A Roma dal 26 luglio al 2 agosto “L’Humor Bizzarro 2015″

humor_logo
XIV Edizione  –  Roma 26 luglio – 2 agosto 2015
Corsi, concerti e laboratori a cura di
Associazione Il Teatro della Memoria
(dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)
Sede dei corsi: Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Canto rinascimentale e barocco: Rosanna Rossoni
Danze italiane del XVI secolo: Claudia Celi
Danze europee del XVII-XVIII secolo: Ilaria Sainato
Danze di società del XIX secolo: Paolo Di Segni
Flauto dolce: Marco Rosa Salva
Liuto rinascimentale e Chitarra barocca: Federico Marincola
Mandolino: Fabio Menditto
Oboe barocco: Angela Paletta
Accompagnamento al Cembalo: Paolo Tagliapietra

Laboratorio di Musica d’insieme
Seminario di Qi Gong

info: tel. e fax 06-33267447 – cell. 328-3645555
e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Programmi, regolamento e costi saranno presto disponibili su questo blog
I curricula dei docenti sono disponibili sulla pagina web curricula

La parola alla danza: festa per l’editore Gremese

Trent’anni di pubblicazioni per la danza in mostra a “Fare libri è quel mestiere”

Venerdì 6 marzo alle 18, presso la Libreria Arion – Palazzo delle Esposizioni, la casa editrice Gremese festeggia – nell’ambito della manife- stazione “Fare libri è quel mestiere” organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma – i 30 anni delle sue collane di danza. Interverranno: Guido Benvenuto, Claudia Celi, Laura Delfini, Annapaola Pace e la direttrice delle collane Flavia Pappacena; moderatore della serata: Donatella Bertozzi.

Venerdì 6 Marzo – ore 18,00
Libreria Arion
Palazzo delle Esposizioni

Via Milano, 15/17 – Roma

quattrostorie_d0

Invito 6 marzo

clicca sull’immagine per scaricare l’invito in PDF

Una domenica al museo con la danza

Gli allievi dell’ AND studiano con il M° Flemming Ryberg in un’aula d’eccezione

Lo scorso 1° Marzo, nella sala 7 – dedicata alla sopravvivenza del mito dal Neoclassicismo al Simbolismo – della  Galleria Nazionale di Arte Moderna (GNAM), sotto il benevolo sguardo delle divinità e dell’imponente Ercole e Lica di Canova e complice un folto pubblico, i giovani allievi dell’Accademia Nazionale di Danza (AND) – VI corso: docenti Patrizia Mancini e Brunella Vidau; VII corso: docenti Francesca Corazzo e Dora De Panfilis – hanno potuto provarsi con passi e legazioni della tecnica accademica di scuola danese, sotto la guida del M° Flemming Ryberg (già étoile e maestro del Balletto Reale Danese) con accompagnamento al pianoforte dal vivo del M° Natale Garufi. La conferenza-dimostrazione, intitolata La scuola danese di August Bournonville (1805-1879), è stata tenuta dallo stesso M° Ryberg e da Francesca Falcone (docente di Teoria della Danza presso l’AND).

Con questo primo incontro ha avuto inizio La danza va al museo. Discorso tra arti visive – Conferenze e Master Class sulla danza classica e contemporanea. Il progetto ospitato dalla  GNAM e realizzato in collaborazione con l’AND – attualmente diretta dal Commissario Straordinario Prof.ssa Giovanna Cassese – è stato curato da Francesca Falcone ed Emanuela Garrone con l’organizzazione di Elena Viti.

Per i credits completi vedi il precedente post.
Foto di Andrea Toschi

 

 

Sonate barocche con il Pinnock Trio all’Argentina

Per la stagione della Filarmonica musiche per cembalo, violino e viola da gamba

Continuano le serate di musica barocca proposte dalla Accademia Filarmonica Romana sul palcoscenico del Teatro Argentina con il prossimo concerto che sarà eseguito dal Pinnock Trio (Trevor Pinnock, clavicembalo; Matthew Truscott, violino; Jonathan Manson, viola da gamba). Il programma – sfruttando le varie combinazioni dell’organico strumentale – prevede una variata scelta di musiche da camera del tardo barocco, che spaziano dal brano per cembalo solo tratto dalle suites di J. J. Froberger, alle sonate per violino e cembalo e per viola da gamba e cembalo di J. S. Bach, fino alle composizioni per violino, viola da gamba e continuo di D. Buxtehude, J.-M. Leclair, J.-Ph. Rameau e G. Ph. Telemann.

