A Ferentillo “Le Relazioni Armoniche”

Nel suggestivo borgo della Valnerina spettacoli e residenze creative con giovani artisti, coreografi e musicisti

Ferentillo relazioni armoniche

Continua fra Ferentillo e le frazioni  San Mamiliano e Castellone Basso Le Relazioni Armoniche, secondo ciclo del progetto triennale Ferentillo e Le Residenze d’Arte.
Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa:

LE RELAZIONI ARMONICHE – COMUNICATO STAMPA

Le Relazioni Armoniche

 Logo Ferentillo

21 giorni di attività | 20 artisti | 3 comuni oltre 10 spazi | 4 residenze artistiche | 4 spettacoli | 4 laboratori formativi | 1 contest video | 500 studenti coinvolti

24 agosto | 13 settembre 2015

Il Comune di Ferentillo, con il sostegno della Fondazione CARIT, ospita e sostiene Le Relazioni Armoniche, secondo ciclo del progetto triennale Ferentillo e Le Residenze d’Arte.

Il progetto triennale che quest’anno abbraccia il tema dell’incontro e si fonda sulle relazioni armoniche – da cui il titolo – è ideato da Dance Continuum con la direzione artistica di Cristina Caponera.

L’intero progetto si svolge dal 24 agosto al 13 settembre 2015 nel suggestivo borgo umbro di Ferentillo e delle sue frazioni di San Mamiliano e di Castellone Basso, promuovendo l’incontro tra la popolazione e la cultura coreutico – musicale, attraverso momenti di dialogo, scambio e creatività.

Il cuore pulsante del progetto Le Relazioni Armoniche sono le Residenze Creative che dal 31 agosto al 6 settembre 2015 popolano la Valnerina di giovani coreografi, maestri musicisti, esperti e artisti d’eccezione comeVanessa Gravina.

Dal 31 agosto al 3 settembre, quattro giovani coreografi – selezionati su territorio nazionale tramite pubblico avviso – sono invitati a lavorare, negli spazi messi a disposizione dal Comune di Ferentillo, con i maestri musicisti coinvolti da Dance Continuum. Insieme indagano il tema dell’incontro nel segno delle relazioni armoniche. Le relazioni armoniche definiscono questa seconda edizione come un percorso votato alla ricerca della relazione con l’altro. Un percorso che genera relazioni artistiche e umane, volte alla conoscenza e alla condivisione.

Il 4 settembre alle ore 20.30 nell’antico borgo di San Mamiliano (frazione del Comune di Ferentillo) Vanessa Gravina, accompagnata dal maestro compositore Marco Melia, legge brani sul tema dell’incontro; i quattro giovani coreografi selezionati – introdotti dalla proiezione del video Nera River realizzato da Walter Paradiso nel 2014 – raccontano la loro ricerca insieme con i maestri musicisti. Il tutto è armonizzato dagli interventi danzati della Compagnia Dance Continuum sulle note del maestro Federico Di Maio.

Il 5 e il 6 settembre, dalle 20.30 alle 23.00, in diversi luoghi del Comune di Ferentillo si presentano i quattro elaborati artistici, esito delle residenze creative 2015.

Durante le Residenze Creative nelle giornate dell’ 1, 3 e 5 settembre alle 18.30 presso la Sala Teatro del plesso scolastico di Ferentillo, Rossella Battisti, giornalista esperta di danza, attraverso tre appuntamenti “visionari”, dal titolo Danza tra incontro e visione, introduce il pubblico al tema suggestivo e centrale dell’incontro in danza, attraverso proiezioni video di estratti da opere di danza, spaziando dal linguaggio classico a quello contemporaneo.

Le Relazioni Armoniche sono anche percorso formativo per i più giovani dei comuni di Monte Franco, Arrone e Ferentillo, con il progetto Una Tribù in movimento con 4 laboratori pratico – teorici e il contest video La mia città in un minuto.

Dal 24 agosto al 13 settembre Virginia Pezzano, Denise Patané, Walter Paradiso, Federica Cucinotta tracciano quattro percorsi – Un gioco da bambini (in due tranche), Cavaldanzando, Immaginazione e video, Somma o differenza: in che rapporto sei con gli altri? – per introdurre i ragazzi al tema dell’incontro con l’altro.

Il contest video La mia città in un minuto, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, coinvolge i ragazzi delle classi prima e seconda di scuola secondaria di I grado dell’Istituto comprensivo “G. Fanciulli”. I giovanissimi partecipanti, con smartphone o tablet, sono invitati a realizzare un video con lo scopo di raccontare, attraverso i movimenti del corpo e gli elementi paesaggistici, una “storia” pensata da loro sul proprio paese. Le piccole creazioni avranno visibilità sui canali social di Dance Continuum e le più meritevoli – selezionate da Cristina Caponera, Walter Paradiso e dalla Prof.ssa Alessia Marini – potranno far aggiudicare alla propria classe un tablet per uso comune.

