Al via gli appuntamenti di “Scene di un inferno nel XXI secolo”

Eventi esperienziali, performance e video-installazioni nel progetto sviluppato dall’Accademia Nazionale di Danza

Dante Alighieri

Parte oggi il progetto Scene di un inferno nel XXI secolo. Arti, paesaggi e digitale in una libera interpretazione dell’Inferno di Dante curato da Maria Enrica Palmieri, Direttore dell’Accademia Nazionale di Danza, con il sostegno e il patrocinio del Comitato Nazionale per le Celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e con il patrocinio della Presidenza dell’Assemblea Capitolina e del Comune di Ravenna – Viva Dante. Il primo appuntamento è per il 27 Marzo con uno streaming in diretta sul canale Youtube dell’AND. Clicca sull’immagine qui sotto per vederlo:

Ecco il programma del primo evento Allor si mosse e io gli tenni dietro programmato per il 27 Marzo alle 17.

L’Inferno dantesco è proposto in una sequenza-scomposta “non fedele” alla successione dei canti; si parte da Roma con il Cammino dell’Osservazione. Il primo percorso è una camminata esperienziale che parte dal Ponte Nomentano (III Municipio), attraversa la Riserva Naturale Parco dell’Aniene e arriva fino a Villa Farinacci (IV Municipio); nella storica sede del gerarca fascista Roberto Farinacci i visitatori troveranno l’artista Luigi Battisti all’opera con una serie di performer dell’Accademia Nazionale di Danza e del Saint Louis College of Music in un loop di pratiche in cui la musica di Paolo Fresu in chiave jazz e la danza si fondono in una ritrovata sintonia. La camminata esperienziale è accompagnata dall’ascolto, in cuffia, dello stesso brano arrangiato da Luca Spagnoletti con incursioni di suoni contemporanei e la lettura del I Canto dell’Inferno a cura degli anziani del “Gruppodi Lettura” dell’Associazione Televita. La Ballata diventa materia duttile che sa adattarsi a situazioni diverse, accogliendo incursioni vocali e sonore dal soundscape dei luoghi prescelti unitamente ai riferimenti danteschi. Un viaggio che parte in digitale il 27 e 28 marzo con una restituzione del percorso sui canali ufficiali dell’Accademia (Facebook e Youtube), per proseguire live il 9 aprile.

Per scaricare il programma completo degli eventi del progetto con tutti i credits clicca qui.

Condividi su / Share on

Se vuoi, mandaci un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.