Giovedì 5 Marzo 2015 – ore 21,15
Teatro Argentina – Largo di Torre Argentina 52 – Roma

Per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti ridotti del 30%: Platea € 16,50 anziché € 24,00 – Palchi di platea I e II ordine € 12,00 anziché € 17,00 – Palchi di III, IV, V ordine € 10,00 anziché € 14,00. E’ richiesta la prenotazione allo 06 3201752 | promozione@filarmonicaromana.org

Con Bournonville inizia il progetto “La danza va al museo”

gnam

Il primo appuntamento di una collaborazione fra Galleria Nazionale di Arte Moderna e Accademia Nazionale di Danza

Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa:

La Galleria Nazionale di Arte Moderna (GNAM)
in collaborazione con
l’Accademia Nazionale di Danza (AND)
ha il piacere di ospitare l’iniziativa

La danza va al museo. Discorso tra arti visive
Conferenze e Master Class sulla danza classica e contemporanea

Primo incontro: Domenica 1 marzo 2015, ore 10.00 – ingresso libero

La scuola danese di August Bournonville (1805-1879)

Conferenza-dimostrazione di Flemming Ryberg (già étoile e maestro del Balletto Reale Danese) e Francesca Falcone (docente di Teoria della Danza presso l’Accademia Nazionale di Danza)

03conserv-05

Flemming Ryberg con Mette Hønningen e Anna Laerkes in Il conservatorio (ca. 1970)

La danza nelle sue diverse espressioni ha una storia importante presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Fu Palma Bucarelli a immaginare in questo luogo suggestivo una possibile integrazione tra arti della visione e arti della danza e del movimento. La collaborazione nel 1949 con Jia Ruskaja, l’allora direttrice dell’Accademia Nazionale di Danza, si inseriva in questo solco. Con La danza va al Museo. Discorso tra arti visive le due storiche istituzioni, la GNAM e l’AND ricominciano a dialogare.

Il ricco patrimonio storico-artistico presente nelle collezioni della GNAM è la testimonianza della grande storia culturale del nostro paese: le sale che custodiscono le opere dell’Ottocento e del Novecento possono costituire non solo da ambientazione ideale per lezioni, conferenze, dimostrazioni e performance di danza, ma anche da occasione per indagare sulle modalità di incontro tra i diversi linguaggi e sulle diverse logiche della rappresentazione.

Il progetto è articolato in due sezioni: la prima è dedicata alla danza classica e la seconda alla danza moderna e contemporanea. Il primo incontro si aprirà con una conferenza-dimostrazione di Flemming Ryberg, tra i più autorevoli custodi della tecnica e della pantomima bournonvilliana, e di Francesca Falcone, studiosa del balletto danese. Sarà presentata una ricca documentazione video attestante la tradizione “vivente” del balletto di August Bournonville, il celebre coreografo di creazioni coreografiche immortali quali La Sylphide (1836) e Napoli (1842), pervenuti sino ai nostri giorni grazie all’amorevole cura di generazioni di ballerini e maestri danesi.

Seguirà poi la Master class di Flemming Ryberg per i giovani allievi del V, VI e VII corso dell’Accademia Nazionale di Danza. Seguiranno altri sei incontri incentrati sul mettere in luce l’eredità storica di alcune tra le più illustri personalità della danza classica e moderna: Enrico Cecchetti, Agrippina Vaganova, Martha Graham, José Limón, Merce Cunningham e Pina Bausch.

Iniziativa curata da Francesca Falcone ed Emanuela Garrone.
Organizzazione a cura di Elena Viti.
Per info ufficio stampa GNAM – 06-32298328
Luogo: Galleria Nazionale d’Arte Moderna, viale delle Belle Arti 131, 00196 Roma

Dato che il 1 Marzo è la prima Domenica del mese, ricordiamo che – per l’initiativa #domenicalmuseo del MIBACT – sarà gratuita anche la visita alle altre sale della Galleria, aperta fino alle 19,30.

aggiornamento 2/3/15: Le foto dell’evento sono pubblicate a questo link

“Hello Mr. Bach!” al Gonfalone

Contrabbasso e organo per una rivisitazione moderna dell’opera bachiana

bwv565

Dedicato al Dr. Albert Schweitzer nel cinquantenario della morte, il concerto di giovedì prossimo all’Oratorio del Gonfalone presenta – con il titolo Hello Mr. Bach! Letture in chiave moderna di opere bachiane – una scelta di musiche di Johann Sebastian Bach arrangiate da Concezio Panone ed eseguite dallo stesso Panone all’organo assieme al contrabbassista Luca Cola. Nel programma (vedi a questo link) articolato in tre sezioni figurano alcune delle pagine più intense del compositore quali il corale “O Haupt voll Blut und Wunden” e la Toccata e fuga in re minore BWV 565 ma anche molti vivaci brani di danza tratti dalle Suites.

