Ai confini fra barocco e classico

Per la rassegna Il Classico del Martedì Christoph Timpe e Valeria Tarsetti presentano musiche di Geminiani, Leclair, Duphly e Abbè le Fils

clicca per scaricare la locandina della rassegna

Continuano al Quirinetta di Roma – nato come Caffé Concerto negli anni ’20 del Novecento e tornato da poco tempo allo spirito delle origini con una nuova iniziativa di Viteculture – gli appuntamenti de Il Classico del Martedì, una rassegna che spazia dalla musica rinascimentale agli stili del Novecento e al Jazz. Molti gli artisti che appaiono in questa edizione curata da Valeria Tarsetti, che salirà sul palco anche in veste di accompagnatore al clavicembalo in tre serate, la prima delle quali sarà il prossimo martedì 9 Febbraio con il violinista Christoph Timpe in un interessante programma dedicato alle musiche di Geminiani, Leclair, Duphly e Abbè le Fils, tipici della generazione di compositori  nati tra la fine del Seicento e gli anni ’20 del Settecento difficilmente inquadrabili nelle categorie storiografiche del «barocco» o del «classico». La rassegna prosegue il 16 Febbraio con Toccate e Balli per Arpa sola – eseguito da Mara Galassi su un’arpa a tre ordini – e il 23 Febbraio con il cantante e percussionista Nando Citarella assieme a Valeria Tarsetti in un recital di arie che spaziano dal Cinquecento al Settecento.

Martedì 9 Febbraio 2016 –  ore 21,00
info: 06 69925616 – info@quirinetta.com – pagina web www.quirinetta.com

“Ghetto” di Mario Piazza con gli studenti AND

Al Teatro Eliseo di Roma per le celebrazioni del Giorno della Memoria 

ghetto

Riportiamo qui di seguito il comunicato ufficiale:

A chiudere le celebrazioni del Giorno della Memoria lo spettacolo di danza Ghetto del coreografo Mario Piazza, in scena domenica 7 febbraio alle 21.30 sul palco del Teatro Eliseo, dove emozione fa rima con riflessione ed impegno con sostegno.

Con Ghetto, premiato con uno dei più importanti riconoscimenti per le Performing Arts dalla European Association for Jewish Culture a Londra, si dà corpo al sogno di ogni minoranza perseguitata e oppressa per appartenenza etnica, orientamento sessuale o credo religioso di uscire dall’isolamento in cui è confinata e conquistare l’agognata libertà attraverso la musica, patrimonio condiviso dell’umanità. Ghetto non più luogo di costrizione ma costruzione di dialogo nel rispetto delle diversità sociali e culturali.

Il Ghetto diviene quindi simbolo di tutte le discriminazioni, a partire da quello del popolo ebraico; il regista lo rappresenta visionario e poetico come nella pittura di Chagall. I protagonisti David, Sarah e il Rabbino Capo interpretano la vita in un colorato, travolgente caleidoscopio di sentimenti e passioni: l’amore coniugale, il matrimonio, le tradizioni e le feste fino alla disperazione, la deportazione e la tragedia della Shoah. Figura narrante Tikvah (in ebraico speranza) racconta la forza, la fede e la rinascita del popolo d’Israele. A scandire i passi di danza le note di Underground di Goran Bregovic, i brani travolgenti e struggenti della musica kletzmer, i canti gitani come Gelem Gelem a ricordo dello sterminio dei Rom, in un crescente palpito che lascerà commosso e stupefatto lo spettatore.

“Il punto di partenza per elaborare questo spettacolo è stato la necessità di affrontare i temi della esclusione e dell’esilio, attraverso l’esplorazione dei ghetti, reali e virtuali, che nascono dalla paura generata dalla diffidenza.Il ghetto ebraico rappresenta un concentrato di umanità, con la sua memoria storica, tra musiche Klezmer e canti tzigani,una coppia di giovani sposi è l’emblema del cammino futuro della società. Il lavoro mescola umorismo, e angoscia, dolore e sorriso nella consapevolezza di avere una “Hatikvah” (speranza) che darà la forza necessaria per superare uniti ogni ostacolo.Un affresco danzato di normalità e conoscenza e un messaggio danzato di pace e libertà.” (Mario Piazza)

Ghetto
Musiche: Klezmer e Goran Begovic
Regia e coreografia: Mario Piazza
Assistente alle coreografie: Ludovic Party
Studenti dell’Accademia Nazionale di Danza
Protagonisti: Rabbino capo – Antonio Taurino; Sara – Roberta Russano; David – Michael Incarbone; Tikvah – Antonella Abbate
Sound: Marco Melia

