“Aftermath” di Malcolm Sutherland per ResidAND 2018/19

Performance dimostrativa della residenza coreografica presso l’Accademia Nazionale di Danza, abbinata a due composizioni dagli allievi

Malcolm Sutherland residAND

AGGIORNAMENTO: Le foto della serata sono disponibili a questo link.

Riportiamo il comunicato stampa ufficiale dell’AND. Il comunicato stampa relativo all’intera rassegna 2018/19 è disponibile a questo link.

resid’and 2018 – 2019
malcolm sutherland

venerdì 1 febbraio ore 19,30 – sabato 2 febbraio ore 17,00

accademia nazionale di danza
teatro ruskaja

Direttore Accademia Nazionale di Danza
Enrica Palmieri

Coordinatore Scuola di Danza Contemporanea
Stefania Brugnolini

Tutor Triennio di Danza Contemporanea
Corinna Anastasio
Paolo Demitry
Massimiliano Dezi

Responsabile Progetto Resid’And
Dino Verga

Referenti per l’AND dei coreografi in residenza
Ricky Bonavita
Giorgia Maddamma
Mario Piazza
Teri Weikel
Corinna Anastasio

Luci
Stefano Pirandello

Costumi
Sartoria AND – Lilly Cascio

La serata di Resid’And del 1 e 2 febbraio 2019 è costituita, nella prima parte, dai lavori di Matteo Midolo, del I Biennio di Danza Contemporanea, di Iole La Sala, neodiplomata al Triennio di Danza Contemporanea, attualmente al Master di I livello Tecniche di Improvvisazione ” Cantiere Infinito”.

La performance elaborata da Malcolm Sutherland, coreografo in residenza, chiuderà lo spettacolo.

PROGRAMMA

PRIMA PARTE

MEMORIE NEL FUTURO

Coreografia: Matteo Midolo
Musiche: Autori Vari
Interpreti: Matteo Midolo, Camilla Perugini, Greta La Spina, Maria Cardone, Roberta Abate

Una rapida successione di immagini, attraverso un percorso cronologico che va dagli anni trenta del XX secolo sino ai giorni nostri. Memorie nel Futuro riporta in vita, attraverso la danza, contesti e atmosfere che hanno segnato le generazioni che ci hanno preceduto. Sei generi musicali, che intrecciandosi tra loro, rispecchiano a pieno il dinamismo dell’evoluzione dell’uomo e dell’arte mondiale nell’ultimo secolo.

RE – BODY

Coreografia e interprete: Iole La Sala
Musica: Hae kodo, Stefano Miele – Brunella Selo

E’ un racconto, una chiave, un invito.
Sei pronto a permettere al tuo corpo di ricordare chi sei?

SECONDA PARTE

AFTERMATH

Coreografia: Malcolm Sutherland
Musiche: Rafael Anton Irisarri, Luigi Cherubini, Johnny Cash
Testi: Estratti dal poema “Darkness” di Lord Byron
Interpreti: gli studenti del III Triennio di Danza Contemporanea sez. B – Linda Biondi, Davide D’Alessandro, Elisa Nardini, Yi Ma, Antonella Pellegrini, Simone Rammairone, Dora Schembri, Federica Sola, Esther Vendola, Rosaria Vitolo, Giacomo Olivieri, Erica Bravini
Referente per l’AND: Giorgia Maddamma

Questa coreografia è ispirata agli eventi del 1816, in cui il mondo è stato testimone della catastrofica eruzione del monte Tamboura e degli anni successivi con le anomalie meteorologiche e le oscurità che ne sono seguite. Questo periodo viene a volte definito “l’anno senza estate” a causa della cenere vulcanica che ha drasticamente sconvolto il sistema ecologico del pianeta. Anche se ispirato dalla grandezza di questo evento, questo brano è uno studio del nostro attuale fragile rapporto con il pianeta, la costante lotta di potere, l’interdipendenza e la coesistenza tra uomo e Madre Natura: mai prima d’ora il rapporto con l’uomo e il suo ambiente erano stati così fragili come oggi e anche con tutte le moderne tecnologie, l’uomo non sarà mai in grado di domare la forza implacabile e distruttiva che possiede la natura. Come possiamo ricostruire una civiltà all’indomani di un evento così catastrofico?

Al termine dello spettacolo il coreografo Malcolm Sutherland, accompagnato dai danzatori del III Triennio di Danza Contemporanea sez. B, incontrerà il pubblico per la presentazione e la discussione dell’opera rappresentata e del lavoro svolto.

MALCOLM SUTHERLAND

Nato in Scozia, Malcolm Sutherland ha completato i suoi studi di danza dal 2004 al 2007 presso la Central School of Ballet, a Londra. Dopo un anno come apprendista in Svizzera con Ballet Basel, è stato assunto per la stagione 2008-2009 come membro del Staatstheater Nürnberg Ballet sotto la direzione di Goyo Montero.

Sin dalla giovane età, ha sviluppato un forte interesse per la coreografia, vincendo il premio coreografico Central School of Ballet nel 2007.

Durante i sette anni con il Staatstheater Nürnberg Ballet, ha collaborato con coreografi di fama mondiale come: Jiri Kylian, Nacho Duato, Ohad Naharin, Mats Ek, Johan Inger, Crystal Pite, Mauro Bigonzetti, Cayetano Soto e Douglas Lee e continuato a sviluppare la sua vena coreografica, creando 3 pezzi per la serata dei giovani coreografi: Our Eternal Silence (2011), The 5th Wall (2013) e Man In the Infinite (2015).

Malcolm è stato finalista al Concorso di coreografia di Burgos / New York nel 2015 con il suo pezzo Man In the Infinite, ricevendo l’opportunità di coreografare per Balleto di Siena.

Nell’agosto 2015 ha deciso di perseguire la sua carriera come coreografo e ballerino indipendente, lavorando nei progetti di Joseph Sturdy in Svezia, tra cui il ruolo principale di Macbeth nel 2018, Shang Chi Sun a Berlino e Jean-Guillaume Weis in Lussemburgo.

Si è anche esibito per l’apertura del nuovo museo V & A, a Dundee con la società Shaper / Caper e con il Kollektive 52 ° 07, per la produzione di Bird. Nel dicembre 2016 ha creato la sua prima produzione a serata completa intitolata Vivaldi Verses per il Tafelhalle di Norimberga.

Nel 2017 ha prodotto Shelf Life per il festival Interdans, ha creato e suonato allo Stalker Teatro di Torino nella nuova opera A Dance with the Devil e realizzato il lungometraggio Under The Knife.

Nel 2018, ha presentato una nuova opera, Lost for Words, al Resolution Festival di Londra, ha realizzato Greed, commissionato dalla compagnia del Theater St Gallen, in Svizzera.

Malcolm è stato membro del Collettivo Cohan sotto la guida di Robert Cohan e ha completato la sua MA in Coreografia con Distinzione.

Accademia Nazionale di Danza
Istituto di Alta Formazione Coreutica
Largo Arrigo VIII, 5 Roma – Infoline 0657177771
www.accademianazionaledanza.it
https://residand.wixsite.com/residand
Teatro Ruskaja – Largo Arrigo VII, 5 – Roma
Venerdì 1° Febbraio 2019 – ore 19,30 | Sabato 2 Febbraio  ore 17,00
Ingresso libero fino a esaurimento posti
Condividi su / Share on

Se vuoi, mandaci un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.