Giovedì 26 Febbraio 2015 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.com – www.oratoriogonfalone.com

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.

“Tamburi del Vesuvio” compie 20 anni

Tamburi del Vesuvio 2015

Al Parco della Musica Terra ‘e Motus 20th – Canti antichi e nuove contaminazioni con Nando Citarella e tanti ospiti

Riceviamo e con piacere pubblichiamo il comunicato ufficiale:

Helikonia e Fondazione Musica per Roma presentano:
Nando Citarella & Tamburi del Vesuvio
“Terra ‘e Motus 20th – Canti antichi e nuove contaminazioni”

Concerto/festa del ventennale

Nel vulcano Vesuvio pulsano i ritmi che da sempre accompagnano i canti e i balli tradizionali dell’area campana e di tutta l’Italia centro-meridionale. Ma questa terra fertile ha accolto anche il battito ritmico di tutte quelle genti che, da altri luoghi, attraversando il Mare Nostrum, sono approdati quaggiù. Così, in questa “Terra ‘e motus”, il Vesuvio è il “grande tamburo” che scandisce tempo e ritmo in un continuo motus cum voci e danze.

Il progetto Tamburi del Vesuvio nasce 20 anni fa. La volontà, il desiderio e l’intento di Nando Citarella (ideatore e fondatore del gruppo) sono proprio quelli di dare voce alle contaminazioni etnico-culturali che la realtà sociale italiana stava cominciando ad esprimere. Nel corso di questi anni, dal continuo apporto dato dalla collaborazione di artisti provenienti dalle realtà etniche più varie e dalla direzione di Nando Citarella, è nato un linguaggio proprio, una peculiarità espressiva che rende la musica dei Tamburi del Vesuvio antica e moderna al tempo stesso, in un perpetuo rigenerante viaggio senza tempo.

Tamburi del Vesuvio 2015

Nando Citarella, Gabriella Aiello, Valerio Perla, Carlo “Olaf” Cossu, Pietro Cernuto, Claudio Monteleoni, Pietro Pisano, Raffaella Coppola, Nathalie Leclerc

Featuring

Badù ‘Ndiaje, Massimo Carrano, Giovanni Imparato, Arnaldo Vacca, Umberto Vitiello, Raniero Bassano, Andrea Caroselli, Ernesto ‘o duttore, Roberto Giummarra, Gabriele Gagliarini, Simone Pulvano, Jacopo Mohammed, Paolo Cimmino, Stefano Fraschetti, U Papadia, Micaela Bernardini, Paolo Modugno, Maurizio Trippitelli, Valerio Perla, Jack Tama, Ruggero Artali, Giovanni Lo Cascio, Pejman Tadayon, Stefano Saletti, Mauro Palmas, Max Ventricini, Pasquale Migliaccio, Alessandro D’Alessandro, Mario Pio Mancini, Les Cymbalus

Sabato 21 Febbraio 2015 – ore 21,00
Auditorium Parco della Musica – Roma, viale Pietro de Coubertin, 30

Per gli iscritti a questo blog alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti scontati a €10,50 invece che €15,00. Per avere lo sconto chiedeteci il coupon a questa e-mail oppure prenotate (indicando il numero di partecipanti) a questo indirizzo: helikonia@tiscali.it

Carnevale con musiche e danze del Seicento italiano

Le immagini dello spettacolo di aRchimisti Ensemble con Claudia Celi e Paolo Di Segni alla ex-Campari di Roma

Sala stracolma e calorosi applausi per lo spettacolo Un Ballo in Maschera nell’Italia del ‘600  presentato – in occasione dell’ultima domenica di Carnevale 2015 – da Associazione Le Triolé di Roma e Associazione New Melody “Vittorio Righetti” di Ortonovo in collaborazione con il Municipio XIII – Roma Aurelio negli spazi ristrutturati dell’ex-stabilimento Campari. In scena i danzatori Claudia Celi e Paolo Di Segni assieme all’ottetto d’archi aRchimisti Ensemble (Giovanni Lorenzo Marquez, Mario Alessandrini: Violini primi; Andrea Camerino, Giampiero Caponi: Violini secondi; Riccardo Savinelli, Giorgio Bottiglioni: Viole; Giuseppe Scaglione: Violoncello;  Pierpaolo Mastroleo: Contrabbasso). Nel corso dell’evento, ospitato dal Centro Anziani Montespaccato, sono intervenuti il Presidente del Municipio Valentino Mancinelli e l’Assessore alle Politiche Educative, Scolastiche e della Cultura Eleonora De Venuti.

Foto di Andrea Toschi – © ilteatrodellamemoria.com
Per la locandina vedi precedente post

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 251 follower