Il 12 settembre nel borgo di Castellone Basso (frazione del Comune di Ferentillo) la Compagnia Dance Continuum presenta lo spettacolo, in forma itinerante, Le Teche del Conte Hartig di Cristina Caponera. Una passeggiata, a partire dal Frantoio Costantini alle 20.00, tra le meraviglie della natura, l’arte e l’architettura del luogo, per scoprire attraverso la danza e le note del Maestro Melia, un luogo affascinante e le sue relazioni armoniche.

Al termine di questa edizione Mariella Rinaldi redigerà un cahier che racconterà le attività, gli incontri e gli spettacoli del progetto Le Residenze D’Arte, L’acqua e la pietra 2014 e Le Relazioni Armoniche 2015. Il cahier, Ferentillo e Le Residenze d’Arte sarà pubblicato dall’editore Thyrus alla fine del 2015.

L’intero percorso del progetto 2015 Le Relazioni Armoniche sarà video documentato da Valeria Festino.

Informazioni: info.dcontinuum@gmail.com | tel. 349.3234134
Scarica il PDF con il programma degli eventi

Con “Cin-ci-là” il brindisi per i 15 anni di “Un Paese all’Opera”

Per il tradizionale evento spettacolare del 14 agosto a San Matteo della Decima una festa dedicata all’operetta

paese all_opera_2015

clicca sull’immagine per scaricare il depliant

In occasione della manifestazione Un Paese all’Opera, portata avanti con viva partecipazione di pubblico fin dal 2001, le Associazioni Settima Diminuita di San Matteo della Decima e Màrgana di Roma con il patrocinio del Comune di San Giovanni in Persiceto propongono Cin-ci-là nel Paese dei campanelli, un galà di operetta con i cantanti Elena D’Angelo e Umberto Scida affiancati dal corpo di ballo e dall’orchestra della compagnia Grandi spettacoli e l’intervento dei bambini che partecipano ai laboratori iniziati lunedì 10 agosto. La regia è affidata a Gianni Versino, le coreografie dei bambini sono curate da Sabrina Lucido; la direzione artistica è di Morena Malaguti.

In occasione dello spettacolo verrà presentata al pubblico la nuova iniziativa di Settima Diminuita intitolata Adotta frammenti di cultura, finalizzata alla trasformazione di Un Paese all’Opera da unico grande evento in una serie di eventi intessuti nel sociale in cui tradizione e contemporaneità si fondono per dar vita ad uno spettacolo originale.

14 agosto 2015 – ore 21,15 – ingresso a offerta libera
Piazza V aprile – San Matteo della Decima (Bologna)

promo_paese_all_opera

Clicca sull’immagine per vedere il promo della manifestazione

Humor Bizzarro 2015: i saluti di domenica 2 agosto

Tempo di saluti: qualcuno è già partito ma è difficile smettere di studiare insieme


Foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Una bellissima edizione, quella appena conclusa, che ha visto la partecipazione di nuovi corsisti al fianco dei veterani che sono tornati dall’Italia e dall’estero a ripetere l’esperienza di un intenso lavoro comune assieme ai docenti e agli artisti ospiti.

Grazie ad allievi, docenti, artisti ospiti, partner e collaboratori che hanno reso possibile la realizzazione del workshop e dello spettacolo finale e al pubblico che da anni ci segue con affetto.

Arrivederci a settembre con le foto dello spettacolo!

Andrea e Claudia

 

 

Musiche fra fine ‘800 e primo ‘900 a Montemerano

Il 9 agosto una mattina in musica con la Salon Orchestra de Il Teatro della Memoria

clicca per scaricare la locandina

Domenica prossima un’occasione per visitare o tornare a Montemerano – appena riconosciuto come uno de “I Borghi più belli d’Italia” – con un aperitivo in musica che riprende la tradizione del Café Concert tipico della Belle Époque. Presso il Bar Il Glicine, Il Teatro della Memoria presenta brani da operette e musiche per danza di compositori francesi, inglesi e statunitensi quali Jacques Offenbach, Émile Waldteufel, Albert William Ketèlbey, Sydney Baynes, Stephen Foster, John Philip Sousa e Scott Joplin. La Salon Orchestra de Il Teatro della Memoria, una formazione a organico variabile diretta da Andrea Toschi e specializzata nei repertori fra Ottocento e primo Novecento, questa volta vedrà impegnati Yvonne Fisher (clarinetto), Angela Paletta (oboe), Paolo Tagliapietra (pianoforte), Andrea Toschi (fagotto e direzione).

