo dell’esecuzione
  • Esperienza specifica di insegnamento per almento 5 anni
  • Capacità di integrarsi in progetti collettivi all’interno di una équipe e in un ambiente dinamico
  • Buona conoscenza del francese (lingua ufficale della HEM)
  • Esercitare e conservare una significativa attività professionale esterna alla Scuola

I compiti previsti sono:

  • Impartire l’insegnamento della disciplina agli studenti che intendono conseguire un titolo di Bachelor o di Master;
  • Concorrere alle fasi di elaborazione, sviluppo e valutazione dei programmi di studio (contenuti, repertori, obiettivi, metodi, strumenti);
  • Assistere gli studenti nella preparazione dei loro elaborati finali;
  • All’occorrenza, partecipare a progetti di ricerca condotti nel seno dalla HEM.

Il termine per le domande è fissato al 30 Novembre 2017. Informazioni dettagliate sono disponibili nei bandi ufficiali:

Info: pagina web www.hesge.ch/hem – e-mail azucena.giron@hesge.ch

A Viterbo “Brundibar” con MusaClassica

Per l’inaugurazione della stagione dell’Università della Tuscia l’ensemble orchestrale dell’Università di Roma La Sapienza presenta la fiaba musicale composta da Hans Krása nel 1938 

Brundibar

Riportiamo il comunicato di Musica Sapienza sullo spettacolo che inaugura la XIII stagione concertistica dell’Università della Tuscia:

Domenica 8 ottobre, alle ore 18.00, presso l’Auditorium di Santa Maria in Gradi di Viterbo, in occasione dell’inaugurazione della XIII stagione concertistica dell’Università della Tuscia, l’orchestra MuSa Classica della Sapienza Università di Roma, diretta dal maestro Francesco Vizioli e il Coro dei ragazzi della Scuola media paritaria “Angelo Sacerdoti” della Comunità Ebraica di Roma, diretto dal maestro Angelo Spizzichino, si esibiranno nell’opera per bambini Brundibar.

Brundibar è una fiaba musicale del compositore cèco ebreo Hans Krása su libretto di Adolf Hoffmeister composta nel 1938. Venne dapprima eseguita presso l’Orfanotrofio ebraico di Praga nel 1942 e successivamente nel campo di concentramento di Teresin (Theresienstadt) più volte tra il 1943 e il 1944, una volta deportati lì tutti i bambini dell’orfanotrofio e gli stessi autori, che successivamente tutti i bambini che avevano partecipato alle rappresentazioni vennero deportati al campo di sterminio di Auschwitz.

L’evento si avvale della collaborazione degli studenti del progetto Theatron – Teatro antico alla Sapienza.

Info:
Francesco Della Rosa. Tel. 0761.357.937; 348.793.1782.
E-mail: delrosa@unitus.it

Domenica 8 ottobre 2017 ore 18.00 – Auditorium di Santa Maria in Gradi
Ingresso da via Sabotino – Viterbo – vedi mappa a questo link

Sonate di Bach con fiati al Pontificio Istituto di Musica Sacra

La Selva early windL’ensemble La Selva propone un percorso attraverso le sonorità degli strumenti storici

Come anteprima per la registrazione di un nuovo disco, l’ensemble La Selva propone a Roma presso la sala accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra un programma nato da un idea di Francesco Zimei: una scelta di sonate di Johann Sebastian Bach in cui gli strumenti a fiato hanno un ruolo importante.

Aprono la serie la sinfonia della Cantata Tritt auf die Glaubensbahn BWV 152 (indicata dallo stesso Bach come Concerto à flauto, hautbois, viola d’amour, viola da gamba e basso), e la Trio sonata in SI bemolle maggiore per oboe, flauto e b.c. (da BWV 525). Seguono la Sonata in FA maggiore per flauto dolce e basso continuo BWV 1033 (l’attribuzione a J.S. Bach non è certa) e la Trio sonata in mi minore per oboe d’amore, viola da gamba e b.c. (da BWV 528). Concludono il programma la Trio sonata in DO maggiore per flauto, violino e b.c. (da BWV 1032), la Sonata in mi minore per flauto dolce e basso continuo BWV 1034 e la breve Sonata Canonica in FA maggiore per violino, oboe e b.c. BWV 1040.

La formazione strumentale vede la presenza di strumenti raramente ascoltati quali l’oboe d’amore e la viola d’amore (un prezioso esemplare originale del 1755); gli esecutori saranno Carolina Pace (flauto dolce), Andrea Mion (oboe barocco, oboe d’amore), Valerio Losito (violino barocco, viola d’amore), Andrea Lattarulo (viola da gamba), Rebeca Ferri (violoncello), Michele Carreca (liuto) ed Elisabetta Ferri (clavicembalo).