Spettacolo unico: ore 21,30 – ingresso dalle ore 21.00
Teatro Eliseo, Via Nazionale 183
Biglietto: 10 euro. Parte del ricavato andrà devoluto in beneficenza
Prenotazione obbligatoria al Centro di Cultura Ebraica: 065897589 – centrocultura@romaebraica.it

Lo spettacolo, ideato e promosso dall’Assessorato alla Cultura della Comunità Ebraica di Roma, è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah, sostenuto dalla Fondazione Museo della Shoah, con la collaborazione del Teatro Eliseo di Roma e dell’Accademia Nazionale di Danza.

locandina ghetto

Clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Serata Lully al Parco della Musica di Roma

L’Accademia Barocca di Santa Cecilia e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia saranno diretti da Federico Maria Sardelli

Jean-Baptiste_Lully

Jean-Baptiste Lully ritratto come Soprintendente alla musica del Re

L’Accademia Barocca di Santa Cecilia – l’ensemble per l’esecuzione storicamente informata nato nell’ambito dell’Orchestra sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia – e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia salgono venerdì prossimo sul palco della Sala Sinopoli per presentare sotto la direzione di Federico Maria Sardelli un programma interamente dedicato al compositore fiorentino Giovanni Battista Lulli, poi divenuto Jean-Baptiste Lully e naturalizzato francese, un artista che seppe conquistarsi la fiducia del Re Luigi XIV da cui ottenne per molti anni un ruolo di dominio quasi assoluto nel mondo del teatro musicale in Francia.

Nella prima parte verrà eseguita una suite di musiche tratta da Le Bourgeois gentilhomme, la notissima comedie-ballet nata nel 1670 dalla collaborazione di Lully con il commediografo Molière e con il coreografo Beauchamp. Seguirà il Te Deum composto nel 1687 per celebrare la guarigione di Luigi XIV. Durante le prove di quest’ultimo lavoro la tradizione vuole sia avvenuto il fatale incidente con la ferita al piede in seguito alla quale Lully, ormai caduto in disgrazia a Corte, si sarebbe lasciato morire. I solisti di canto saranno Patrizia Polia e Marta Vulpi (soprani), Marco Santarelli (tenore), Andrea D’Amelio (basso); il Coro è stato preparato dal M° Ciro Visco.

Per gli iscritti a questo blog e alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti scontati del 30%. Per ricevere il coupon sconto da presentare al botteghino scriveteci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org

Venerdì 5 Febbraio 2016 – ore 20,30 – Sala Sinopoli
Auditorium Parco della Musica – Viale Pietro De Coubertin – Roma
Infoline: tel. 06-8082058 – Pagina web: www.santacecilia.it

Accademia Barocca RM_rid

Roma, Auditorium Parco della Musica 07 05 2014 Stagione di Musica da Camera, Omaggio a Vivaldi L’Accademia Barocca di Santa Cecilia Federico Maria Sardelli direttore (in prova) ©Musacchio & Ianniello

“KARANA. In principio era il movimento” di Benedetta Capanna

Le foto della performance conclusiva del seminario tenuto con gli studenti AND 

Servizio fotografico di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Sabato 30 Gennaio nel Teatro Ruskaja gli studenti del Triennio Contemporaneo dell’Accademia Nazionale di Danza (classi dei Professori Corinna Anastasio, Ricky Bonavita, Stefania Brugnolini, Carla Marignetti) hanno presentato KARANA. In principio era il movimento, performance conclusiva del seminario tenuto da Benedetta Capanna per la rassegna Nostos. Viaggio di ritorno. L’appuntamento è stato introdotto dal Direttore dell’AND M° Bruno Carioti e condotto dalla Prof.ssa Daniela Capacci.

Per gli altri appuntamenti della rassegna e i credits vedi il comunicato stampa a questo link

European Union Baroque Orchestra announces its 2016 audition courses

An opportunity for young players of historical instruments

Since its onset during the 1985 European Music Year, the European Union Baroque Orchestra (EUBO) has provided young musicians with a unique opportunity to train through intensive rehearsal periods and concert tours with an orchestra specialized in the baroque repertory. Continuing this tradition, EUBO has announced its European co-operation project EUBO Mobile Baroque Academy (EMBA), co-funded by the Creative Europe programme of the European Union.