Chi viene a Montemerano, oltre a visitare la Chiesa di San Giorgio con affreschi del Quattrocento e la Madonna della Gattaiola, può  fare un bagno nelle vicine Cascate del Mulino o alle Terme di Saturnia.

montemerano cuoreIndicazioni stradali: dalla costa tirrenica si può raggiungere Montemerano passando per Manciano (da Albinia SS74, da Montalto di Castro SP105); dalla Tuscia Viterbese seguire le indicazioni per Valentano-Ischia di Castro-Farnese. Da Grosseto seguire la SS322 per Scansano. Chi viene dall’Amiata può raggiungere Montemerano passando per Saturnia. Da Roma prendere l’Autostrada per Civitavecchia, poi SS1 Aurelia fino a Montalto e poi SP105. (coordinate 42.621550, 11.491170 – vedi mappa su Google Maps).

9 agosto  2015 ore 10,30 – Bar Il Glicine
piazza Canzanelli 10/a – 
Montemerano (Grosseto)

Info: tel. 328-3645555 – e-mail info@teatrodellamemoria.org

Humor Bizzarro 2015: altre foto

Qualche scatto dai corsi di danza storica, in preparazione dello spettacolo finale di sabato prossimo


Foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Tutte le info sullo spettacolo del 1 agosto a questo link

 

Sabato 1 agosto lo spettacolo conclusivo de “L’Humor Bizzarro 2015 – Intarsi di musica e danza antica”

Nell’Aula “Adalberto Libera” del Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre i frutti del workshop internazionale de Il Teatro della Memoria

Sabato 1 agosto, grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre, L’Humor Bizzarro potrà avvalersi per lo spettacolo finale della moderna e accogliente Aula Magna “Adalberto Libera” ricavata in uno dei padiglioni restaurati dell’Ex-Mattatoio di Testaccio. Il Workshop internazionale, giunto alla sua XIV edizione, anche quest’anno ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Roma – Assessorato Cultura e Turismo e ha visto la partecipazione di corsisti provenienti sia dall’Italia che da vari paesi europei, il ritorno di allievi ormai avviati alla carriera artistica e la presenza di nuovi appassionati, sia professionisti che amatori.

Seguendo il filo conduttore del gioco nelle forme legate alla musica e alla danza, sono in pieno svolgimento presso la sede della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio i corsi organizzati da Il Teatro della Memoria (direzione artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi) e curati da artisti attivi a livello internazionale. Per la danza: Claudia Celi (Dal Pelachiù al Bigarà – Giochi e danze italiane e francesi dei sec. XVI-XVII), Ilaria Sainato (Les Plaisirs et les Jeux  ̶  Danze nell’Europa del XVII e XVIII secolo) e Paolo Di Segni (Cotillon  ̶  Danze di Società del XIX secolo); per la musica: Rosanna Rossoni (Canto rinascimentale e barocco), Marco Rosa Salva (Flauto dolce), Angela Paletta (Oboe barocco e Seminario di Qi Gong), Paolo Tagliapietra (Accompagnatore al cembalo) e Federico Marincola (Laboratorio di Musica d’insieme).

Secondo una prassi consolidatasi nel tempo, lo spettacolo finale mostrerà i risultati dell’interazione giornaliera fra le classi che vedono gli studenti di musica accompagnare dal vivo la danza sotto la guida dei docenti e di artisti ospiti.

Per accedere alla sala si può entrare da largo Giovanni Battista Marzi 10 (di fronte al Ponte Testaccio, con possibilità di parcheggio) oppure da piazza Giustiniani 5 (più comodo per chi viene con la Metro B).

Aula “Adalberto Libera”, Dipartimento di Architettura – Università Roma Tre
1 agosto 2015 – ore 18,00 – Ingresso libero
Info:  320-0557319 – e-mail:
info@teatrodellamemoria.org

clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Humor Bizzarro 2015: le prime foto dei corsi

In attesa dello spettacolo di sabato 1 agosto, qualche immagine dai corsi di musica antica che si stanno svolgendo a Testaccio

Foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Vi aspettiamo per lo spettacolo conclusivo dei corsisti sabato 1 agosto alle ore 18 presso l’Aula “Adalberto Libera” del Dipartimento di Architettura – Università Roma Tre, sempre nel complesso dell’Ex-Mattatoio; è possibile entrare dall’ingresso di largo Giovanni Battista Marzi 10 (di fronte al Ponte Testaccio, possibilità di parcheggio) oppure da piazza Giustiniani 5 (più comodo per chi viene con la Metro B).

Ingresso libero. Per informazioni: cell. 320-0557319.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 266 follower