Domenica 8 Ottobre 2017 – ore 19,00
Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra 
p.zza s. Agostino 20/a Roma – ingresso libero

 

A L’Aquila selezione per docenti di musica antica

Il Conservatorio “A. Casella” annuncia la procedura comparativa per Canto rinascimentale e barocco e Violino barocco

ConservatorioAQ

É stata pubblicato sul sito del Conservatorio di Musica “A. Casella” de L’Aquila il bando per l’attribuzione di incarichi di insegnamento per i seguenti settori artistico-disciplinari nell’Anno Accademic 2017/18:

Codice Scuola
COMA/04 Violino barocco
COMA/16 Canto Rinascimentale e Barocco

Possono presentare domanda di partecipazione alla procedura di comparazione valutativa i cittadini di uno stato membro della Unione Europea che siano in possesso di un adeguato curriculum professionale attinente l’insegnamento per il quale si concorre. Le domande, corredate dei documenti indicati nel Bando ufficiale, devono pervenire al Conservatorio entro il 30 Settembre 2017. Il personale docente interno dell’Istituzione, se idoneo, ha diritto di precedenza nel conferimento dell’incarico rispetto ai soggetti esterni.

Per informazioni:  Conservatorio statale di Musica “Alfredo Casella” | Via Francesco Savini. 67100 L’Aquila | Tel: 0862 22122 – Fax:0862 62325 | e-mail: protocollo@consaq.it

Capolavori dell’opera barocca a Lugo di Romagna

Al Teatro Rossini la seconda edizione del festival Purtimiro

Teatro Rossini Lugo

Il Teatro Rossini di Lugo (Ravenna), autentico gioiello disegnato da Antonio Galli Bibiena intorno al 1760, sarà anche quest’anno la sede di Purtimiro – Feste musicali intorno all’opera barocca, un festival unico nel suo genere nel panorama italiano alquanto avaro di opportunità nei confronti del prezioso patrimonio dell’opera barocca, di cui pure furono principali protagonisti proprio i compositori nati o formatisi nella nostra penisola.

Il programma (vedi il pieghevole a questo link) è curato dal direttore artistico Rinaldo Alessandrini, uno dei maggiori specialisti nel settore, e presenta in dieci appuntamenti fra il 29 Settembre e il 15 Ottobre un ampio spettro di musiche di compositori quali Monteverdi, Bach, Vivaldi, Stradella, Pergolesi, Caldara assieme ad interessanti opere di altri meno noti quali Giuseppe Cesare Netti e Giovanni Alberto Ristori.

Complesso residente del festival sarà il gruppo Concerto Italiano diretto dallo stesso Alessandrini, ma ci saranno interventi della Cappella Neapolitana diretta da Antonio Florio e dell’Abchordis Ensemble diretto da Andrea Buccarella. Completano il cast il violinista barocco Enrico Gatti, i cantanti Sara Mingardo, Federica Pagliuca, Leslie Visco, Daniela Salvo, Rosaria Totaro, Lavinia Bini, Daniela Pini, Filippo Morace, Carlo Vistoli, Lucía Martín Cartón, il cantante-attore Pino De Vittorio, il regista Walter Le Moli.

Teatro Rossini – Piazzale Cavour, 17 – Lugo (RA) – Tel. 0545.38542
Mail: info@purtimiro.it – pagina web: purtimiro.it

In occasione degli spettacoli del Festival Purtimiro saranno disponibili biglietti scontati del 15% per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

La nuova stagione all’Oratorio del Gonfalone

Molti gli appuntamenti con la musica antica nella programmazione dell’istituzione romana

gonfalone_latLa storica istituzione Coro Polifonico Romano “Gastone Tosato”, guidata attualmente dal direttore artistico Romolo Balzani, inaugura il prossimo Giovedì 19 Ottobre la sua 67a edizione, che si svolgerà fino al 17 maggio 2018 presso lo splendido Oratorio della Confraternita del Gonfalone. Con una lodevole scelta, ormai purtroppo meno seguita dalle altre maggiori istituzioni concertistiche romane, la rassegna del Gonfalone dà anche quest’anno un ruolo di primo piano alla musica antica o – per meglio dire – all’esecuzione storicamente informata, con ben cinque concerti sui ventuno programmati. Il primo di questi appuntamenti sarà il 16 Novembre con l’oratorio La Susanna di A. Stradella diretta da Andrea De Carlo. Fra Gennaio e Febbraio 2018 tre appuntamenti consecutivi vedranno sul palco del Gonfalone prima l’Ensemble I Bassifondi diretto da Simone Vallerotonda (25 Gennaio), poi il Coro Musicanova e l’Ensemble Stella Maris diretti da Fabrizio Barchi che eseguiranno il Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena di Adriano Banchieri (8 Febbraio); il 15 Febbraio Fabio Bagnoli (oboe), Rebeca Ferri (violoncello) e Massimiliano Faraci (clavicembalo) presentano un programma intitolato Musica Galante Europea. L’ultimo appuntamento con la musica antica sarà Il 5 Aprile con Selva di vari passaggi, eseguito da Enrico Onofri (violino) e Simone Vallerotonda (Liuto, Tiorba, Chitarra Barocca).

Per le informazioni sugli altri concerti è possibile scaricare il programma completo 2017-18. Il concerto inaugurale che si terrà il prossimo 19 Ottobre vedrà impegnata l’Orchestra Nuova Klassica diretta da Carlo Stoppoloni, assieme a Romolo Balzani (flauto) e Susanna Bertuccioli (arpa) in un programma di musiche mozartiane.

Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma – tel. & fax: 06.6875952
Email: oratoriodelgonfalone@libero.it – pagina web: www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti di musica antica della stagione saranno disponibili dei biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.