For the year 2016 the project will start with two residential audition-courses – each one lasting four days and located in Echternach (Luxembourg) – the first one from April 5 to 8, the second from April 8 to 11. In order to be admitted, it’s possible to apply from 18 January  to 18 March 2016 using the application kit that can be obtained by writing to Communications Manager Noora Heiskanen at info@eubo.eu. Applicants – players of violins, violas, cellos, double basses, oboes, bassoons or harpsichords on a baroque instrument tuned at A=415Hz – must be EU nationals over 18 years of age and born after 1 January 1986.

The faculty members are:

Course Director Lars Ulrik Mortensen
Chamber Music Margaret Faultless
Violin Sirkka-Liisa Kaakinen-Pilch
other name to be announced
Viola Torbjörn Köhl
Cello Alison McGillivray
Double Bass Margaret Urquhart
Oboe Alfredo Bernardini
Bassoon Alberto Grazzi
Harpsichord Marieke Spaans
Keyboard Technician Simon Neal

At the end of the courses, some of the participants will be selected for EMBO 2016 and will take part in concert tours and other activities from July 2016 to March 2017, under the direction of distinguished conductors such as Lars Ulrik Mortensen, Margaret Faultless and Alfredo Bernardini.

Info: info@eubo.eu – tel. +44 1993 812111

 

 

Prosegue all’AND “Nostos: viaggio di ritorno”

Nostos_2016_rid

I saluti al termine della performance del 23 Gennaio – Foto Gaetano Pastore

Sabato 30 gennaio il terzo appuntamento con Benedetta Capanna

Prosegue all’Accademia Nazionale di Danza la terza edizione di NOSTOS. Viaggio di ritorno, sette incontri con ex-allievi AND che tornano come docenti ospiti per altrettanti seminari seguiti da eventi performativi. Questa settimana l’ospite è Benedetta Capanna che presenterà il lavoro svolto dagli allievi sabato 30 Gennaio alle 18 nel Teatro Ruskaja.

La manifestazione è aperta al pubblico fino ad esaurimento posti.
Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, 5. Ore 18.00.
UFFICIO STAMPA: Raffaella Tramontano – mob.+39-3928860966
ufficiostampa@accademianazionaledanza.it

nostos_30-1-16

clicca sull’immagine per scaricare l’invito

Annunciati i corsi 2016 della European Union Baroque Orchestra

Un’occasione per giovani suonatori di strumenti storici

Fondata nell’anno europeo della musica 1985, la European Union Baroque Orchestra (EUBO) si propone di fornire a giovani musicisti l’opportunità di formarsi in una orchestra specializzata nel repertorio barocco attraverso periodi di prove e tournée concertistiche.

Continuando questa tradizione la EUBO è diventata promotrice del progetto EUBO Mobile Baroque Academy (EMBA), co-finanziato dal programma Creative Europe della Unione Europea. Per l’anno 2016 il progetto inizierà con due corsi-audizione della durata di quattro giorni, ciascuno aperto a 45 giovani musicisti, cittadini di uno dei paesi membri dell’Unione europea e con età compresa fra i 18 e i 30 anni. Gli strumenti richiesti sono violino, viola, violoncello, contrabbasso, cembalo, oboe e fagotto accordati con LA=415.

I corsi si svolgeranno a Echternach (Luxembourg) – il primo dal 5 all’8 Aprile l’altro dall’8 all’11 Aprile – e saranno tenuti da un prestigioso corpo docente che include:

Direttore del Corso Lars Ulrik Mortensen
Musica da Camera Margaret Faultless
Violino Sirkka-Liisa Kaakinen-Pilch
altro nome da designare
Viola Torbjörn Köhl
Violoncello Alison McGillivray
Contrabbasso Margaret Urquhart
Oboe Alfredo Bernardini
Fagotto Alberto Grazzi
Clavicembalo Marieke Spaans
Tecnico degli strumenti a tastiera Simon Neal

Al termine del corso saranno selezionati i musicisti che parteciperanno, in vari periodi fra Luglio 2016 a Marzo 2017, alle attività dell’orchestra con prove e tournée sotto la guida di Lars Ulrik Mortensen, Margaret Faultless e Alfredo Bernardini.

Il costo per la partecipazione al corso (comprensivo di vitto e alloggio) è di €200,00 più un contributo di €50,00 alle spese amministrative. Sono previste sovvenzioni per il trasporto degli strumenti ingombranti (violoncello e contrabbasso). Le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 18 marzo 2016 utilizzando i moduli da richiedere a: Noora Heiskanen (Communications Manager) – e-mail info@eubo.eu.

Scarica il depliant dei corsi
Info: 
tel. +44 1993 812111

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 310 follower